.
Annunci online

Lettera a Die Welt su un suo articolo mediocre sull’Italia a tinta unica e dominata dalla Mafia





Commento a un Vostro mediocre articolo sull'Italia a tinta unica e dominata dalla Mafia.

v

9/4/2020 13:00

A  redaktion@welt.de


Spett. Die Welt,

Egregio Signor Direttore,

Egr. Signora Virginia Kirst,

In riferimento al Vostro articolo, francamente piuttosto mediocre, che dipinge un’Italia – il secondo Paese manifatturiero d’Europa - a tinta unica e dominata dalla Mafia,

AUSLAND CORONA NOSTRA

„Die Pandemie ist der ideale Nährboden für die Mafia“

Stand: 05.04.2020 – Von Virginia Kirst

osservo che l’Italia è il Paese che da 28 anni fa registrare il maggiore avanzo primario (entrate meno spese, esclusa la spesa per interessi passivi); è contribuente netto dell’Unione Europea, ha contribuito per decine di miliardi e non ha mai preso un Euro netto finora; e ha molti svantaggi dall’appartenenza all’UE e all’UEM (Euro). Ma gli Italiani sono furbi stupidi ed, anche per colpa dei media tedeschi e italiani, hanno la nomea di essere tutti spendaccioni e approfittatori.

Mentre la Germania è il Paese che trae i maggiori vantaggi e vuole soltanto i vantaggi dell’attuale assetto incompleto UE/Euro. In più, i furbi intelligenti Tedeschi hanno preteso e ottenuto dall’Italia i soldi per salvare le banche tedesche, francesi e olandesi dai crediti inesigibili verso la Grecia. E siccome il governo Berlusconi-Tremonti non era d’accordo di accollarseli in proporzione alle quote nel capitale del fondo salva-Stati ma in proporzione alle rispettive esposizioni, hanno organizzato una sorta di golpe e lo hanno defenestrato, quantunque avesse ubbidito a quasi tutti i diktat dell’UE. E poi hanno imposto e ottenuto che il subentrato governo Monti completasse la severa opera fiscale. Causando una depressione economica, le cui conseguenze noi Italiani paghiamo tuttora.

Altro che la mafia!

Potete trovare i dettagli e le prove documentali nel mio saggio:

 “LE TRE PIU’ GRANDI BUFALE DEL XXI SECOLO: La responsabilità della Grande Recessione – Berlusconi vs Monti. La Riforma delle pensioni più severa – Sacconi vs Fornero. Gli Obiettivi e i poteri-doveri statutari della BCE – Draghi vs Yellen.” (con prefazione di Carlo Clericetti e commento di Elsa Fornero).

Distinti saluti,

V.


PS: Altre considerazioni in:

Lettera a Regina Krieger e Frank Wiebe di Handelsblatt sui pregiudizi verso l’Italia, l’ignoranza dei dati e i furbi stupidi o intelligenti


***


Traduzione (giudicate anche voi se non è un articolo mediocre e a senso unico, facendo un collage ad arte):

L'Italia soffre della crisi del Corona-virus come nessun altro paese. E di tutte le cose, la mafia potrebbe trarne il massimo beneficio. I clan sono già pronti ad arricchirsi dalla chiusura del Paese.

Sulla scia della crisi del Coronavirus, la paura di un vecchio nemico: la mafia sta crescendo in Italia. Perché i clan sono ben posizionati per arricchirsi dalla chiusura del paese e dalla grave crisi economica che seguirà.Il giornalista ed esperto di mafia Roberto Saviano avverte in un contributo per il quotidiano "La Repubblica": "La pandemia è il terreno fertile ideale per la mafia per una semplice ragione: chi ha fame cerca il pane, non importa da quale forno provenga o da chi lo distribuisce , Chiunque abbia bisogno di un farmaco paga per questo senza chiedere chi lo vende. Puoi permetterti il lusso di scegliere solo in tempi di pace e prosperità. "In effetti, la mafia si è affermata in quelle aree della vita sociale che sono indispensabili anche in tempi di crisi. Il portafoglio dei clan comprende partecipazioni in società attive in settori essenziali come lo smaltimento dei rifiuti, la pulizia degli edifici, la logistica, i servizi funebri e la vendita di cibo e benzina. “La mafia sa cosa sarà necessario ora e cosa sarà necessario in futuro e lo distribuiscono alle loro condizioni. È sempre stato così ”, scrive Saviano. Ancora più drammatico è che la mafia si è diffusa in tutto il paese nel settore sanitario, come dimostra la convinzione di Carlo Chiriaco. Il direttore dell'autorità sanitaria di Pavia, nel nord Italia, era anche la persona di contatto per "Ndrangheta, sorella calabrese dell'organizzazione mafiosa siciliana Cosa Nostra.

Un altro vantaggio della criminalità organizzata in tempi di crisi è il calo dell'attenzione. La pandemia domina la notizia quasi completamente, quindi la mafia può operare in modo più inosservato e il già lento sistema giudiziario ha ancora meno pressioni per agire.

Naturalmente, la mafia soffre anche della limitata libertà di movimento nel quadro del blocco, ma è agile e può adattarsi rapidamente alle mutate condizioni. Ad esempio, il traffico di droga è stato rapidamente spostato dai luoghi pubblici alle infinite file di persone schierate di fronte a supermercati e farmacie in tutta Italia in questi giorni.

Ma i benefici che la mafia può ottenere dalla crisi del coronavirus non si esauriscono se le rigide misure precauzionali per contenere il virus sono allentate. Dopo la pandemia, l'Italia si troverà in una grave crisi economica in cui la mafia può anche sfruttare la sua elevata liquidità a suo vantaggio.Giuseppe Sala, il sindaco di Milano, ha formulato il rischio per la sua città nel modo seguente: “Dopo questa crisi, i più adatti avranno le migliori possibilità di fare affari. I clan mafiosi hanno una grande solidità finanziaria, quindi saranno in grado di sfruttare le opportunità che offre il mercato ".

Tuttavia, la situazione nel sud del paese sta diventando più grave, afferma Sala: "Lì, la mafia si prenderà cura dei cittadini più bisognosi e conquisterà questa parte della popolazione". Il governo italiano è consapevole di questo pericolo, ma ha affrontato il problema la crisi della Corona nel nord e la preparazione del sud per un'eventuale diffusione del virus lì così tanto che gli aiuti non arrivano sempre così rapidamente e in modo non burocratico quanto è necessario.

I giornali italiani, ad esempio, sono gelosi del fatto che gli imprenditori in difficoltà in Germania ricevano ingenti quantità di aiuti pubblici di emergenza dal governo. In Italia, d'altra parte, il sito web dell'autorità fiscale è crollato il 1 ° aprile perché troppi lavoratori autonomi che avevano perso il lavoro volevano richiedere il "Bonus Coronavirus" per un importo di 600 euro - rimarranno tali per due settimane dopo la chiusura dei negozi senza il sostegno del governo.

Il pubblico ministero Nicola Gratteri, che è stato sotto la protezione della polizia per la sua lotta contro la 'Ndrangheta calabrese dal 1989, ora ha proposto al programma radiofonico "Circo Massimo" per combinare la distribuzione di aiuti governativi per mitigare la crisi da Coronavirus con la lotta alla mafia , Lo stato dovrebbe fornire i fondi che vengono distribuiti ai bisognosi dalle amministrazioni comunali solo se il rispettivo sindaco dichiara chi ottiene quanti soldi e quale destinatario è sospettato di essere mafioso."È positivo mettere i fondi direttamente a disposizione dei sindaci perché consente di risparmiare molti passaggi", afferma Gratteri. "Ma se il sindaco è un intermediario mafioso o mafioso, passerà tutti i vantaggi ai soliti sospetti e ai suoi potenziali elettori, e gli altri non otterranno nulla."

D'altra parte, se fossero stati creati almeno elenchi di beneficiari e si notassero casi sospetti, ci sarebbe un po 'più di trasparenza. E questo è forse il mezzo più importante contro la mafia.



**********





Sfoglia marzo        maggio
temi della settimana

berlusconi ue governo monti curiosita' sessuali germania pd pensioni debito pubblico economia bufale fake news renzi commissione europea crisi economica riforma delle pensioni fornero sessualità bersani banca d'italia imposta patrimoniale bce



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0