.
Annunci online

Il lapsus del ministro Zanonato

 

Imu, Flavio Zanonato: "Impegno a toglierla sulla prima casa". E a Fiat: "Deve investire di più"
L'Huffington Post  |  Pubblicato: 19/08/2013 14:58 CEST  |  Aggiornato: 19/08/2013 15:05 CEST
http://www.huffingtonpost.it/2013/08/19/imu-zanonato_n_3779015.html?utm_hp_ref=italy
 

Sull'IMU sulla prima casa (rammento: 225€ in media all'anno [*]), continua la solita confusione di linguaggio.

"Impegno del governo a toglierla sulla prima casa".

"Il presidente Letta disse che l'IMU va rimodulata, non abolita".

Sembrano affermazioni contrastanti di due persone diverse, ed invece sono state rese in successione dalla medesima persona: il ministro Zanonato.

Come si conciliino queste due affermazioni illogiche dell'on. Zanonato, è un mistero solo apparente, che la psicologia potrebbe facilmente spiegare e che attiene al meccanismo che va sotto il nome di lapsus.

"Essi [i lapsus] sono considerati forme di espressione indiretta dell'inconscio: l'errore che prende corpo nel lapsus, secondo Freud, è solo apparentemente casuale. Il lapsus non solo sarebbe la manifestazione di un desiderio inconscio che affiora e trova, così, soddisfacimento, ma costituirebbe anche un canale attraverso il quale trovano sfogo pensieri che, altrimenti, resterebbero rimossi dalla censura".
http://it.wikipedia.org/wiki/Lapsus

Quelle due affermazioni contrastanti svelano, quindi, il conflitto che alberga nella psiche del ministro Zanonato a proposito dell’IMU sulla prima casa, tra il desiderio inconscio di abolizione (vedi le sue dichiarazioni di un mese fa [*]) e il richiamo della coscienza al dovere dell’equità.  

 

[*] Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2788496.html   

 

 

Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani

 
Riporto le lettere che ho inviato ieri al ministro Zanonato ed al Segretario del PD Epifani.

 
segreteria.ministro@mise.gov.it
 
   Caro Ministro Zanonato,

   Dopo aver letto le Sue dichiarazioni ai giornali sull’IMU, evidenzio che, secondo i dati consuntivi del MEF (http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2772245.html)
- il gravame medio annuo dell'IMU sulla prima casa ascende all'astronomica cifra di 225 €;
- per la prima casa, l’85% dei contribuenti ha versato fino a 400 €; l’8% circa da 400 a 600 €; e il 6,8% oltre 600 €.
Inoltre, da questa analisi della Voce.info, la sua abolizione si tradurrebbe in un risparmio di soldi per i più ricchi ("più della metà del gettito è pagato dagli ultimi tre decili, l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa andrebbe a vantaggio prevalentemente dei decili elevati di famiglie") e per gli anziani  http://t.contactlab.it/c/1000009/3449/43179925/31265.
Per questi e molti altri motivi (cfr. http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2781756.html), è un'indecenza che si parli di IMU per volontà di un miliardario imbonitore. Le priorità sono altre: il lavoro, gli ammortizzatori sociali, la casa ad affitto sociale, per le quali occorrono risorse, chiedendole agli unici che ora, dopo ben 329,5 mld di manovre finanziarie distribuite in maniera molto iniqua, le hanno: i ricchi. Non sprecarle, regalandole ai più ricchi.
Infine, osservo che anche l’abolizione dell’ICI escluse i castelli e le case di lusso, ma erano soltanto 40.000 su 32 milioni.
 
   A quasi tutti gli Italiani (inclusi, incredibile ma vero, docenti universitari di Economia e abituali frequentatori di blog economici), manca il quadro complessivo dell'entità e della distribuzione delle manovre finanziarie varate nella scorsa legislatura (cfr. Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html), pari complessivamente alla cifra astronomica di 329,5 mld; distribuzione molto iniqua, soprattutto da parte del governo Berlusconi, perché il governo Monti, se, da un lato, ha prodotto gli esodati (ma in una certa misura l'aveva fatto anche il governo Berlusconi col DL 78/2010), almeno, dall'altro, ha reintrodotto l'IMU sulla prima casa e aumentato il peso sulle altre. ll mantenimento dell'IMU è anche un problema di equità. C'è, infatti, chi (tantissimi -centinaia di migliaia - persino senza reddito e semmai senza casa, quorum ego), per risanare i conti pubblici, hanno "contribuito" in misura anche 50-100 volte maggiore del gravame relativamente modesto dell'IMU sulla prima casa, pari in media a 225 € all'anno.
 
   Caro Ministro, sono un iscritto della prima ora (ma non ho rinnovato la tessera) ed un elettore del Partito Democratico.
Dopo la vicenda dei 101 traditori del PD (sulla quale non è stata fatta nessuna chiarezza), in occasione dell’elezione del PdR, e la successiva nascita del governo col PDL, decisa da un solo uomo: Napolitano, in barba alla volontà espressa dalla maggioranza di ben 3,2 milioni di elettori in libere elezioni primarie, sono diventato molto critico delle scelte del PD e sto cullando persino l’ipotesi, dopo aver dato per oltre 40 anni il mio voto a PCI-PDS-DS-PD, di non votare alle prossime elezioni il PD. La informo che la eventuale mancata votazione da parte del PD dell’ineleggibilità di Silvio Berlusconi e la eventuale decisione di abolire l’IMU sulla prima casa spazzerebbero via i miei residui dubbi.
Cordialmente,
 
PS: Non si preoccupi delle dichiarazioni di tipi come Brunetta o Gasparri e simili: sono soltanto degli utili idioti ben retribuiti e privi di vergogna di un egoarca incompetente, spregiudicato e bulimico.

 
*****

 
epifani_e@camera.it
 
   Caro On. Epifani,

   Dopo aver letto le dichiarazioni del ministro Zanonato ai giornali sull’IMU, evidenzio che, secondo i dati consuntivi del MEF (http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2772245.html)
- il gravame medio annuo dell'IMU sulla prima casa ascende all'astronomica cifra di 225 €;
- per la prima casa, l’85% dei contribuenti ha versato fino a 400 €; l’8% circa da 400 a 600 €; e il 6,8% oltre 600 €.
Inoltre, da questa analisi della Voce.info, la sua abolizione si tradurrebbe in un risparmio di soldi per i più ricchi ("più della metà del gettito è pagato dagli ultimi tre decili, l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa andrebbe a vantaggio prevalentemente dei decili elevati di famiglie") e per gli anziani  http://t.contactlab.it/c/1000009/3449/43179925/31265.
Per questi e molti altri motivi (cfr. http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2781756.html), è un'indecenza che si parli di IMU per volontà di un miliardario imbonitore. Le priorità sono altre: il lavoro, gli ammortizzatori sociali, la casa ad affitto sociale, per le quali occorrono risorse, chiedendole agli unici che ora, dopo ben 329,5 mld di manovre finanziarie distribuite in maniera molto iniqua, le hanno: i ricchi. Non sprecarle, regalandole ai più ricchi.
Infine, osservo che anche l’abolizione dell’ICI escluse i castelli e le case di lusso, ma erano soltanto 40.000 su 32 milioni.
 
   A quasi tutti gli Italiani (inclusi, incredibile ma vero, docenti universitari di Economia e abituali frequentatori di blog economici), manca il quadro complessivo dell'entità e della distribuzione delle manovre finanziarie varate nella scorsa legislatura (cfr. Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html), pari complessivamente alla cifra astronomica di 329,5 mld; distribuzione molto iniqua, soprattutto da parte del governo Berlusconi, perché il governo Monti, se, da un lato, ha prodotto gli esodati (ma in una certa misura l'aveva fatto anche il governo Berlusconi col DL 78/2010), almeno, dall'altro, ha reintrodotto l'IMU sulla prima casa e aumentato il peso sulle altre. ll mantenimento dell'IMU è anche un problema di equità. C'è, infatti, chi (tantissimi -centinaia di migliaia - persino senza reddito e semmai senza casa, quorum ego), per risanare i conti pubblici, hanno "contribuito" in misura anche 50-100 volte maggiore del gravame relativamente modesto dell'IMU sulla prima casa, pari in media a 225 € all'anno.
 
   Caro Segretario, sono un iscritto della prima ora (ma non ho rinnovato la tessera) ed un elettore del Partito Democratico.
Dopo la vicenda dei 101 traditori del PD (sulla quale non è stata fatta nessuna chiarezza), in occasione dell’elezione del PdR, e la successiva nascita del governo col PDL, decisa da un solo uomo: Napolitano, in barba alla volontà espressa dalla maggioranza di ben 3,2 milioni di elettori in libere elezioni primarie, sono diventato molto critico delle scelte del PD e sto cullando persino l’ipotesi, dopo aver dato per oltre 40 anni il mio voto a PCI-PDS-DS-PD, di non votare alle prossime elezioni il PD. La informo che la eventuale mancata votazione da parte del PD dell’ineleggibilità di Silvio Berlusconi e la eventuale decisione di abolire l’IMU sulla prima casa spazzerebbero via i miei residui dubbi.
Cordialmente,
 
PS: Non si preoccupi delle dichiarazioni di tipi come Brunetta o Gasparri e simili: sono soltanto degli utili idioti ben retribuiti e privi di vergogna di un egoarca incompetente, spregiudicato e bulimico.
 


Articolo collegato:
 
PD, per schivare la buca vola nel burrone
La proposta sull’incompatibilità non può che essere valutata per le conseguenze che produrrebbe: l’ennesimo salvataggio di Berlusconi. Un solo compromesso potrebbe essere accettabile: il rinvio del voto in giunta delle elezioni a dopo la pronuncia della Cassazione
Carlo Clericetti
http://www.eguaglianzaeliberta.it/articolo.asp?id=1653
 
 
 

Ribaltamento delle priorità per volere di un miliardario

 
Per volere di un miliardario incompetente, spregiudicato e bulimico, che per colpa di 7,3 milioni di Italiani che gli danno ancora il consenso co-determina le scelte politiche, c'è un ribaltamento della strategia economica e della correlata politica fiscale. Il prof. Garibaldi diceva stamattina a Radio3 [1] che non ci sono le risorse: evidentemente si riferiva a quelle pubbliche. Perché quelle private invece ci sono, come attestano le statistiche della Banca d'Italia: soltanto i depositi bancari e postali assommano ad oltre 1.000 mld, mentre la ricchezza netta complessiva ascende a 8.600 mld, concentrata per quasi la metà nel 10% delle famiglie. [2] Ne discende– ed anche un bambino sarebbe d’accordo - che è da queste che bisogna trarre le risorse per finanziare la crescita e gli indispensabili ammortizzatori sociali anti-crisi. Ed invece i media (inclusa purtroppo Radio3) diffondono il volere del predetto miliardario e fanno discutere da mesi di abolizione dell’IMU sulla prima casa, un gravame pro capite (nel 90% dei casi)  relativamente modesto [3], togliendo risorse pubbliche anziché accrescerle e prenderle ovviamente da quelli che, dopo 329,5 mld di manovre finanziarie addossate in gran parte sul ceto medio-basso, [4] sono i soli che ora le hanno: il 10% delle famiglie predetto, inclusi i miliardari.
 
[1] http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-f0e51e4a-05e3-44ee-848d-0e28e4f5e226.html
[2] Banca d’Italia, “La ricchezza delle famiglie italiane”, 2012
http://www.bancaditalia.it/statistiche/stat_mon_cred_fin/banc_fin/ricfamit/2012/suppl_65_12.pdf
[3] I dati consuntivi del MEF confermano il piagnisteo per l’IMU
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2013/02/14/i_dati_consuntivi_del_mef_conf.html
[4] Il lavoro sporco del governo Berlusconi-Tremonti
Riepilogo [delle manovre correttive, valori cumulati da inizio legislatura]:
- governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld;
- governo Monti 63,2 mld;
Totale   329,5 mld.
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/07/17/il_lavoro_sporco_del_governo_b.html 
 

Aggiornamento:
 
L'Ocse: "Il taglio dell'Imu non è prioritario".
Tagliate le stime sull'Italia, alert sul deficit
(02 maggio 2013)
http://www.repubblica.it/economia/2013/05/02/news/l_ocse_il_taglio_dell_imu_non_prioritario_tagliate_le_stime_sull_italia_alert_sul_deficit-57897534/

Visco: « Effetti devastanti se il governo alza l'Iva»
Di Bianca Di Giovanni
15 giugno 2013
La guerra delle tasse per il governo Letta è più destabilizzante di qualsiasi strappo che sia di Renzi o di Berlusconi. La “spina” dell’esecutivo è collegata a Iva e Imu. “Il fatto è che si parte da un vizio originale – spiega l’ex ministro Vincenzo Visco – Cioè aver accettato di discutere di Imu sulla prima casa. Oggi è davvero senza senso toglierla. Tanto più che il prelievo sugli immobili può essere riformato in modo più equo, come ho più volte spiegato in interventi sulla stampa”. L’esponente Pd non è affatto tenero con il governo,“reo” di rincorrere una propaganda insensata. E non solo. Visco denuncia anche una discutibile continuità dell’attuale esecutivo con quelli precedenti rispetto alla lotta all’evasione. […]
Sull’Imu invece…
«In questo caso è senza senso togliere la tassa sulle prime case, perché si concede un beneficio ai ceti più affluenti senza alcun vantaggio per l’economia. Non pagare l’Imu non fa ripartire il Paese, mentre far aumentare l’Iva ha un effetto recessivo. […]
Tagliare l’Irpef equivarrebbe ad abbassare il cuneo, come chiede Confindustria.
«Sì, ma loro vogliono l’Irap. Invece per me bisogna tagliare l’Irpef. Le risorse si potrebbero reperire sia dall’evasione o da una tassa sulle grandi fortune».
http://www.unita.it/economia/visco-sulle-tasse-il-governo-sbaglia-letta-iva-imu-irpef-italia-politica-alfano-1.506004 

Lo stop dell'Fmi alla cancellazione dell'Imu sulla prima casa. Letta: confermo superamento attuale regime
5 luglio 2013
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-07-04/lfmi-litalia-ripresa-economica-164743.shtml


Post e Articoli collegati:

12 (e più) motivi contro l’abolizione dell’IMU sulla prima casa, nessuno a favore
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2781756.html   
 
Il vero padrone è il Cavaliere
di Barbara Spinelli
[…] Così torniamo al governo necessario di Letta. Se le dispute e le tensioni vengono tacitate, sarà difficile sperimentare nuove vie, istituzionali e anche economiche. Cosa dice il ministro Saccomanni dell'errore Excel e della deduzione di Krugman ("Ciò che il più ricco 1 per cento della popolazione desidera, diventa ciò che la scienza economica ci dice che dobbiamo fare")? Se l'agenda Monti non è rimessa in questione, se non si mobilitano conoscenze alternative, come superare la crisi? Se non credo nell'evidenza dei fatti scoperchiata dagli economisti dissidenti - si domanda alla fine Krugman - "Cosa sto facendo della mia vita"?    
http://www.repubblica.it/politica/2013/05/01/news/berlusconi_vero_padrone-57815770/

Le 10 regole per il controllo sociale (Noam Chomsky)
http://www.informarexresistere.fr/2012/05/22/le-10-regole-per-il-controllo-sociale-noam-chomsky/#axzz2Rq8m1g5U
 
***
Paradisi fiscali, i furbi godono
di Vittorio Malagutti
Quelli che non pagano le tasse nascondendo i soldi nelle banche offshore ringraziano: dopo Berlusconi, neppure Monti ha fatto nulla per stanarli. E Letta non sembra averne la minima intenzione
Esclusivo Ecco i nababbi coi conti alle Antille 
Ruffolo Una vergogna che nessuno vuole affrontare 
Inchiesta Così esportano i capitali  


Sfoglia luglio        settembre
temi della settimana

crisi economica draghi riforma delle pensioni fornero imposta patrimoniale fake news pd curiosita' sessuali renzi ue sviluppo intellettuale bersani germania debito pubblico berlusconi sessualità pensioni governo monti economia bce banca d'italia



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0