.
Annunci online

Lettera al Vice Presidente Maurizio Lupi

Un noto esponente di Comunione e Liberazione, il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, è al centro di un’inchiesta per corruzione, assieme ad altri esponenti di CL. Pubblico la lettera che inviai nel marzo del 2011 al Vice Presidente Maurizio Lupi, anch’egli di CL. Ad oggi, non ho ricevuto alcuna risposta.

 

Egr. Sig. Vice Presidente Lupi,

I Suoi interventi in tv sono un’offesa all’etica comune, all’intelligenza, alla logica ed alla lingua italiana.

Le chiedo: che educazione ha ricevuto da piccolo?

Le chiedo: che scuola ha fatto? L’ultima perla sentita: implementare. Prenda un buon vocabolario – ma basta anche Internet/Wikipedia - e ne verifichi il corretto significato.

Le chiedo, da peccatore agnostico: come fa un sedicente cattolico osservante e praticante a sostenere un amorale ed inadeguato Premier come Silvio Berlusconi (tutti i principali indicatori economico-finanziari dei governi da lui retti – debito, deficit, avanzo primario, PIL - sono negativi e molto peggiori); un incompetente Ministro dell’Economia come Giulio Tremonti; un filo-confindustriale Ministro del Welfare come Maurizio Sacconi: gli autori della manovra correttiva 2010?

Una manovra di 24,9 miliardi per il biennio 2011-2012, la più scandalosamente iniqua della storia repubblicana e che, con l'avallo sostanziale della CISL e della UIL, invece di apprestare provvedimenti anti-crisi e provvidenze di welfare non selettive, come è successo in tutti – proprio tutti! – gli altri Paesi, ha, per soprammercato, scaricato quasi tutto il peso del risanamento dei conti pubblici sugli invalidi civili, come i Down (poi cancellato in Commissione Bilancio del Senato, soltanto a seguito di vibrate, corali proteste); i precari, licenziati in decine di migliaia; i pensionandi inattivi a reddito zero!, tra cui i lavoratori in mobilità oltre le 10 mila unità - che sembra, oltre che crudele, anche incostituzionale -, che perderanno in un solo anno anche decine di migliaia di € per l’allungamento di 12 mesi dell'età di pensionamento (cfr. DL 78/2010, art. 12); gli insegnanti e gli altri dipendenti pubblici; la spesa sociale delle Regioni e dei Comuni (disoccupati, anziani, minorenni a rischio, ragazze-madri,  matti, ex drogati, LSU, ecc.).
E non fa pagare – letteralmente! - neppure un centesimo (tranne i produttori di farmaci ed i farmacisti, in quanto fornitori del SSN) ai percettori di redditi privati, anche miliardari (come Ferrero, Del Vecchio, Berlusconi: i primi tre italiani nella classifica “Forbes“ 2010), o milionari (come Passera, Profumo, Montezemolo), o  abbienti (come Lei, Sacconi, Bonanni, Angeletti), o giornalisti, severi e rigorosi custodi dei conti pubblici (come Giannino e Cisnetto; Eugenio Scalfari - Lei forse lo sa - ha un po’ provocatoriamente chiesto più volte, ma inutilmente, di pagare).

L’effetto Grecia, soltanto in Italia col Governo di centrodestra Berlusconi-Tremonti-Sacconi, e l’avallo sostanziale di CISL e UIL, lo stanno pagando quasi interamente, non i ricchi e gli abbienti, ma i poveri e una parte del ceto medio-basso.

In conclusione, Sig. Vice Presidente, il Segretario del PD, Pierluigi Bersani, dopo il varo della manovra correttiva 2010, affermò a  “l’Unità“: «Ma con una manovra che non chiede nulla ai ricchi come lui, non ha paura che qualche Dio lo fulmini?». Egli si riferiva evidentemente a Berlusconi, facendo finta di non sapere che il vero autore della manovra correttiva è Tremonti (con l’aiuto di Sacconi, Bonanni, Angeletti e Marcegaglia), il quale ebbe anche l’impudenza di affermare: “Nell'insieme la manovra è stata fatta su una vastissima base di consenso sociale" (cfr.   http://www.repubblica.it/politica/2010/07/18/news/tremonti_no_a_governi_tecnici-5654276).

Io non credo – essendo agnostico – nella punizione divina, né – essendo razionale - in quella che Freud chiama “l’onnipotenza del pensiero“, riferendosi al potere iettatorio, ma è indubbio che sia io (che 65enne ho dovuto chiudere, due anni fa, a causa della terribile crisi economica e di causa di forza maggiore, il mio studio di consulenza alle imprese e perderò quasi 20 mila € in un solo anno di mancato introito pensionistico), sia le centinaia di migliaia, forse milioni, di altre analoghe vittime delle Vostre, inadeguate, crudeli e molto inique decisioni, quasi sicuramente non possiamo far sentire la nostra voce di protesta, ma un “pensierino“, stia sicuro, Ve lo rivolgiamo.

Distinti saluti

(firma)

 

Sfoglia maggio        luglio
temi della settimana

governo monti germania imposta patrimoniale berlusconi banca d'italia riforma delle pensioni fornero bce debito pubblico sviluppo intellettuale commissione europea crisi economica pd curiosita' sessuali economia renzi bersani pensioni ue fake news sessualità



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0