.
Annunci online

Telecom

 
Il viceministro dello Sviluppo economico Antonio Catricalà, forse il principale rappresentante della casta dei Mandarini, [1] e Consigliere di Stato, tra i veri padroni del funzionamento (e disfunzionamento) della burocrazia italiana, si è svegliato ed ha aggiustato il tiro rispetto a ieri (cfr. Huffington Post [2])
Rammento, tra l’altro, il meccanismo del MES. [3] Noi abbiamo conferito al MES, nel 2012, 45 mld €, per salvare anche le BANCHE SPAGNOLE, che stanno ora finanziando TELEFONICA, azienda molto indebitata e sua concorrente in America Latina, per acquisire il controllo della nostra TELECOM.
Il nostro Governo ha dichiarato (ieri) che NON intende intervenire; forse è stato indotto a mutare atteggiamento, tra l’altro, dall’intervista al Corriere della Sera del presidente della Commissione Industria del Senato, Massimo Mucchetti. [4]
I soldi che l'Italia ha conferito al MES [5] sono finanziati aumentando il nostro debito pubblico ed i correlati interessi passivi. Finora, l'Italia non ha preso un Euro dal MES e dagli analoghi fondi salva-Stati precedenti.


[1] La casta dei Mandarini http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2780717.html
[2] http://www.huffingtonpost.it/2013/09/25/vendita-telecom-catricala-scorporo-rete_n_3986512.html
[3] http://it.wikipedia.org/wiki/Meccanismo_europeo_di_stabilit%C3%A0
[4] MUCCHETTI (PD): IL CAPO DI TELEFONICA ILLUSTRI I SUOI PROGETTI
«Telecom, l'Italia non può perdere il controllo» 
http://www.corriere.it/economia/13_settembre_23/telecom-mucchetti-scorporo-telefonica_84aee71e-2409-11e3-952d-4ca9735c4400.shtml
[5] 45 mld nel 2012. Nei prossimi cinque anni il contributo italiano ai meccanismi di supporto finanziario varati dalla Ue raggiungerà i 303,7 miliardi (55,06 nel 2013; 61,71 nel 2014; 62,07 nel 2015; 62,33 nel 2016 e 62,51 nel 2017).
http://www.businesspeople.it/Business/Economia/Aiuti-Ue-l-Italia-contribuira-con-300-miliardi-in-cinque-anni_47435


Appendice
 
"14:45 –Oggi
Letta:"Rete strategica, non molliamo su questo asset"
"Su un asset strategico come la rete saremo molto cauti e seguiremo tutti gli sviluppi perché non vogliamo mollare su questo aspetto strategico". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, intervistato a New York da Bloomberg tv, a proposito della salita di telefonica nel capitale di Telco, azionista di riferimento di Telecom italia".
 
Questa dichiarazione del premier Letta si presta almeno a 2 osservazioni:
1. rinvia al meccanismo del lapsus freudiano, poiché tradisce il suo pensiero sottostante: ho mollato sull'IMU, calando le brache all'imposizione di Berlusconi; stavo facendo lo stesso con TELECOM nei riguardi di TELEFONICA (si vedano le mie - e degli altri ministri e vice ministri  - dichiarazioni di ieri); poi, le fortissime reazioni convergenti negative in Italia mi hanno fatto cambiare idea;
2. sembra, di tutta evidenza, un comportamento da dilettanti allo sbaraglio o, almeno, di persone che non sono in grado di restare del tutto lucidi in una situazione di stress elevato: è un fenomeno che in questo periodo, a ben vedere, coinvolge, purtroppo, una grandissima parte del popolo italiano, già incline per suo conto al melodramma, ma che è molto pericoloso, persino esiziale, quando investe persone e leader con responsabilità molto delicate, vuoi che si tratti di un chirurgo, vuoi che si tratti di un pilota d'aereo, vuoi che si tratti, come nel caso di Enrico Letta, di un PdC.


Articoli collegati:
 
Telecom-Telefonica, un'operazione a perdere, tranne che per i soliti noti
Pubblicato: 25/09/2013 15:02
Andrea Bassi
http://www.huffingtonpost.it/andrea-bassi/telecom-telefonica-unoperazione-a-perdere-tranne-che-per-i-soliti-noti-_b_3988067.html

AlitaliaimpreseTelecom di Vincenzo Comito
La svendita di Telecom
24/09/2013
L'Italia avrebbe bisogno di grandi investimenti nella banda larga, ed è improbabile che gli spagnoli di Telefonica, i nuovi proprietari della Telecom, vogliano occuparsene. È giusto che una infrastruttura di base del paese venga abbandonata al capitale estero e per giunta senza alcun vincolo?
http://www.sbilanciamoci.info/Sezioni/italie/La-svendita-di-Telecom-20224

Telefonica emetterà bond convertendo in azioni Telecom da 750 milioni: primo passo per l'uscita
16 luglio 2014
http://24o.it/xeF3sL
 
   

Dialogo sull’IMU con l’ex Sottosegretario Polillo

 
Riporto la breve discussione sul tema dell’IMU, svoltasi il mese scorso nel suo blog su Huffington Post, tra l’ex Sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo e me.

L'Imu sarà il nuovo tormentone estivo
Pubblicato: 17/05/2013 12:52
http://www.huffingtonpost.it/gianfranco-polillo/limu-sara-il-nuovo-tormentone-estivo_b_3291487.html?utm_hp_ref=italy 


Vincesko       
13 Fan
15:11 su 17/05/2013
Questo articolo esprime la nota idiosincrasia del Dott. Polillo verso le imposte patrimoniali.
Ri-ri-evidenzio che, secondo i dati consuntivi del MEF (http://vincesko.ilcannocchiale.it/2013/02/14/i_dati_consuntivi_del_mef_conf.html ), il gravame medio annuo dell'IMU sulla prima casa ascende all'astronomica cifra di 225 €. 
Inoltre, da questa analisi della Voce.info, la sua abolizione si tradurrebbe in un risparmio di soldi per i più ricchi ("più della metà del gettito è pagato dagli ultimi tre decili, l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa andrebbe a vantaggio prevalentemente dei decili elevati di famiglie") e per gli anziani http://t.contactlab.it/c/1000009/3449/43179925/31265 .
Per questi e molti altri motivi, è un'indecenza che si parli di IMU per volontà di un miliardario imbonitore. Le priorità sono altre: il lavoro, gli ammortizzatori sociali, la casa ad affitto sociale, per le quali occorrono risorse, chiedendole agli unici che ora, dopo ben 329,5 mld di manovre finanziarie distribuite in maniera molto iniqua, le hanno: i ricchi. Non sprecarle, regalandole ai più ricchi.
 
gpolillo
11 Fan
18:12 su 17/05/2013
Il suo é un semplice processo alle presunte intenzioni. Mi sono limitato a raccontare come sono andate le cose. Per il resto vedremo i possibili sviluppi. I dati forniti sul pagamento IMU per la prima casa sono diversi. Essa interessa la maggior parte dei contribuenti a basso reddito. Cosa evidente se si considera che l'80 per cento circa della popolazione possiede la casa d'abitazione. Il maggior gettito deriva invece dalle seconde case e dalle attività economiche, con una fortissima progressione (dati MEF). Le priorità non li decide né lei né me, ma il Parlamento, attraverso le complesse procedure democratiche che regolano la vita politica italiana, Naturalmente si può dissentire, ma con un pizzico d'umiltà. Almeno finché siamo in democrazia. 
GP
 
Vincesko
13 Fan
23:03 su 17/05/2013
Dott. Polillo,
Io sono ateo, aborro i pregiudizi e valuto esclusivamente i numeri e i fatti.
1) In pochi mesi, questo è il Suo quinto articolo contro le imposte patrimoniali:
- L'Imu si può rimborsare con i Bot. Aspettando la Svizzera...
- Dove sbaglia Der Spiegel
- E' giusto restituire l'IMU? (perché Berlusconi non ha tutti i torti)
- Gianfranco Polillo: Attenti agli spread - Huffington Post
 
2) Visto che li ignora o fa finta di ignorarli e fa ammuina, ecco i dati consuntivi del MEF (linkati più sopra). che attestano:
- l’introito complessivo dell’IMU è stato pari a 23,7 mld;
- di cui circa 4 mld relativi all’abitazione principale; hanno effettuato versamenti circa 17,8 milioni di contribuenti;
- l’importo medio sulla prima casa è stato di 225 €;
- per la prima casa, l’85% dei contribuenti ha versato fino a 400 €; l’8% circa da 400 a 600 €; e il 6,8% oltre 600 €;
- l’IMU sui fabbricati diversi dall’abitazione principale (esclusi i terreni, le aree edificabili ed i fabbricati rurali) è stata pari a 17,9 mld €;
- in questo caso, i contribuenti sono stati 16 milioni, di cui 15,3 di persone fisiche, per un importo medio di 736 €, e 700 mila altri, per un importo medio di 9.313 €;
(continua)
 
Vincesko
13 Fan
23:04 su 17/05/2013
(segue)
- infine, l’IMU sui terreni, sulle aree edificabili e sui fabbricati rurali è stata di 1,7 mld, per un valore medio pari rispettivamente a 209, 680 e 217 €;
- nel 2011, l’Italia era il paese con la più bassa tassazione della proprietà immobiliare tra i principali paesi OCSE;
- lo scostamento tra rendite e valori di mercato, pari in media a 3,7 volte prima dell’introduzione dell’IMU, si è ridotto, per effetto della rivalutazione del 60% delle rendite catastali, a circa 2,3 volte dopo l’introduzione dell’IMU.

3) Quello di ritenersi superiori al Parlamento è un vizio tipico della casta dei Mandarini, di cui Lei fa parte: che fa, lo proietta su di me?

In conclusione, Le chiesi in calce al Suo articolo “Attenti agli spread” quale fosse stato il Suo contributo straordinario al risanamento dei conti pubblici costato finora ben 330 mld molto iniquamente distribuiti, ipotizzando zero (visto che la Corte Costituzionale, guarda caso, come era stato previsto, ha dovuto dichiarare incostituzionale il vostro contributo di solidarietà), Lei non mi ha ancora risposto. Almeno ora pagate l’IMU, per favore, vincendo il vostro egoismo e scarso senso civico, ché noi abbiamo già dato, e ben di più.
 
Descrizione: foto
borromini
11 Fan
18:39 su 17/05/2013
bravo!
soprattutto il 2. capoverso è meritorio di riflessione: per la maggior parte l'imu andrebbe a gravare NON su chi ha problemi a pagarla, ma su chi ne ha troppi, ed è per questo che ci imboniscono promettendo di toglierci dall'occhio una pagliuzza che nel loro è trave
a guadagnarci sarebbero loro, SEMPRE loro...
 
Vincesko
13 Fan
23:07 su 17/05/2013
Grazie.


Post collegato:
La casta dei Mandarini
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2780717.html
 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. polillo imu casta dei mandarini

permalink | inviato da magnagrecia il 20/6/2013 alle 20:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre
temi della settimana

renzi riforma delle pensioni fornero governo monti bce pensioni bersani pd sessualità crisi economica imposta patrimoniale germania banca d'italia draghi sviluppo intellettuale berlusconi ue debito pubblico curiosita' sessuali economia fake news



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0