.
Annunci online

Voci spurie e iniquità scandalosa

 
pensioni di Maria Luisa Pesante
La Corte, le pensioni, e il governo
12/05/2015
Gridare all’invasione di campo della Corte anziché riconoscere che il governo ha violato i limiti imposti dalla giurisdizione costituzionale vuol dire invocare lo scardinamento della costituzione
http://www.sbilanciamoci.info/Sezioni/italie/La-Corte-le-pensioni-e-il-governo-29744
link sostituito da:
http://old.sbilanciamoci.info/Sezioni/italie/La-Corte-le-pensioni-e-il-governo-29744.html 

 

1) “Quando Giuliano Amato prelevò nottetempo una piccola quota dei nostri depositi bancari, con assicurazione di rimborso, come poi avvenne”. 

Non mi pare che avvenne. A me, ad esempio, non è successo. Forse l’Autrice si confonde col contributo per l’Europa di Prodi, che venne restituito per metà.

 

2) Le voci spurie (nel confronto con gli altri Paesi) della spesa pensionistica sono:

1. TFR (circa 1,5% del Pil);

2. un 8% di spesa assistenziale sul totale della spesa pensionistica;

3. un peso fiscale comparativamente maggiore (la spesa pensionistica italiana è al lordo di 40-45 mld di imposte, purtroppo non ho un dato preciso, l’ho anche chiesto all’ISTAT, ma mi è stato risposto: solo a pagamento);

4. un uso prolungato, a causa dell’assenza di adeguati ammortizzatori sociali, delle pensioni di anzianità appunto come ammortizzatore sociale;

5. infine, nella spesa pensionistica degli altri Paesi andrebbero sommati gli incentivi fiscali (= minori entrate) alle pensioni integrative (v., in particolare, la GB).

 

3) La stucchevole e truffaldina retorica secondo cui i pensionati, per quanto poveri, prendono in ogni caso più di quanto abbiano versato è rispuntata fuori in questi giorni. Questo è vero in misura cospicua solo per i pensionati più ricchi, i dirigenti industriali, il cui fondo è in cronico e grave disavanzo”. 

Non pare del tutto. E’ vero che il fondo dei dirigenti privati è in cronico disavanzo, ma la “scopertura” elevata dei contributi riguarda anche pensioni basse, come quelle degli agricoltori e dei commercianti.

 

4) Iniquità scandalosa.

Tutti a parlare del danno della mancata indicizzazione, che vale poche migliaia di Euri, nessuno invece fa un solo accenno alla ben più corposa e scandalosa sottrazione di reddito, operata da tutte le riforme pensionistiche, o almeno dalle ultime 4 (Damiano, 2007; Sacconi, 2010 e 2011; e Fornero, 2011) ai danni delle decine (forse centinaia) di migliaia di pensionandi disoccupati o inattivi, e quindi a reddito zero, ai quali sono stati sottratti, per il risanamento dei conti pubblici, decine di migliaia di Euri l’anno.

Ma la Consulta va investita del problema, non può muoversi autonomamente. Infatti, negli ultimi 3 casi (i 2 contributi di solidarietà sui redditi alti e il blocco dell'indicizzazione, tutti e 3 giudicati incostituzionali), hanno fatto sempre ricorso titolari di redditi elevati. In quest'ultimo caso, 2 associazioni di dirigenti. I sindacati dei "poveri", mai. Anzi, Bonanni (CISL) e Angeletti (UIL) furono complici di Sacconi.

 

Appendice
 
Lo spunto a questo post me l’ha fornito il seguente commento al mio post
Sacconi vs Fornero, qual è stato il ministro che ha riformato di più le pensioni
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2828986.html
 
Commenti
 
# 1   commento di   paolo -   lasciato il 16/5/2015 alle 10:17
 
certo, ste mazzecalzette parlano bene non cè dubbio.ma aver buttato + di 15 mila euro dalla finestra , trovo che sia stata una rapina armata alla povera gente,e nessuno ne parla davvero.
nemmeno la consulta,,,brava gente 
 
# 2    commento di  http://www.ilcannocchiale.it/usercontrols/images/login/icon.gif magnagrecia - utente certificato lasciato il 16/5/2015 alle 13:56
 
Già. Ma la Consulta va investita del problema, non può muoversi autonomamente. Infatti, negli ultimi 3 casi (i 2 contributi di solidarietà e il blocco dell'indicizzazione, tutti e 3 giudicati incostituzionali), hanno fatto sempre ricorso titolari di redditi elevati. In quest'ultimo caso, 2 associazioni di dirigenti. I sindacati dei "poveri", mai. Anzi, Bonanni (CISL) e Angeletti (UIL) sono stati complici di Sacconi.
Grazie del commento. 
 
 
**********
 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/voci-spurie-e-iniquita-scandalosa.html
 


Lettera al presidente dell’INPS Tito Boeri

 
Riporto la lettera che ho inviato il 5 maggio 2015 al presidente dell’INPS, Tito Boeri, sulle riforme pensionistiche Sacconi e Fornero. Ad oggi non ho ricevuto alcuna risposta.

 

Pensioni

http://webmail-static.iol.it/cp/images/default/en/uikit/img_transparent.gif

Da:

v

05 mag 2015 - 17:44

http://webmail-static.iol.it/cp/images/default/en/uikit/img_transparent.gif

A:

<tito.boeri@inps.it> http://webmail-static.iol.it/cp/images/default/en/uikit/img_transparent.gif

 
Egr. Sig. Presidente Boeri,
 
Sorprende (ma non tanto, visto che tale convinzione errata riguarda supposti esperti come Oscar Giannino, Giuliano Cazzola, Il Sole24 ore, sindacati dei lavoratori, oltre a politici come Salvini) che anche l’INPS – v. Osservatorio sulle pensioni del 30/04/2015, attribuisca alla legge Fornero misure varate da Sacconi.
 
Dall’analisi dei dati emerge la conferma del trend decrescente degli ultimi anni che vede passare le prestazioni erogate ad inizio anno da 18.363.760 nel 2012 a 18.044.221 nel 2015; una decrescita media annua dello 0,6% frenata dall’andamento inverso delle prestazioni assistenziali che nello stesso periodo passano da 3.560.179 nel 2012 a 3.731.626 nel 2015.

Il fenomeno è da attribuirsi sia all’esaurimento del collettivo delle pensioni di invalidità liquidate ante Legge 222/1984, sia all’inasprimento dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia e di anzianità determinato dalla Legge 214/2011. 

Osservo, inoltre, che le riforme Sacconi (2010 e 2011, oltre a Dini, 1995, e Damiano, 2007) sono molto più corpose, immediate e recessive di quella Fornero; in sintesi, esse hanno introdotto:

• “finestra” (= differimento dell’erogazione) di 12 mesi per tutti i lavoratori dipendenti pubblici e privati o 18 mesi per tutti quelli autonomi;

• allungamento, senza gradualità, di 5 anni (+ “finestra”) dell’età di pensionamento di vecchiaia delle lavoratrici dipendenti pubbliche per equipararle a tutti gli altri a 65 anni (più finestra), tranne le lavoratrici private; e

• adeguamento triennale all’aspettativa di vita.

La riforma Fornero (2011) ha stabilito, principalmente:

• metodo contributivo pro-rata per tutti, a decorrere dall'1.1.2012;

• aumento di un anno delle pensioni di anzianità (ridenominate “anticipate”); e

• allungamento graduale entro il 2018 dell’età di pensionamento di vecchiaia delle dipendenti private da 60 anni a 65 (più finestra), per allinearle a tutti gli altri,

i cui effetti si avranno soprattutto a partire dal 2020.

NB: La legge Fornero ha opportunamente eliminato la “finestra” di 12 o 18 mesi sostituendola con un allungamento corrispondente dell’età base, ma l’allungamento (già recato dalla riforma Sacconi) è solo formale. 

Per le prove documentali, v. “Sacconi vs Fornero, qual è stato il ministro che ha riformato di più le pensioni”  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2828986.html   (se la piattaforma IlCannocchiale è in avaria, provare più tardi). 

Cordiali saluti,

V.

 
 
Documento e articoli collegati:

Osservatorio sulle pensioni

Data pubblicazione: 30/04/2015

L’Osservatorio statistico sulle pensioni è stato aggiornato con i dati relativi alle pensioni vigenti al 1°gennaio 2015 e liquidate nel 2014.

Dall’analisi dei dati emerge la conferma del trend decrescente degli ultimi anni che vede passare le prestazioni erogate ad inizio anno da 18.363.760 nel 2012 a 18.044.221 nel 2015; una decrescita media annua dello 0,6% frenata dall’andamento inverso delle prestazioni assistenziali che nello stesso periodo passano da 3.560.179 nel 2012 a 3.731.626 nel 2015.

Il fenomeno è da attribuirsi sia all’esaurimento del collettivo delle pensioni di invalidità liquidate ante Legge 222/1984, sia all’inasprimento dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia e di anzianità determinato dalla Legge 214/2011.

Di contro l’importo medio mensile erogato risulta incostante crescita, passando da 780,14 euro nel 2012 a 825,06 euro nel 2015.

Ciò è dovuto essenzialmente agli effetti della perequazione automatica delle pensioni e all’effetto sostituzione delle pensioni eliminate con le nuove liquidate che presentano mediamente importi maggiori.

[L’importo complessivo annuo risulta pari a 192,6 miliardi di euro, di cui 173 miliardi sostenuti dalle gestioni previdenziali. Il 66% dell’importo è erogato dalle gestioni lavoratori dipendenti, il 23,8% da quelle dei lavoratori autonomi, il 10,1% da quelle assistenziali.]

Vai al documento: Statistiche in breve – Pensioni erogate dall’Inps

Vai all’Osservatorio

Vai al comunicato stampa

 
INDICIZZAZIONE DELLE PENSIONI: QUANDO LA CONSULTA PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE
LA CORTE COSTITUZIONALE NON RISPETTA UNA REGOLA IMPORTANTISSIMA, CHE ESSA STESSA SI È DATA MENO DI TRE MESI FA
Terzo editoriale per la Nwsl n. 343, 4 maggio 2015.
http://www.pietroichino.it/?p=35569
 
Pensioni, la Corte costituzionale ha ragione?
04-05–2015  Nicola C. Salerno
http://www.formiche.net/2015/05/04/pensioni-la-corte-costituzionale-ha-ragione/
 
Pensioni post Consulta, cosa può fare il governo
04-05-2015  Giuliano Cazzola
http://www.formiche.net/2015/05/04/pensioni-post-consulta-cosa-puo-il-governo/


Questo video si potrebbe intitolare "Elsa Fornero, la coraggiosa millantatrice". Lucia Annunziata intervista Elsa Fornero, la quale, tranne un solo riferimento ai 10.000 esodati di Sacconi (L. 122/2010, art. 12), sembra attribuirsi tutte le misure pensionistiche varate. Assumendo coraggiosamente la paternità (o maternità) di quasi tutte le misure impopolari, millanta il merito del riequilibrio, anche se nel lungo periodo, della spesa pensionistica, analogamente a quanto fece il premier Monti con il risanamento dei conti pubblici (cfr. La macroscopica mistificazione pro-Monti e la slealtà dei democratici ‘montiani’  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756061.html oppure  http://vincesko.blogspot.com/2015/05/la-macroscopica-mistificazione-pro.html e, ad integrazione, Il Prof. Mario Monti, il millantatore  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2764086.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-prof-mario-monti-il-millantatore.html).

 
In ½ ora 10-05-2015
http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html?day=2015-05-10&ch=3&v=513154&vd=2015-05-10&vc=3
 


********** 

http://vincesko.blogspot.com/2015/05/lettera-al-presidente-dellinps-tito_11.html



  

Dialogo sul PD e le pensioni d’oro con l’'amico' F.C. Two

 
F.C. Two ha condiviso la foto di PupoIo.
Descrizione: mentre gli Italiani stanno soffrendo la crisi...
 
mentre gli Italiani stanno soffrendo la crisi...
 
A fini informativi, riporto la discussione completa sviluppatasi in calce al medesimo post mendace linkato originariamente da F. C. Two:
 
Vincesko  L'apparenza inganna
________________________________________
CONTROINFORMAZIONE
Propongo anche qui questo mio commento già pubblicato in passato in calce al medesimo post mendace, esempio di DISINFORMAZIONE degna del trio Berlusconi-Tremonti-Sacconi, che gira in Facebook e sul WEB da mesi e che ha già raccolto decine di migliaia di “mi piace” e commenti indignati.

Pensioni d’oro, il Pd non ha colpe
Un voto in Senato ha fatto sembrare che il mondo andasse alla rovescia, con il Pdl favorevole a un taglio delle super-pensioni e il Pd che ha votato contro. Ma la questione era ingarbugliata e questo è uno di quei casi in cui l’apparenza inganna. Ecco la spiegazione
Carlo Clericetti
Eguaglianza & Libert
http://www.eguaglianzaeliberta.it/articolo.asp?id=1516
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQCb29O5G4Kn3JCv&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.eguaglianzaeliberta.it%2Fimg%2Ftestata.gif
Eguaglianza & Libert?
www.eguaglianzaeliberta.it
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two tanto sappiamo ormai con certezza che sono complici....nessun problema di distinzioni !!!! casta mafiosa ricca e cinica affonda il paese !!!! PUNTO !!!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko  F*, non è corretto diffondere balle.
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two ma quali balle ??? il fatto è che SONO BEN UNITI E DECISI A STARE INSIEME PER PROTEGGERE SOLO I LORO PRIVILEGI!!!! LE BALLE LE RACCONTI TU !!!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko F*, vedo che purtroppo sei un ballista ostinato, obnubilato dall’ideologia, di grazia quali balle avrei scritto io? Lascia da parte il pregiudizio, se ci riesci, e leggi attentamente l'articolo di Carlo Clericetti (non mio), che è un giornalista serio e preparato di "Repubblica". Come dovrebbe esser noto, la Corte Cost. ha recentemente dichiarato incostituzionale il prelievo sulle pensioni d'oro. Riporto dal mio archivio una mia nota sul tema:

Dopo aver bocciato l’analogo intervento di cui all’art. 9, comma 2 del decreto-legge n. 78 del 2010 (sentenza n. 223 del 2012) e la stessa norma oggi impugnata, con la sentenza n. 241 del 2012, la Corte Costituzionale ha decretato anche l’illegittimità costituzionale del contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro:
Bocciato il prelievo fiscale sulle pensioni d’oro: irragionevole
Corte costituzionale - Sentenza 5 maggio 2013 n. 116
http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/sentenzeDelGiorno/2013/06/bocciato-il-prelievo-fiscale-sulle-pensioni-doro-irragionevole.html
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQDje4QVplDagc6D&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.diritto24.ilsole24ore.com%2Fcontent%2Flaw24%2FguidaAlDiritto%2F_jcr_content%2Fmain_right%2Fparsys%2Fboxevidenza_1%2Fimage.img.gif%2F1373017304931.gif
Bocciato il prelievo fiscale sulle pensioni d’oro: irragionevole
www.diritto24.ilsole24ore.com
Il contributo di solidarietà imposto alle pensioni d’oro è illegittimo in quanto integrando un prelievo di natura tributaria vìola il principio di ...
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two sì, come vedi si trovano sempre alibi a tutto per coprire il fatto...INCIUCIO E' QUESTO, ANCHE !!!! per il resto, ti lascio credere alle favole, alias balle che "giornalisti" preparati confezionano per illusi e creduloni !!! La Costituzione dovrebbe garantire ben altro, come il lavoro, la democrazia, i diritti...ben calpestati,non credi ??? e quindi perchè stupirsi di queste decisioni della Corte ????? e questo come mai non viene sottolineato dai media servi ????
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko Al netto delle critiche legittime che anche io in parte condivido perché gli argomenti contro il PD non mancano [*], non divagare, attieniti ai fatti sul tema e "cancella" il post, perché è una balla. Ti conviene arrenderti, se no fai la figura del contaballe ostinato e paranoico.

[*] Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2788496.html
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQBkeUOGTjHCHi2p&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.ilcannocchiale.it%2Fblogs%2Ftemplates%2Feuropa%2FIMMAGINI%2Fban2.jpg
Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani - diario - Vincesko
vincesko.ilcannocchiale.it
 Riporto le lettere che ho inviato ieri al ministro Zanonato ed al Segretario del PD Epifani. segreteria.ministro@mise.gov.it    Caro Ministro Zanonato,   Dopo aver letto le Sue dichiarazioni ai giornali sull’IMU, e…
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two niente ambiguità....non si copre l'inciucio sotto il tappeto delle apparenze !!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko Arrenditi, contaballe manipolato/manipolatore e paranoico!
 
***
 
Per dare un’idea dell’attendibilità e dell’obiettività di Carlo Clericetti:
 
PD, per schivare la buca vola nel burrone
La proposta sull’incompatibilità non può che essere valutata per le conseguenze che produrrebbe: l’ennesimo salvataggio di Berlusconi. Un solo compromesso potrebbe essere accettabile: il rinvio del voto in giunta delle elezioni a dopo la pronuncia della Cassazione
Carlo Clericetti
http://www.eguaglianzaeliberta.it/articolo.asp?id=1653
 

Articolo collegato:

http://goodmorningumbria.wordpress.com/2012/05/06/ecco-i-nomi-dei-94-senatori-che-hanno-votato-contro-i-tagli-alle-pensioni-doro/
Anna Rita Fioroni Dice: 
14 maggio 2012 alle 08:11 | 
Allego l’articolo che ho pubblicato sul mio sito che fornisce delucidazioni sulla questione delle “pensioni d’oro”.
Anna Rita Fioroni
http://www.annaritafioroni.it/?p=3505

  

Dialogo n. 1 sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi

 
Lo ripubblico poiché non compare nel blog.

Riporto una parte dell’interessante ed accesissima discussione sul tema della decadenza da senatore di Silvio Berlusconi, svoltasi nel mese di giugno scorso in calce ad un articolo  di Valerio Tallini, docente della Luiss, nel suo blog su Huffington Post.
 

ValerioTallini
Avvocato e docente presso la LUISS Guido Carli di Roma
Berlusconi, no alla decadenza automatica. Il precedente"Tanassi". Negli altri Paesi però ci si dimette
Pubblicato: 06/09/2013 13:39
http://www.huffingtonpost.it/valerio-tallini/berlusconi-no-alla-decadenza-automatica-il-precedente-tanassi-negli-altri-paesi-pero-ci-si-dimette_b_3879308.html?utm_hp_ref=italy


Vincesko
26 Fan
16:33 su 06/09/2013
Mi permetto di osservare:

1) “In un periodo di recessione economica come quello attuale, in qualsivoglia Paese normale, si discute dei rimedi per fronteggiarla”.
Vero. La crisi dura da 5 anni e perdurerà a lungo. Il nostro Paese rischia di andare a fondo e ci sarebbe bisogno di misure incisive per evitarlo dell'ordine di 150-200 mld da prendere ai ricchi (come anche qualche sparuto borghese illuminato propone), 

“In Italia, invece, al primo punto dell'ordine del giorno vi è, ancora una volta, una vicenda che riguarda il Senatore Berlusconi”
Già, la situazione politica è bloccata da Silvio Berlusconi, un individuo debole, egotista, capace di tutto, ma incapace di assumersi la responsabilità dei suoi misfatti e di accettare virilmente la giusta punizione. Per colpa della forza che gli deriva dal voto di 7.332.000 "alloccus berlusconianensis" che, indotti dall'interesse o da una sorta di imprinting gregario primordiale, ancora (!) gli tengono bordone.

Arrivati a questo punto, uno è legittimato ad escludere che l’illustre cattedratico s’imbarchi in una dotta disquisizione sul caso dell’ineleggibilità di SB, ed invece, con una grave cesura logica, egli fa proprio questo:

3) “In assenza di dimissioni da parte di Berlusconi il dibattito ruota, quindi, intorno al Decreto Severino”.
Per l’esattezza (sorprende che un luminare del diritto commetta una tale dimenticanza) la legge è la “Alfano-Severino”, poiché il proponente fu proprio il Segretario del PDL.

(continua/1)
 
Speciale
1 Fan
23:07 su 06/09/2013
Cesura logica? Di cosa vuole che si occupi un costituzionalista di taglia-e-cuci? Di moto mondiale?
 
Vincesko
26 Fan
16:33 su 06/09/2013
(segue/2)

4) “Secondo taluni, la Giunta delle Elezioni del Senato … dovrebbe dichiarare immediatamente l'incandidabilità del Senatore Berlusconi …
Sei valide ragioni mi inducono tuttavia a ritenere che la deliberazione della Giunta non sia "automatica", … potendo, in linea teorica, la Giunta (e, in un secondo momento, l'Assemblea) discostarsi dalla decisione dell'Autorità giudiziaria”. Ecc. ecc.

Tutto giusto in punto di diritto. Vale la pena, tuttavia, di aggiungere sommessamente alcune ulteriori osservazioni:
a) le modifiche alla legge Alfano-Severino intervenute prima del suo varo, pur corrette alla luce del dettato costituzionale, furono imposte, guarda caso, dal PDL, a detta di qualcuno proprio nell’interesse di SB, alle prese col processo Mediaset ed altri;
b) i membri della Giunta delle elezioni e delle immunità sapranno, pur nel rispetto delle norme, deliberare tenendo conto sia della gravità del reato acclarato da 3 gradi di giudizio (un imprenditore-PdC che froda il suo Paese per centinaia di milioni), sia del fatto che su SB incombono altre condanne per reati gravi ed altri processi, sia del sentire comune prevalente del popolo italiano, di cui essi sono i rappresentanti, sia – perché no? – dello iato etico che si amplierebbe nei confronti degli altri Paesi menzionati all’inizio dell’articolo, in caso di diniego dell’ineleggibilità di SB;

 
Descrizione: foto
Phoenicius
224 Fan
16:49 su 06/09/2013
Non capisco solo una cosa, dal momento che e'necessario il recepimento da parte dell'Aula, perche' anche la giunta.
Sono gradite spiegazioni circostanziate
 
Vincesko
26 Fan
17:30 su 06/09/2013
E' prescritto dal Regolamento del Senato. La Giunta svolge la fase istruttoria, delibera e trasmette una relazione all’Aula, che può accoglierla o modificarla.
http://www.senato.it/1055

PS: NB: Laddove nel mio commento ho scritto “ineleggibilità”, va inteso ovviamente “decadenza”, ma il risultato è sovrapponibile.
Descrizione: foto

Phoenicius
224 Fan
21:31 su 06/09/2013
Grazie per la risposta, comunque mi sembra solo una gran perdita di tempo, un inutile bizantinismo, atteso che la decadenza si rileva:
A) per un fatto esterno all'attività della giunta.
B) l'impossibilità di esprimere alcuna valutazione sullo stesso
C) l'Aula deve deliberare.
Mi verrebbe da dire: siamo proprio in Italia.
 
Speciale
1 Fan
@Vincesko
23:08 su 06/09/2013
Concordo.
 
Vincesko
26 Fan
16:37 su 06/09/2013
E' saltato l'ultimo e conclusivo punto:

c) infine, last but not least, sono certo che – beninteso, contrariamente alle intenzioni dell’autore di questo dotto articolo – Berlusconi ed il suo staff legale non si faranno sfuggire l’opportunità di aggiungere questo articolo ai pareri giuridici contrari alla decadenza già depositati presso la Giunta delle Elezioni.
 
Speciale
1 Fan
23:07 su 06/09/2013
Probabilmente lo faranno, perché l'autore ha dimostrato di essere chiarissimo e preparatissimo.

 
 
Descrizione: foto
Andrea Mario Monti
14 Fan
15:28 su 06/09/2013
Sig. Tallini mi faccia capire : Qualcuno ha detto che il delinquente è già automaticamente decaduto oppure dopo una riunione della presidenza della giunta (4 settembre) ci sarà una riunione della giunta al completo (9 settembre) per stilare una relazione che sarà sottoposta e votata al senato ? Quindi mi pare che nessuno stia violando la costituzione ,piuttosto mi pare che lei stia violando l'intelligenza dei lettori con questi arzigogoli da azzeccagarbugli di manzoniana memoria . La situazione al di là dicomplicazioni senza senso mi pare abbastanza semplice : un tribunale della Repubblica ha deliberato che il signor Berlusconi sia un frodatore dello stato? ebbene , si riunisca la giunta , porti la relazione al parlamento e si voti la sua cacciata . Tutto il resto è una presa per i fondelli del popolo italiano
 
Vincesko
26 Fan
18:47 su 06/09/2013
"[...] ha deliberato che il signor Berlusconi" è "un frodatore dello Stato".
 
Speciale
1 Fan
@Andrea Mario Monti
23:12 su 06/09/2013
Certo, ma Tallini mica ha detto che B. non deve essere cacciato. Tallini ha detto che sulla carta potrebbero salvarlo, ove solo volessero.
 
 
Descrizione: foto
Vincenzo Maugeri
2 Fan
19:01 su 06/09/2013
In uno stato di diritto il sig. B non dovrebbe neanche esserci lei che discute delle
leggi ma sa che il sig B era membro della P2 ma sa lei che non si sa bene come
e in cominciato la avventura industriale a Palermo gli e stato chiesto ma non a voluto
rispondere come mai a fatto tanti conti a l'estero come mai i capi di branccaccio 
non vogliono rispondere alle domante sui rapporti con Sig. B neanche Mancano
a voluto rispondere.
In parole povere questo sig. B non dovrebbe stare in parlamento ma nelle patrie galere
non importa che avuto tanti voti perché io potrei fare truffe poi mi faccio eleggere
al parlamento e sarei a posto tanto ce sempre un azzecca garbugli che trova un cavillo
per non farmi dimettere.
Enzo Maugeri
 
Speciale
1 Fan
23:02 su 06/09/2013
Azzeccagarburgli? Non so se ha visto il curriculum di Tallini, non mi pare l'ultimo arrivato. Qui non si tratta di cavilli: se Lei conoscesse un minimo di diritto costituzionale dovrebbe sapere che Berlusconi è salvato proprio dalla Costituzione, dall'art. 66 che riserva alle Camere il giudizio sui titoli dei propri membri. Ma lei non sa neanche scrivere e non sa che davanti alle "a" spesso ci vogliono le"h". Prima partiamo dai verbi, poi magari approcciamo al diritto costituzionale.
 
Vincesko
26 Fan
15:02 su 07/09/2013
Sì, giusto, dai verbi, usando anche correttamente il verbo “approcciare”, che nel tuo caso è transitivo:

approcciare v. tr. e intr. [dal fr. approcher, che è il lat. tardo appropiare,der. diprope «vicino»; il sign. 2 dall’ingl. to approach «iniziare,affrontare»] (io appròccio, ecc.). – 

1. intr. (aus. avere) ant. Avvicinarsi; fu usato con o senza la particellapron.:s’approccia La riviera del sangue (Dante); Non corse mai sì tosto acquaper doccia A volger ruota di molin terragno, Quand’ella più verso le paleapproccia(Dante). 

2. tr. Affrontare qualcosa, iniziare a esaminare qualcosa: a. un argomento, unaquestione. Nell’uso fam., abbordare con approcci: a. una ragazza.

http://www.treccani.it/vocabolario/approcciare/
 
Descrizione: foto
Grashopper Joss
5Fan
@Vincenzo Maugeri
08:01 su 07/09/2013
Il massacro della bellissima lingua italiana! Da non credere che si possa scrivere in questo modo!
 
 
Descrizione: foto
Guardiano Dinverno
3 Fan
20:16 su 06/09/2013
Le critiche all'Avv. Prof. Tallini (lo manda confindustria, è pagato da B., è un utile idiota, ecc.) mi sembrano abbastanza vili oltre che infondate. Mi pare che l'autore abbia espresso motivazioni ed argomentazioni giuridiche alla base delle sue affermazioni (tra l'altro nella sua materia, vorrei sapere quanti dei contestatori, qui, sono giuristi). Si può non concordare (ma io non ho letto nessuna critica che avesse alla base un contro-ragionamento giuridico, solo calunnie alla "è l'avvocato della Marcegaglia, è mandato apposta su HP a difendere B."), ma scadere in queste vigliaccate no.
Aspetto di leggere un'argomentazione giuridica che si opponga a quanto sostenuto dall'Avv. Tallini.
 
Vincesko
26 Fan
21:10 su 06/09/2013
Guarda che l'Avv. Prof. Tallini, come è stato riconosciuto da diversi commentatori, ha fatto delle valutazioni incontestabili (è difficile contestare affermazioni... incontestabili), Se leggi attentamente i commenti più 'pacati' e argomentati, le critiche vertono su altri aspetti. come l'illogicità di scriverne dopo aver criticato l'overdose sul tema, in parte la gratuità proprio perché (forse per un intento didattico) ha posto sul tavolo aspetti che nessuno contesta (v. la dissertazione... facile sull'avverbio "immediatamente"), l'opportunità di parlarne ora solo a proposito di SB, una insistenza vagamente sospetta sulla facoltà della Giunta e del Senato di tenere in non cale la sentenza dei giudici (3 gradi di giudizio),un certo tecnicismo algido del tutto incurante degli aspetti etici, ancorché evocati nella citazione degli esempi internazionali. Ce n'è abbastanza per toccare la "suscettibilità" e scatenare la vis polemica di una buona parte dei lettori di HP, che ritengono inaccettabile che un politico ed ex PdC(!), che ne ha combinato di tutti i colori, pretenda e riceva da 19 anni, con la complicità e l'acquiescenza di tanti, di troppi, un trattamento di favore che lo fa più uguale degli altri cittadini, non ti pare?
 
Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
scan49
life is what happens when we're busy making other.
35 Fan
22:56 su 06/09/2013
solo un appunto: gli avvocati esistono proprio per contestare affermazioni e valutazioni incontestabili...altrimenti non si avrebbe bisogno di loro, basterebbe il buon senso e delle leggi scritte in lingua chiara, chiaramente non da loro;)))
 
Vincesko
26 Fan
13:51 su 07/09/2013
Forse per questo Diderot giudicava quella degli avvocati la peggiore categoria? :)
 
Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
scan49
life is what happens when we're busy making other.
35 Fan
14:34 su 07/09/2013
non solo diderot...
 
Giudicessa
1 Fan
12:00 su 08/09/2013
ora va a finire che la colpa è degli avvocati...
 
Speciale
1 Fan
@Vincesko
22:59 su 06/09/2013
Di tali argomenti si parla solo ora perché evidentemente solamente ora sono balzati alle cronache. Ti risulta per caso che prima di oggi fosse stata prevista l'incandidabilità per i parlamentari? Non mi pare. Poi non mi sembra che Tallini difenda Berlusconi, Tallini nel merito della legge Severino non ci entra proprio. Il suo post vuole dare secondo me questo messaggio: "guardate che nonostante una condanna definitiva B. potrebbero COMUNQUE salvarlo".Non sarà che forse ti rode perché dice cose GIURIDICHE "favorevoli" a B.?
 
Vincesko
26 Fan
14:15 su 07/09/2013
L'avv. prof. Tallini, non richiesto, anzi dopo aver criticato il fatto che tantissimi lo facessero, è entrato in campo e, facendo affermazioni ovvie ed inconfutabili su aspetti scelti ad arte, ha fatto un gol a porta vuota.

Va da sè che la durezza (relativa) dei miei commenti è dovuta alla mia condizione di anti-berlusconiano sfegatato, vale a dire di 'oppositore' non preconcetto di un individuo amorale e un po' fuori di testa, che per egotismo (mix di egoismo, egocentrismo e narcisismo, che oltre una certa soglia diventano una malattia) tiene il mio Paese bloccato da 19 anni e, per incompetenza e valutando esclusivamente i dati e i fatti, sta(va) riuscendo a mandarlo a fondo. Credo ce ne sia abbastanza per mal sopportare tutti gli'utili idioti', reali o apparenti, che ciurlano o sembrano ciurlare nel manico.
Rispetto a SB, una sana e congrua indignazione è d'obbligo!
 
Descrizione: foto
Guardiano Dinverno
3 Fan
23:08 su 06/09/2013
mah, io ho letto solo contumelie e qualche considerazione quella sì - "etica" sul fatto che un ex pres del cons condannato eccetera. Ma nemmeno questo tipo di considerazioni costituisce una risposta nel merito: il diritto viene prima dell'etica. Il tecnicismo algido trova la sua patria proprio nella giurisprudenza ed assolve alla suprema funzione di garanzia di imparzialità dell'ordinamento, che è un caposaldo del giusto processo: è ovvio che un avvocato vi si rifaccia, laddove è chiamato a dare un parere legale su un tema tra l'altro molto dibattuto. E quando lo fa non può guardare in faccia B. né tenere conto di quale tessera di partito abbia in tasca: se la decadenza di B. NON è automatica, a suo parere, piaccia o non piaccia deve esprimersi in questi termini, anche se magari B. è antipatico anche a lui.Con un tecnicismo algido che magari urta i profani perché sembra una "ricerca di cavilli per salvare il potente di turno", nella loro ottica, ma quando poi tocca ai profani finire nel tritacarne (magari loro da innocenti) immagino che cerchino l'avvocato più cavilloso della terra, per uscirne: perché si accorgono in quel momento che i "cavilli" sono in realtà garanzie di giustizia che valgono per tutti (anche per i colpevoli, a volte, certo: meglio dieci colpevoli liberi che un innocente in galera).
Sul fatto che abbia scritto su un argomento troppo sviscerato... boh... HP gli avrà chiesto un intervento, credo.
 
Vincesko
26 Fan
14:36 su 07/09/2013
Traggo dalla tua dissertazione-arringa-concione (palesemente di parte, ancorché in parte condivisibile):

"mah, io ho letto solo contumelie": 
Falso, rileggi attentamente e con occhi non di parte.

"laddove è chiamato a dare un parere legale su un tema tra l'altro moltodibattuto"

Nel caso di specie, in concreto, 'laddove" sta per 'se' ed introduce un periodo ipotetico o effettivamente qualcuno gli ha chiesto un parere? E, se sì, chi?
Devi capire che, data la numerosità di 'utili idioti' al servizio del miliardario SB, ogni sospetto è lecito e vellica la ipersensibilità della stragrande maggioranza dei lettori di HP.

Per il resto, leggi la mia replica a "Speciale".
 
Descrizione: foto
Guardiano Dinverno
3 Fan
18:44 su 07/09/2013
chi? immagino quelli dell'HP.Gliel'avranno chiesto loro questo intervento qualificato, anche perché portatore di un punto di vista "opposto" alla linea antiberlusconiana del giornale e quindi già per questo interessante.Se poi salta fuori che lui si è svegliato una mattina, ha mandato una mail col suo parere legale e in redazione è tanto piaciuta da pubblicargliela a mo' di intervento qualificato,ritiro tutto... tranne la parte in cui sostengo -e continuo a farlo- che lui abbia espresso un parere legale con argomentazioni giuridiche, non cori da stadio pro Berlusconi.La mia parte è il diritto.
 
Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
10:15 su 07/09/2013
Mi scuso, prova a leggere il mio commento
conciso per motivi di spazio.
Il Prof. ha avuto a disposizione più caratteri di me.
Occupo un po' di ulteriore
spazio per chiarire al professore che la deliberazione
sulla decadenza non ha valore costitutivo della decadenza stessa
ma ha solo valore dichiarativo.
In altre parole la Camera si limita a dichiarare e riconoscere
un fatto già accaduto e già verificatosi nella realtà fenomenica.
Dunque quando un fatto è già accaduto, dunque è oggettivamente passato, come
ho avuto modo di dire ai miei cari amici, non è più modificabile,
in tal senso nemmeno Dio ha possibilità di cambiare e modificare ciò che già
è avvenuto dunque appartiene al passato.
 
Descrizione: foto
Guardiano Dinverno
3 Fan
14:21 su 07/09/2013
Però nei precedenti mi pare che la Camera stessa abbia assunto come costitutivo il proprio provvedimento, e non meramente dichiarativo, affermando tra l'altro così la propria assoluta competenza esclusiva sulla materia, giustamente sottratta al potere giudiziario.
 
 
Descrizione: foto
Rocco Santoro
28 Fan
00:03 su 07/09/2013
Non sono un giurista tuttavia ho lavorato nel settore ed osservo.
- l'esempio di Tanassi appartiene ad una giurisprudenza diversa essendo il soggetto in questione giudicato come Ministro. Il pregiudicato Silvio Berlusconi è stato sottoposto a giudizio come Imprenditore. 
- il contendere è la Legge Severino che ai tempi di Tanassi non esisteva e quindi non si vede come il caso Tanassi giuridicamente possa contribuire a spiegare l'interpretazione della Legge Severino. 
- l'intervista su il sussidiario del Prof. Cesare Mirabelli che spiega molto bene di cosa si sta parlando e di come certe prese di posizione apparentemente tecniche siano strettamente politiche e come tali debbano essere trattate.
 
Vincesko
26 Fan
13:48 su 07/09/2013
No, in questo caso il contendere (sic) non è la legge Alfano-Severino ma la Cost. (art. 66), che c'era anche al tempo di Tanassi ed è sovraordinata rispetto alle leggi o ai decreti leg.
Il prof. Mirabelli (ho appena letto la sua intervista) non si riferisce a questo aspetto.
 
Descrizione: foto
Rocco Santoro
28 Fan
15:17 su 07/09/2013
Lei ha ragione in generale ma secondo me è corretto che il prof non ne faccia cenno perchè la "dotta discussione" verte sulla Legge Severino (incluso il post), salvo poi scoprire la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo quale extrema ratio del delirio del novello Re UBU.
 
Speciale
1 Fan
14:26 su 07/09/2013
Non hai capito niente. A Tanassi la Corte costituzionale, nell'ambito di un giudizio per reato ministeriale, comminò anche la sanzione della decadenza da parlamentare. La decisione della Corte era operativa, oppure doveva essere recepita dalla Camera? nel caso Tanassi la Camera disse "lo buttiamo fuori dal parlamento ma lo decidiamo noi di buttarlo fuori, di quello che dice la corte costituzionale non ci interessa".
 
Descrizione: foto
Rocco Santoro
28 Fan
17:07 su 07/09/2013
Sara vero che non ho capito nulla, tuttavia la tua spiegazione conferma che il caso Tanassi atteneva alla giurisprudenza diversa e che la prassi adottata non è attinente ad una legge approvata dal Parlamento. Perchè quello di cui si discute è la Legge Severino.
 
Speciale
1 Fan
23:00 su 07/09/2013
il Decreto legislativo Severino è un atto del Governo, lei parla invece di legge approvata dal Parlamento. Perchè si mette a commentare se non sa neanche quello di cui si discute?
 
Descrizione: fotoRocco Santoro
28 Fan
11:19 su 08/09/2013
Il termine Legge è scorretto ma d'uso corrente per i profani come me. Tuttavia perchè ci sia un decreto legislativo deve esserci una delega preventiva del Parlamento sull'oggetto di Legge. Il nostro sistema di produzione di leggi come lei mi insegna passa sempre per il parlamento e il D.Lgs come il DL sono strumenti di intervento rapido in casi d'emergenza. Per cui il parlamento resta sovrano e legittima il D.Lgs.. La questione che io pongo è che Tanassi era un ministro e come tale è stato giudicato, quello che concerne Berlusconi fu un reato compiuto da cittadino, non da eletto del popolo, e quindi valutato secondo la magistratura ordinaria. Inoltre al tempo di Tanassi non esisteva il D.Lgs. 235/12. Non riesco a capire, ma proprio perchè sono ignorante, come una decisione degli anni 70 in assenza di tale dispositivo legislativo ed in un contesto giuridico diverso possa indicare la corretta decisione odierna. E' mia ignoranza alla quale però Lei non ha fornito un chiarimento. Saluti
 
Giudicessa
1 Fan
11:58 su 08/09/2013
solo i decreti leggi vengono adottati in casi di necessità e urgenza non anche i decreti legislativi.
 
Descrizione: fotoRocco Santoro
28 Fan
19:34 su 08/09/2013
Giusto e grazie della precisazione.Tuttavia l'atto è prodotto tecnicamente del governo ma politicamente è del Parlamento (non necessariamente la maggioranza politica che appoggia il governo) ed è quello che conta nello specifico. Saluti
Descrizione: foto

Guardiano Dinverno
3 Fan
@Rocco Santoro
14:28 su 07/09/2013
la Santanché potrebbe avere una presa di posizione strettamente politica (non so se ne sia capace), non Tallini che ha sostanziato le sue affermazioni con argomenti giuridici. Altrimenti qualunque opinione, sia favorevole alla decadenza automatica o contraria, sarebbe "strettamente politica", da una parte (politica) e dall'altra.
Descrizione: foto

Rocco Santoro
28 Fan
17:19 su 07/09/2013
Sulla Santaché sono perfettamented'accordo. Ho citato un opinione non mia che per il suo argomentare mi convince molto di più delle argomentazioni di Tallini e che sostiene che la Legge è d'applicare dopo di ché la decisione contraria alla decadenza diventa politica: una posizione che se fosse tenuta in considerazione fornisce una strada di diritto per uscire dall'impasse. 
Riporto il testo
Q: Quindi la legge Severino può davvero porre Berlusconi fuori da ogni gioco politico?
A: La legge parla chiaro. Quando c’è una condanna penale di questo tipo, superiore ai due anni per un reato non colposo, viene applicata questa sorta di ineleggibilità temporanea e la decadenza che deve essere pronunciata dalla Camera di appartenenza. In questo caso il problema maggiore è rappresentato dal fatto che la legge trova applicazione per il leader di un partito che fa parte della maggioranza di governo, ma non si può pensare che vi sia
una inapplicazione singolare solamente per questa situazione, altrimenti si tratterebbe di una forma di immunità parlamentare.
Semplificando dal punto di vista del Diritto o si reintroduce l'immunità parlamentare o si modifica la Legge Severino. Non c'è un motivazione giuridica alla non applicazione della Legge.
 
Giudicessa
1 Fan
11:59 su 08/09/2013
Quello che dice la Santanchè non c'entra nulla con quello che dice Tallini, il quale si è occupato solamente di una questione di natura PROCEDURALE. Non è cioè entrato nel merito del Decreto.
 
 
Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
09:58 su 07/09/2013
La seconda parte del commento è inaccettabile
Non so perché come ha fatto il Prof. si debba sempre far ricorso
alla archeologia del diritto per giustificare situazionii attuali
assolutamente diverse.
All'epoca di Tanassi l'art. 96 Cost. It. prevedeva la messa in stato d'accusada parte del Parlamento in seduta comune, del Presidente del Consiglio e dei singoli ministri per i cd reati ministeriali
La Corte Costituzionale in composizione integrata era giudice del merito ed emetteva
l'eventuale sentenza di condanna con ogni statuizione accessoria.
Così avvenne per Tanassi all'interno di un procedimento
singolare non più vigente
Nulla a che vedere con la questione di B condannato
per reato comune dalla Magistratura ordinaria..
Caro Prof. 
deve di dire la verità,
le norme in materia sono chiare e non vi è necessità di interpretazione.
Pertanto lei dovrebbe affermare che la Camera di appartenenza,
non può sindacare il presupposto di fatto, ma anche logico e giuridico
della decadenza per sopravvenuta ineleggibilità,
costituito dalla sentenza di condanna resa da un altro potere dello stato,
senza travalicare il proprio potere ed invadere la sfera riservata ad altro
diverso potere.
La Camera deve fare solo la ricognizione
dei presupposti e delle condizioni della decadenza, senza avere
discrezionalità, segnatamente in ordine all'an.
In tal guisa si possono offrire elementi di chiarezza per le persone
evitando di contribuire all'azione di coloro, purtroppo
molti, il cui interesse è quello di generare confusione.
Allo scopo bastano un po' di onestà
intellettuale e di buon senso, non essendo necessari
titoli accademici.
 
Vincesko
26 Fan
13:35 su 07/09/2013
D'accordo sulla sostanza, ma in ogni caso la Giunta (e/o il Senato) "può" deliberare diversamente. Come sarebbe successo se SB avesse avuto la maggioranza. In tal caso, che succede?
 

Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
14:12 su 07/09/2013
Caro Vincesko secondo me, salvo migliore approfondimento,si aprirebbe un conflitto di attribuzioni tra due poteri, dello Stato non sanabile se non con l'intervento della Corte Costituzionale.L'equilibrio istituzionale sarebbe pregiudicato, sino alla risoluzione del conflitto.L'immagine internazionale del paese sarebbe compromessa.
 
Speciale
1 Fan
14:20 su 07/09/2013
Sig. Strozzieri la Corte costituzionale che giudicava sui reati ministeriali statuì anche la decadenza dal mandato parlamentare. E appunto si pose il problema che Tallini spiega nel post.
 
Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
18:39 su 07/09/2013
A parte che il procedimento per i reati ministeriali non esiste più dal 1989, ma nel cado di che trattasi la Corte Costituzionale era il giudice del merito dell'accusa e si comportava come i giudici ordinari, verificava la fondatezza della pretesa punitiva avanzata dalla commissione commissione inquirente attraverso l'istruttoria con acquisizione delle prove, ed emetteva sentenza di condanna applicando la pena e anche le sanzioni accessorie.Come del resto hanno fatto i giudici del merito nella vicenda berlusconiana.Ma per Berlusconi i tre gradi del giudizio sono esauriti con conferma irrevocabile della condanna da parte della suprema Corte.L'ordinamento non prevede un quarto grado ad opera del Senato, l'attività del senato e della commissione non è attività giurisdizionale.Quando la sentenza è passata in giudicato si apre la fase della sorveglianza e dell'esecuzione della pena.Berlusconi è semplicemente un condannato che deve come tutti i condannati solo espiare la pena nelle forme anche alternative che l'ordinamento penitenziario prevede.Nulla del merito può essere sollevato poiché il passaggio in giudicato copre il dedotto e il deducibile.
 
Speciale
1 Fan
22:58 su 07/09/2013
Alt, ha ragione solo in parte. Berlusconi deve espirare la pena e fin qui siamo d'accordo. Ma sulla carta potrebbe espiare la pena e continuare a fare il parlamentare.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
10:49 su 08/09/2013
Ciao Speciale La legge ricollega la decadenza non alla quantità della residua pena ancora da espiare.In effetti berlusconi deve espiare un anno quale residuo della maggiore pena inflitta dalla sentenza ammontante ad anni quattro, poiché tre anni sono stati cancellati da un precedente condono o indulto.La sopravvenuta decadenza viene statuita in relazione alla condanna non alla pena da espiare.In altre parole,l'intera pena principale potrebbe anche essere interamente condonata e dunque potrebbe non avere più alcuna pena da espiare, ciò nonostante la sentenza di condanna rimarrebbe e a detta sentenza una legge dello Stato perfettamente legittima ricollega la sopravvenuta decadenza dall'ufficio di senatore. Per evitare la decadenza, l'unico strumento eventualmente idoneo potrebbe essere la riabilitazione del condannato, che agisce come una sorta di ripristino o restauro dell'originaria innocenza del condannato, ma per detta soluzione non ci sono le condizioni e i presupposti di legge.
 
Giudicessa
1 Fan
11:54 su 08/09/2013
Per evitare la decadenza è sufficiente che la giunta non dichiari la sua incandidabilità sopravvenuta. E la partita finisce.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
12:42 su 08/09/2013
La partita non finisce perché il Senato è anch'esso sottoposto alla legge e si aprirebbe un conflitto di attribuzione dinanzi alla corte Costituzionale.L'unica cosa per far cessare la questione è l'annullamento della legge, tramite l'approvazione di una legge abrogativa della legge Severino ad iniziativa del parlamento o del governo.Ma, come è noto le leggi sono astratte e generali non possono riguardare un solo cittadino e curare solo i problemi sempre del medesimo cittadino.Se il Senato ritiene che la legge sia illegittima, dato che non è un giudice e non può proporre la questione di legittimità costituzionale della legge stessa, la può abrogare con un altra legge ovvero può indicare all'ordinamento intero quale debba essere l'interpretazione esatta della legge in questione approvando una legge il cui contenuto è costituito dall'obbligo interpretativo ovvero dall'interpretazione autentica della legg.Capisco che non sono cose da Kaimano il kaimano ha bisogno di una soluzione rapida per continuare a tiranneggiare l'Italia intera.
Descrizione: foto

Guardiano Dinverno
3 Fan
@Dario Strozzieri
14:26 su 07/09/2013
La Camera travalicherebbe se dichiarasse B. eleggibile in spregio alla sentenza della magistratura; ma se fosse obbligata a recepire la sua ineleggibilità fin da ora, quindi facendolo decadere dal suo mandato già conseguito, senza poter sindacare in merito,sarebbe la magistratura a travalicare i suoi poteri. I giudici non possono stabilire chi sta in parlamento e chi no, nella legislatura vigente; possono solo dichiarare ineleggibile qualcuno dalle prossime elezioni in poi.
 
Giudicessa
1 Fan
16:22 su 07/09/2013
Esattamente: possono anche sbattere fuori qualcuno per ineleggibilità sopravvenuta, non anche per incandidabilità sopravvenuta.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
18:27 su 07/09/2013
E' la stessa legge che ricollega la sopravvenuta decadenza in presenza di sentenza irrevocabile di condanna per delitto non colposo. Dunque la qual'è il merito che la camera dovrebbe sindacare?Proprio un bel niente.La camera prende atto che esiste la sentenza di condanna ed applica semplicemente la legge.Le chiacchiere stanno a zero.La legge Severino non è una legge penale dunque il problema del favor rei ovvero della irretroattività della legge penale, sopravvenuta che magari dovesse sanzionare il fatto in modo più grave rispetto alla legge vigente al momento del commesso delitto non si pone.Prescindendo inoltre da considerazioni di carattere tecnico giuridico, mi sembra abnorme e inopportuno conservare il seggio senatoriale ad un pregiudicato.Per molto meno una ministra della Repubblica si è dimessa.Berlusconi è un condannato e solo uno Stato debole escreditato gli può offrire l'ultima partita a braccio di ferro.
Descrizione: foto

Guardiano Dinverno
3 Fan
18:38 su 07/09/2013
la camera valuta e delibera secondo suavolontà esclusiva, non si limita a prendere atto: nessun potere, nemmeno inforza di una legge (che comunque infatti rimette alla camera stessa ladecisione) può ordinare al parlamento di cacciare uno dei suoi membri.
 
Speciale
1 Fan
@Dario Strozzieri
14:50 su 07/09/2013
non hai capito niente. La Corte costituzionale previde anche la decadenza da parlamentare.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Dario Strozzieri
123 Fan
18:42 su 07/09/2013
Io non rispondo a chi esordisce con la frase "non hai capito niente", anche perché penso di avere in materia esperienza e titoli superiori a quelli dei ciarlatani di regime.
 
Giudicessa
1 Fan
11:56 su 08/09/2013
Perchè continua a parlare di cittadini di regime? Dove è il regime di cui Lei parla? PErchè dobbiamo sentire "20 anni di ventennio berlusconiano"? A aprte che sono 19. Ma il Governo Dini? E Prodi? E i due Governi D'Alema? E Amato? E l'altro Governo Prodi? La sinistra in questi 19 anni è stata al Governo 8 anni e mezzo e un altro e mezzo lo ha fatto Monti. Che pensa che i problemi attuali dell'Italia siano tutti da addebitare a Berlusconi? Un'pò di onestà intellettuale.
 
Vincesko
26 Fan
15:15 su 08/09/2013
Errore grave, anche dialettico! Ti marcavo stretto, è il primo che commetti, evidentemente l'economia non è la tua materia e sei ignorante (in senso tecnico); finora, come Tallini (o siete la stessa persona?), hai giocato comodamente a porta vuota. 
Non tutti, ma quasi; o, almeno, la sua incompetenza, il suo egotismo (mix di egoismo, egocentrismo e narcisismo, che oltre una certa soglia diventa una malattia), il suo problema serio col principio di realtà li hanno in parte causati, in parte aggravati, in parte fatti incancrenire, anche perché la sua credibilità prossima allo zero ha reso inefficaci misure di risanamento di importo astronomico. 
Prova a leggere i dati macroeconomici fondamentali relativi agli ultimi 19 anni e, se non hai problemi col principio di realtà, come capita a (quasi) tutti quelli di destra, sarai d'accordo anche tu. Se non ci riesci a trovarli o a capirli, fammi un fischio.
PS: se non ti serve come schermo, nella replica evita di darmi del lei, io userò il tu.
 
Giudicessa
1 Fan
15:50 su 08/09/2013
Le colpe degli ultimi 20 anni sono tutte di Berlusconi...ma va là...
 
Vincesko
26 Fan
16:44 su 08/09/2013
Ué, "Ghedini" in gonnella, non t'innervosire, ti scopri troppo.
Non sono 19, gli anni del periodo berlusconiano, come hai rimarcato col tuo interlocutore, rimproverandolo? Si vede proprio, che ti sei innervosita, non ti scoprire troppo, potrebbe ritorcersi contro di te...
Come previsto, sei un'ignorante in Economia. E sei anche poco sicura, me lo svela la tua reazione nervosa ed incongrua alla Ghedini, anziché ammettere, come fanno soltanto le persone sicure di sé, che sei ignorante in Economia. 

PS: Permettimi di rilevare che ti sei scelta - subliminalmente? - un nickname che, oltre ad essere un errore ortografico, evoca il water...
 

 
alexyahoo
10 Fan
10:35 su 07/09/2013
37 eletti in organismi locali (Comune,Regione, ecc.) sono già stati dichiarati decaduti grazie alla Legge Severino, e nessuno ha avuto alcunchè da obiettare nè argomenti giuridici validi da opporre, nemmeno i diretti interessati.
Così si dispone, la seduta è tolta.
 
Vincesko
26 Fan
13:27 su 07/09/2013
No, Vostro Onore, la norma che si applica per i parlamentari (cfr. punto 4) e come si evince anche dall'articolo allegato nel 'post', che spiega l'iter della legge) è diversa da quella per tutti gli altri.
 
Speciale
1 Fan
14:18 su 07/09/2013
Peraltro l'incandidabilità per i parlamentari non era mai stata prevista proprio perchè vige l'art. 66 Cost. che fa riferimento a ineleggibilità e incompatibilità. Ma il Sig. Alexyahoo evidentemente si sarà formato sui libri di diritto costituzionale della Cambogia.
 
alexyahoo
10 Fan
20:54 su 07/09/2013
La smetta di fare figuracce da cioccolatatio, e gli articoli della Costituzione li legga tutti.
 
Speciale
1 Fan
22:56 su 07/09/2013
Sig. Alexyahoo ci da il suo indirizzo cosi le mandiamo a casa una bella Costituzione?
 
alexyahoo
10 Fan
20:50 su 07/09/2013
@Vincesko
Non sai quello che dici. Puoi andare.

Decadenza, 10 costituzionalisti al Senato:
"Berlusconi deve essere espulso subito"

Avaaz ha consultato diversi membri 
dell'Associazione italiana: "Non è ammissibile nessun rinvio. La legge 
Severino è costituzionale e l'ex premier deve decadere da senatore". 
Raccolte anche più di 100mila firme

di PASQUALE NOTARGIACOMO

Il sito di Avaaz 

ROMA - Dieci dei maggiori costituzionalisti
italiani concordano nel ritenere che qualsiasi ritardo nell'espulsione 
dal Senato di Silvio Berlusconi sarebbe, di fatto, immotivato. E 
rigettano qualsiasi ipotesi di incostituzionalità della legge Severino. 
Li ha consultati Avaaz, rendendo note le loro posizioni in un 
documento pubblicato sul sito dell'associazione. Si tratta di Alessandro
Pace, Ernesto Bettinelli, Roberto Romboli, Ferdinando Pinto, Francesco 
Dal Canto, Riccardo Guastini, Salvatore Bellomia, Gianni di Cosimo, 
Antonio D'Andrea, Umberto Allegretti. Le loro conclusioni contraddicono i pareri depositati alla Giunta delle elezioni e dell'immunità del Senato
dalla difesa dell'ex premier. Che chiede il ricorso alla Consulta e la 
sospensione dei lavori dell'organismo di Palazzo Madama per 
approfondimenti sulla norma varata dall'ex ministro della Giustizia.

I tre quesiti. Tre i profili sui quali sono stati interpellati i 10 esperti: 1) durata dei
lavori della Giunta (sedute continue fino al voto o rinvio per 
approfondimenti?), 2) possibilità per l'organismo di Palazzo Madama di 
ricorrere alla Consulta, 3) sospensione dei lavori in attesa della 
rideterminazione delle pene accessorie o per il ricorso alla Corte diStrasburgo.  

La natura della sanzione è
 
Speciale
1 Fan
22:57 su 07/09/2013
Per la terza volta ribadisco il concetto:Tallini parla di profili di PROCEDURA, lei ha copiato profili di MERITO. Vada da un avvocato e si faccia spiegare la differenza. Rinnovo l'invito ad inviarle un manuale di diritto costituzionale.
 
 
paolo secondo
4 Fan
17:38 su 07/09/2013
L' esimio Tallini capisce bene che all'estero un politico nella posizione di B. si sarebbe dimesso e/ o sarebbe gia'in galera da lungo tempo. Se in Italia questo non succede e' proprio perche' da noi c'e' sempre qualcuno che sfida la decenza e l' etica andando a cavillare perche' e per come ci sia qualche ragione o pretesto per fare eccezioni in caso di persone potenti e prepotenti. Questo all' estero non sarebbe capito, e francamente mi sembra che anche da noi le persone per bene comincino a stancarsi.
 
Speciale
1 Fan
22:48 su 07/09/2013
Infatti Tallini lo dice che all'estero ci si sarebbe dimessi, anzi mi pare faccia pure il moralista.
 
Vincesko
26 Fan
14:45 su 08/09/2013
Ahi ahi ahi, l'espressione "anzi mi pare faccia pure il moralista" potrebbe essere interpretata come un lapsus freudiano ed essere usata contro di te...
 
Speciale
1 Fan
15:46 su 08/09/2013
lapsus freudiano? Vincesko ma la smette di dire minchiate? 
 
Vincesko
26 Fan
16:12 su 08/09/2013
Vedo che sei ignorante non soltanto nell’uso del verbo approcciare. E – impara anche questo, ignorante - la tua reazione maleducata, sopra le righe, incongrua (= esagerata e inopportuna) equivale ad una confessione…
 
 
alexyahoo
10 Fan
21:00 su 07/09/2013
E' di tutta evidenza che un ragazzino di 30 anni RICERCATORE in una discussa università PRIVATA non può certo illudersi di competere con un PROFESSORE ORDINARIO DI DIRITTO AMMINISTRATIVO. Sicuramente Taidelli non avrà l'arroganza e la presunzione di contraddire ciò. Semmai, si metterà a studiare.

E con questo, Taidelli è sistemato:
La natura della sanzione è amministrativa. "Da quasi trent'anni mi occupo dell'ineleggibilità dei componenti gli organi amministrativi locali - premette Ferdinando Pinto, professore ordinario di diritto amministrativo a Napoli -e,se rapportato a quello che ho visto dal mio osservatorio, quello che si sta verificando è per me incomprensibile". Smentita la presunta natura penale della sanzione (invocata, invece, dalla difesa dell'ex premier per contestare la presunta retroattività della norma). "La legge è chiara lì dove stabilisce una sanzione amministrativa - sottolinea Pinto -. D'altro canto l'applicazione della legge è già avvenuta in una trentina di casi senza che si sia messa in discussione tale profilo".
 
Speciale
1 Fan
22:47 su 07/09/2013
Ovviamente lei Sig. Alexyahoo non riesce a comprendere quello che legge. L'articolo in esame spiega cosa può fare la Giunta e cioè che la decadenza non è automatica. L'articolo di Tallini spiega una questione DI PROCEDURA. Il Prof. Taidelli invece spiega una questione di MERITO e cioè se la legge Severino si applichi o meno. Una cosa non esclude l'altra. Tanto difficile da capire?
 
Descrizione: foto
cara251x
0 Fan
13:28 su 08/09/2013
Non insista a rendersi ridicolo, "Speciale".
Alexyahoo ha perfettamente ragione, che a lei piaccia o no.
 
Giudicessa
1 Fan
13:51 su 08/09/2013
Ma cosa dice ? Lei capisce fischi per fiaschi.... E' un rosicone di sinistra
Descrizione: foto

cara251x
0 Fan
20:17 su 08/09/2013
Giudicessa patetica disco rotto, esemplare in via di estinzione di ottusa berluscona che fa finta di non capire le figuracce che fa.
Ma probabilmente lei è Tallini medesimo, perchè nessun altro accetterebbe dif are simili figuracce, deriso da tutti.
 
Giudicessa
1 Fan
20:50 su 08/09/2013
Bla bla bla....
 
Vincesko
26 Fan
22:51 su 07/09/2013
@alexyahoo
Adesso che abbiamo capito da dove attingi il tuo 'sapere', scopiazzato a sproposito, prendi buona nota che: 
- l'autore dell'articolo si chiama Tallini, non Taidelli (è troppo diverso, evidentemente, l'hai letto e scritto dopo aver abbondantemente bevuto... o è il tuo stato "normale"?);
- tra le tesi illustrate dall'autore dell'articolo, non è contemplata la "irretroattività" (et pour cause, perché è questione controversa, perciò io ho scritto di tesi ovvie ed inconfutabili e di gol a porta vuota);
- nella trentina di casi precedenti, non si annovera nessun parlamentare, la cui decadenza è regolata da una norma del decreto leg. Alfano-Severino diversa da quella che vale per tutti gli altri.
 
Giudicessa
1 Fan
@alexyahoo
23:11 su 07/09/2013
Chi è Taidelli? Faccia attenzione a non ripetere troppe volte "discussa università privata" perchè poi magari se l'articolo lo leggono alla Luiss la denunciano.
Descrizione: foto

Guardiano Dinverno
3 Fan
@alexyahoo
00:53 su 08/09/2013
se la giurisprudenza funzionasse così,basterebbe assumere come avvocati i vari professori Pinto per vincere le cause:ma nel diritto non ci sono Madonne di Fatima la cui parola è ipse dixit. In ogni caso, l'avvocato Tallini (non Taidelli) non fa il minimo accenno a questa tua sbandierata presunta equiparazione tra sanzione amministrativa e sanzione penale (recte: non dice da nessuna parte che la decadenza prevista dalla Severino è una sanzione penale e quindi irretroattiva), quindi non si capisce cosa c'entrino le parole dell'avv. Pinto.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Galeazzo Musolesi
Non prendetemi sul serio: io non esisto.
42 Fan
@alexyahoo
21:32 su 08/09/2013
Eh certo, in Italia se non sei Matusalemme non conti un c@..o! Largo ai giovani!!!!
 

 
corsarorosso
1 Fan
21:02 su 07/09/2013
Et voilà! 
Ecco un altro esimio azzecagarbugli che si aggiunge alla lunga schiera di "saggi e giuristi" e garantisti alla Violante, Casini, Cancellieri, Mauro e via di seguito, che aggrappandosi ai cavilli e alle loro erudite disquisizioni vogliono spaccare il capello in due.
La sostanza è che questo pregiudicato non è degno di sedere in nessuna qualsivoglia assemblea pubblica.
Fin quando non si capirà questa semplice verità, saremo lo zimbello del mondo.
 
Speciale
1 Fan
22:45 su 07/09/2013
L'Italia è lo zimbello del mondo perchè ci son anche persone come Lei che leggono e non comprendono il post.
 
Vincesko
26 Fan
15:31 su 08/09/2013
Sì, ma dovresti anche convenire che la maggioranza di questi individui vota e milita a destra, e non per un fatto di geni, ma perché la scelta politica è conseguenza della struttura psicologica, e quelli di destra - quasi tutti - lo sono, di destra, perché hanno ricevuto una educazione troppo severa, autoritaria, talvolta addirittura castrante, che poi provoca in loro problemi col principio di realtà, per cui sono costretti a crearsi una realtà parallela che impedisce loro di valutare i fatti, i dati e i... 'post' che perturbano la loro visione a senso unico ed il loro giudizio preconcetto. E, spesso, "proiettano" i loro difetti e criticano ferocemente gli altri (e talvolta, come è successo persino a te, che poi non mi sembri uno di destra, criticano l'uso errato dei verbi, nel mentre commettono... il medesimo errore, cfr. il tuo commento del 06/09/2013 23:02, in risposta a quello del 06/09/201319:01 di Vincenzo Maugeri).
 
Giudicessa
1 Fan
15:54 su 08/09/2013
Cosa è l'educazione castrante? Quelli di destra avrebbero ricevuto un educazione che impedisce loro di valutare i fatti? Mentre quelli di sinistra hanno la scienza infusa?
 
Vincesko
26 Fan
16:25 su 08/09/2013
Finora, come Tallini, ti sei scelta obiettivi facili. Ed hai 'bastonato' senza pietà. Ti aspettavo al varco, te l'ho detto. 
1. Perché t'intrometti? 
2. Sei impaziente di saperlo, come mai?
3. Aspetta che me lo chieda "Speciale".
4. Hai voglia di rifarti dopo la figuraccia che hai fatto nella tua replica (si fa per dire) precedente sui dati macroeconomici degli ultimi 19 anni e sulle responsabilità di Berlusconi? 
5. O le 'bastonate' ti piace non solo darle ma anche prenderle?
 
Giudicessa
1 Fan
16:49 su 08/09/2013
Sei represso. Non apporti alcun dato, solo una serie di inutili chiacchiere, da vero "compagno". Buon pomeriggio e auguri! Domani pomeriggio dopo che la Giunta non farà decadere automaticamente Berlusconi ti sveglierai e comincerai a capire qualcosa. Adesso sei ancora nel mondo dei sogni, del Movimento Cinque Stelle. C'è una procedura da seguire,vedi che anche il PD lo sa benissimo. Violante lo hai ascoltato? 
 
Vincesko
26 Fan
17:41 su 08/09/2013
Proietti e metti in fila una sfilza di pregiudizi, tipici delle persone poco intelligenti. Sei anche andata in confusione (come mai?...): io non sono di M5S (ti pare possibile?) ed ho scritto almeno 3 volte che concordo con le tesi di Tallini, che ho giudicato ovvie ed inconfutabili ed un gol a porta vuota. Riposati e poi fatti una bella copula, non può che farti del bene. Auguri.
 
 
Descrizione: foto
cara251x
0 Fan
13:22 su 08/09/2013
Le sciocchezze di Tallini (un ragazzo di 30 anni semplice docente, non professore, in una università privata) sono già state fatte a pezzi da svariati docenti ordinari di università pubblica.
Onestamente sarebbe il caso che Huffington Post si rivolgesse a blogger più preparati.
 
Giudicessa
1 Fan
13:48 su 08/09/2013
La sciocca è Lei. Ceccanti,costituzionalista ed ex Senatore del PD afferma "il fatto che a decidere (sulla decadenza) sulla base dell'art. 66 della Costituzione sia solo il Parlamento e non un giudice terzo". Semmai sarebbe il caso che sull'Huffington Post scrivessero e commentassero persone che abbiano un minimo di cognizione di causa, non degli analfabeti del diritto costituzionale come Lei.
 
Giudicessa
1 Fan
13:55 su 08/09/2013
Ci indica un docente ordinario che ha affermato che la decadenza è automatica? Tutti se ne son ben guardati.
 
Descrizione: foto
cara251x
0 Fan
20:10 su 08/09/2013
Giudicessa lei sta beccando ceffoni da tutti e ormai è affondata nel ridicolo.
Lei è totalmente analfabeta di diritto (e non solo di diritto), più si ostina a rispondere più fa figuracce.
L'unica cosa giusta che lei ha detto è l'allusione alla incompetenza manifesta di Tallini.
 
Giudicessa
1 Fan
20:41 su 08/09/2013
Citazione:
Vincesko
22 Fan
4 ore fa (16:08)
Cara251x, è un errore, nei duelli dialettici, negare l'evidenza; è molto più efficace dare ragione all'interlocutore quando egli ha ragione, individuare ed analizzare i suoi punti deboli e attaccarlo su questi.
Come ho già scritto più volte, Tallini ha scelto comodamente gli aspetti della questione non contestati da nessun costituzionalista perché inconfutabili,
 
Vincesko
26 Fan
16:08 su 08/09/2013
Cara251x, è un errore, nei duelli dialettici, negare l'evidenza; è molto più efficace dare ragione all'interlocutore quando egli ha ragione, individuare ed analizzare i suoi punti deboli e attaccarlo su questi.
Come ho già scritto più volte, Tallini ha scelto comodamente gli aspetti della questione non contestati da nessun costituzionalista perché inconfutabili, facendo un gol a porta vuota, ed ha invece evitato accuratamente i due profili su cui si è accesa la disputa giuridica tra gli esperti e non solo: 1. la irretroattività della norma; e 2. se la Giunta (e poi il Senato) può trasmettere la norma alla Corte Cost. per manifesta incostituzionalità.
 
 
 

Sfoglia aprile        giugno
temi della settimana

crisi economica draghi riforma delle pensioni fornero imposta patrimoniale fake news pd curiosita' sessuali renzi ue sviluppo intellettuale bersani germania debito pubblico berlusconi sessualità pensioni governo monti economia bce banca d'italia



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0