.
Annunci online

IL SIG. GIULIO T. ED IL PRINCIPIO DI PETER/2

 

Riprendo, dopo aver 'postato' il suo “profilo” (V. post/1), la pubblicazione di una serie di articoli e commenti sul Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, dominus economico in più di metà dell’ultimo decennio.
  
Propongo un mio commento pubblicato oltre un anno fa in un altro forum, per spiegare e corroborare quel che ho scritto nel 'profilo' che ho tracciato di Giulio Tremonti, utile ora per vagliarne e seguirne il comportamento e le scelte politiche e cercare di interpretarne anche le motivazioni “sottostanti”. Al riguardo va aggiunto che c'è stato un suo – come dire? - “riposizionamento” ideologico, a dimostrazione della sua notevole duttilità, ancorché credo nessuno – neanche lui - possa dissimulare a lungo le sue caratteristiche di fondo, correlate alla struttura psicologica e caratteriale. 
 
Nel post/1, avevo scritto un po' di tempo fa, tracciandone il profilo, che Giulio Tremonti è “costretto da una pulsione bulimica (potente quasi come quella del suo Capo S.B.) - che nel caso di Tremonti è forse riconducibile al c.d. istinto di proprietà... che caratterizza i bambini fino a 5 anni di età - (…) a fagocitare poteri e competenze”.
Ecco, qui sotto, un articolo interessante di Eugenio Scalfari, che illustra il disegno che stavano portando avanti Silvio B. e Giulio T. - i nostri due cari, formidabili bulimici, idiosincratici ai controlli - di impadronirsi dello Stato, sottraendo le leve decisionali e di controllo agli organi deputati.
[Com'è noto, il disegno fu sventato dallo scandalo che investì la Protezione Civile e la famigerata cricca. Poi vedremo se ci riprovano, sotto altre forme: ad esempio, manovra legge finanziaria (vedi secondo articolo) o federalismo demaniale].
 
IL COMMENTO
Lo Stato disossato e i pasticci elettorali
di EUGENIO SCALFARI
Negli scorsi giorni, nella disattenzione generale, è stata approvata la creazione della "Difesa Spa" che centralizzerà gli acquisti e gli approvvigionamenti necessari al funzionamento di tutte le Forze armate in una società per azioni. Analoga operazione verrà discussa e probabilmente approvata in Senato mercoledì prossimo per la creazione della "Protezione Spa", responsabile di tutte le operazioni di qualsivoglia tipo effettuate dalla Protezione civile. Immaginiamo che altre società sorgeranno nei vari settori della Pubblica amministrazione. (…).
Le somme in gioco sono enormi. (…).
C'è dunque un mutamento vistoso in questo modo di gestione: rapidità nel decidere, impressionante rafforzamento del potere esecutivo. (…). Bertolaso è la sua protesi e così saranno i capi delle future Spa pubbliche. La prova generale (auspice Tremonti) fu fatta qualche anno fa con la Cassa Depositi e Prestiti. Perché - bisogna ricordarlo - i flussi finanziari che alimentano il sistema "esternalizzato" sfuggono a tutti salvo che al superministro dell'Economia. Giulio e Guido, un'accoppiata perfetta, con la differenza che Guido è una protesi di B., mentre Giulio lavora per sé.
Lo Stato di diritto è a pezzi.
http://www.repubblica.it/politica/2010/01/31/news/commento_scalfari-2137633


***

 
L'Imperatore dei marziani
L'angolo dei marziani/3
di E.I. Zamjatin , pubblicato il 31 maggio 2010
Questa mattina, proseguendo il censimento di coloro che dopo decenni di politica sembrano essere appena sbarcati da un altro pianeta, Zamjatin ha letto con attenzione l’intervista che il ministro dell’economia Giulio Tremonti ha concesso ad uno dei principali quotidiani italiani. D’altra parte è un giorno particolare per l’Italia e per gli italiani, che dopo un’intera settimana di annunci e dietrofont attendono ancora di conoscere i dettagli di una manovra che avrà serie ripercussioni sul presente e sulle prospettive della loro vita.

Eppure Zamjatin si è chiesto se l’intervistato fosse proprio il ministro dell’economia, o se invece si trattasse di un filosofo della storia che in questo difficile giorno voleva distrarre i lettori con considerazioni sui tempi lunghi dell’umanità e sul valore profetico che le sue visioni hanno mostrato nel corso degli anni. Sì, perché dall’intervista si apprende che il filosofo Tremonti già nel 2008 aveva scritto il copione della crisi nel suo libro “La paura e la speranza”; già nel 1997 aveva rinverdito le basi “dell’illuminismo giuridico” nel suo libro “Lo Stato criminogeno”; già nel 1994 aveva denunciato il “drammatico errore politico” della globalizzazione nel suo libro “Il fantasma della povertà”. Così come Zamjatin vi ha trovato poche notizie sulla manovra economica ma certamente molti spunti per dottissime conversazioni estive, tra cui la notizia che “non siamo dentro una di quelle solite congiunture negative, che tante volte abbiamo visto nei secoli e nei decenni passati, ma ad un tornante della storia”; o ancora che “questa è la fine dell’utopia della globalizzazione come nuova età dell’oro”; o infine che così “come il Medioevo era bloccato e fu superato d’un colpo dalla semplicità dei grandi codici borghesi” oggi si propone il contratto di produttività. (…).
http://www.italiafutura.it/dettaglio/110615/limperatore_dei_marziani
 
 
Il ministro della Pubblica Amministrazione obietta al collega dell'Economia
"Nel rigore si può fare sviluppo, ci sono riforme che non costano niente"
Brunetta attacca di nuovo Tremonti "Io sono un economista, lui no"
Ma poi una nota del ministero precisa: "Nessuna polemica, il ministro dell'Economia è un giurista"
Critico Frattini: "Polemica legittima, ma nella sede del partito. Non è un bel vedere"
http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/politica/maggioranza/brunetta-vs-tremonti/brunetta-vs-tremonti.html
 
 
 
 
Puntate precedenti:
post/1 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2554804.html
Sfoglia gennaio        marzo
temi della settimana

imposta patrimoniale bce debito pubblico sviluppo intellettuale crisi economica germania pensioni riforma delle pensioni fornero bersani ue renzi berlusconi banca d'italia fake news sessualità economia curiosita' sessuali pd commissione europea governo monti



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0