.
Annunci online

Imposte, il governo Renzi-Padoan ciurla nel manico

 
Art. 53 Cost.: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.[1]

Il dramma è che è progressivo solo nella forma e neppure tanto,[2] mentre nella realtà o si evade/si elude[3] o, per volontà dei decisori politici di destra, a pagare sono i più poveri, come è avvenuto negli ultimi 15-20 anni ai salari col fiscal drag (drenaggio fiscale) o come è successo per il mastodontico risanamento dei conti pubblici.

Nella scorsa legislatura, l’ho scritto innumerevoli volte, per il risanamento dei conti, sono state varate manovre correttive per la mastodontica cifra di 330 mld cumulati[4] (ma gli effetti delle misure strutturali ci sono tuttora); 4/5, pari a 267 mld, dal governo Berlusconi ed 1/5, pari a 63 mld, dal governo Monti, iniquamente addossati dal governo Berlusconi in grandissima parte sui ceti medio-bassi e persino sui poveri (col taglio feroce del 90% della spesa sociale dei Comuni e delle Regioni), ad alta propensione al consumo, con le conseguenze recessive che vediamo.

Molto più equamente dal governo Monti proprio perché ha spostato parte del peso fiscale del risanamento sugli immobili, reintroducendo l’IMU (già decisa da SB) sulla prima casa (gravame medio annuo pari a 225€ e l’85% ha pagato meno di 400€!) e potenziandola sul resto ed introducendo una tassa sui depositi ed una leggerissima TTF. 

Poi SB, coi suoi potentissimi megafoni, ha addossato tutta la colpa sul cattivissimo Monti. E milioni di Italiani allocchi, inclusi ovviamente (quasi) tutti i proprietari di case, gli hanno creduto volentieri.

Per non pagare le tasse, ci sono sempre mille ragioni, qualche volta giuste, spesso pretestuose. Le tasse non sono piacevoli, ma l'inclinazione di noi Italiani a pagarle è prossima allo zero e si cerca o di evaderle o di eluderle. Per cui chi non può sottrarsi deve pagare anche per gli evasori e gli elusori. Sono d'accordo che occorra porre mano alle mille scappatoie, per solito utilizzate dai ricchi che possono contare su bravi consulenti fiscali. E' possibile ed è solo una questione di volontà politica. Abbandoniamo la lamentela interessata e sosteniamo questa volontà, ché – come ha denunciato ieri l’ex ministro Vincenzo Visco a Ballarò - l’attuale governo Renzi-Padoan ciurla nel manico[5] e ne ha molto bisogno.

Dopodiché, per evitare che l'Italia vada a fondo, variamo un'imposta patrimoniale[6] straordinaria sulla metà del decile più ricco, che possiede una ricchezza netta di 2.000 mld su 8.600. Far pagare ai ricchi un'imposta patrimoniale sarebbe soltanto un parziale ristoro dell'iniquità perpetrata finora.

Conclusione (dettata dalla cronaca recente). Alexis Tsipras è persona intelligente, tosta e di sinistra, molto più di Renzi. Per attuare il programma di Salonicco[7] gli servono 10 mld. Se non riuscirà ad ottenerli tutti azzerando gli interessi passivi, io credo che troverà cosa buona e giusta, per la parte mancante, varare un'imposta patrimoniale sui ricchi. A bassa propensione al consumo. E' la decisione più logica e congrua  - e la cartina di tornasole - per una persona intelligente, tosta e di sinistra. 

Perciò l’aspirante massone (ad una superloggia) Renzi, appoggiato dal massone Padoan, non lo ha fatto e non lo farà.

 
[1] IL PRINCIPIO DI CAPACITA’ CONTRIBUTIVA (art. 53 Cost.)
 Le leggi che istituiscono e regolano i tributi, pertanto, devono rispettare il principio di capacita` contributiva, sancito dall’art. 53 Cost., secondo cui Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacita`contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.
 Quali sono i fatti che esprimono capacità contributiva?
 Che cosa è la capacità contributiva?
 L’indice generatore di capacità contributiva è, per eccellenza, il reddito.
 Oltre al reddito, sono considerati indici diretti di cap. contributiva, anche il patrimonio e gli incrementi di valore del patrimonio.
 Sono, invece, indici indiretti di capacita` contributiva, il consumo e gli affari (colpiti dalle imposte indirette, come le imposte di fabbricazione, l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta di registro, ecc.).
http://www.economia.unime.it/UserFiles/File/Data/a_a_1112/materiale_didattico/serrano/art.53_cost.pdf

[2] ALIQUOTE IRPEF 2013 e 2014
- redditi fino a 15 000 euro, aliquota al 23%;
- tra 15 000 e 28 000 euro, aliquota al 27% (più rapidamente: 3.450 + 27% della parte eccedente 15.000);
- tra 28 000 e 55 000 euro, aliquota al 38% (più rapidamente: 6.960 + 38% della parte eccedente 28.000);
- tra 55 000 e 75 000 euro, aliquota al 41% (più rapidamente: 17.220 + 41% della parte eccedente 55.000);
- oltre i 75 000 euro, aliquota al 43% (più rapidamente: 25.420 + 43% della parte eccedente 75.000).

[3] AQQ22-Le cifre di ricchezza, imposte, contributi sociali ed evasione fiscale
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2768537.html

[4] Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html  

[5] http://www.sapere.it/sapere/strumenti/domande-risposte/di-tutto-un-po/significato-ciurlare-nel-manico.html

[6] Dossier Imposta Patrimoniale http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2670796.html

[7] COME SI PUO’ GOVERNARE IN MODO DIVERSO DAI DETTAMI DELLA TROIKA
PUBBLICHIAMO IL “PROGRAMMA DI SALONICCO” CON CUI ALEXIS TSIPRAS SI RIPROMETTE DI GOVERNARE LA GRECIA
COSA FARA’ IL GOVERNO DI SYRIZA
http://www.altraeuroparoma.it/blog/come-si-puo-governare-in-modo-diverso-dai-dettami-della-troika/
Commento: Temo ci sia un errore nell'importo totale del "1° pilastro: Affrontare la crisi umanitaria" e quindi nei totali complessivi: sostituire il punto con una virgola, non 1.882, ma 1,882 mld, che è esattamente la somma degli importi singoli espressi in milioni; non 11.382 e 12.000 mld, ma 11,382 e 12 mld. Segnalo che questo errore figura su tutti i media che hanno pubblicato il "Programma di Salonicco".



Post collegati:
 
UE, dirigenti illuminati o massonireazionari?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2826862.html  oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/ue-dirigenti-illuminati-o-massoni.html

N. 18 post su Renzi

(1) Berlusconi-Renzi, interpretazione psicologica di unincontro scandaloso
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2684132.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/04/berlusconi-renzi-interpretazione.html

(2) Bersani vs Renzi,il competente e onesto segretario gentiluomo e lo sfidante coraggioso e tosto
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2753331.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/bersani-vs-renzi-il-competente-e-onesto.html

(3) Il tappogerontocratico al naturale, fisiologico, salutare ricambio generazionale
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2757820.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-tappo-gerontocratico-al-naturale.html

(4) I 700+1conservatori dellostatus quo
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758010.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/i-7001-conservatori-dello-status-quo.html

(5) Se vince Renzi…
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758117.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/se-vince-renzi.html

(6) Il probabileeffetto-valanga della ‘rottamazione’ renziana
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758409.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-probabile-effetto-valanga-della.html

(7) Bersani vs Renzi: economiamista o liberismo?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758537.html oppure

http://vincesko.blogspot.com/2015/05/bersani-vs-renzi-economia-mista-o.html

(8) Tra Bersani e Renzi il gioco si fa duro
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758539.html  oppure

http://vincesko.blogspot.com/2015/05/tra-bersani-e-renzi-il-gioco-si-fa-duro.html

(9) La vera nobilitade del tosto,concreto, coraggioso e leale Renzi

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2802737.html oppure

http://vincesko.blogspot.com/2015/07/la-vera-nobilitade-del-tosto-concreto.html

(10) Renzi l’asfaltatore con le piumesul cappello

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2804473.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/renzi-lasfaltatore-con-le-piume-sul.html

(11) Delusione

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2804686.html  oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/delusione.html

(12) Renzi è di sinistra o di destra?Somiglia a Berlusconi?

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2808586.html  oppure

http://vincesko.blogspot.com/2015/07/renzi-e-di-sinistra-o-di-destra.html

(13) Renzi non èTelemaco ma Edipo

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2816207.html  oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/renzi-non-e-telemaco-ma-edipo.html

(14) Lacomunicazione di Matteo Renzi

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2819792.html oppure

http://vincesko.blogspot.com/2015/07/la-comunicazione-di-matteo-renzi.html

(15) PD, metamorfosiincipiente di un partito

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2821607.html  oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/pd-metamorfosi-incipiente-di-un-partito.html

(16) Renzi, il“complotto” del lavoro e lo snaturamento del PD

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2821878.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/renzi-il-complotto-del-lavoro-e-lo.html

(17) Renzinomina Guerra consigliere per le strategie

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2823595.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/renzi-nomina-guerra-consigliere-per-le.html

(18) Imposte, ilgoverno Renzi-Padoan ciurla nel manico

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2827108.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/imposte-il-governo-renzi-padoan-ciurla.html

 

ANALISI QUALI-QUANTITATIVE/22 – Ricchezza, Imposte, Contributi ed Evasione

 
Le cifre di ricchezza, imposte, contributi sociali ed evasione fiscale

Avvicinandosi la scadenza elettorale del 24 e 25 febbraio, i giornali stanno sfornando a più non posso analisi economiche relative ai conti pubblici. Per non rischiare di rimanere vittime della solita disinformazione interessata ad opera dei media controllati dai ricchi, fornisco i dati salienti relativi alla ricchezza, alle imposte (Irpef e indirette), ai contributi sociali ed all’evasione fiscale.
NB: Prego segnalare eventuali dati erronei.
 
Ricchezza
L’Italia ha il 4,7% della ricchezza mondiale, il 3% del PIL e meno dell’1% della popolazione. [1]
“Nel 2007, prima della recessione globale, l’Italia presentava il PIL pro capite più basso tra i paesi del G7, pari al 69 per cento di quello degli Stati Uniti, ma la ricchezza pro capite delle famiglie italiane era l’88 per cento di quella delle famiglie statunitensi, un valore superiore a quello osservato in Francia, Germania, Giappone e Canada”. [2]
“Alla fine del 2011 la ricchezza netta delle famiglie italiane era pari a circa 8.619 miliardi di euro, corrispondenti a poco più di 140 mila euro pro capite e 350 mila euro in media per famiglia”. Il 10% più ricco delle famiglie possedeva il 45,9% della ricchezza netta complessiva. [1]
Evasione
Secondo la Commissione di Vigilanza sull’Anagrafe tributaria, l’evasione fiscale ammonta a circa 120 mld l’anno. [3]
Irpef:
• i redditi complessivi ai fini Irpef sono stati (2006) circa 741 miliardi; di questi, 422 mld sono stati dichiarati dai contribuenti con un reddito prevalente da lavoro dipendente, 246 mld da quelli con reddito prevalente da pensione e 72 mld da quelli per i quali prevale una attività economica. Pensionati e lavoratori dipendenti hanno dichiarato il 91,5% dei redditi complessivi ai fini Irpef;
• l'Irpef netta ammontava a 146 mld, comprese le addizionali comunali e regionali; i lavoratori dipendenti ne hanno pagati 88,5, i pensionati 44,5; per differenza, appena 13 mld sono stati pagati dagli indipendenti; cioè l'Irpef è pagata per il 60,6% dai dipendenti, per il 30,4% dai pensionati e per il 9% da imprenditori e autonomi.
I contributi sociali ammontavano a 189 mld, di cui 165 mld (87,3%) versati dai lavoratori dipendenti e 23 mld (12,1%) dagli indipendenti.
La somma del gettito di Irpef e dei contributi è di 344 mld: i lavoratori dipendenti hanno pagato 263,5 mld (76,5%), gli indipendenti 36 mld (10,4%) e i pensionati (che ovviamente non versano contributi) hanno pagato solo l'Irpef e quindi 44,5 mld (12,9%).
Le imposte indirette: i 10,8 milioni di famiglie con a capo un lavoratore dipendente nel 2006 hanno consumato 275,7 mld, i 9,23 milioni di famiglie con a capo un pensionato o ritirato dal lavoro 179 mld e i 2,8 milioni di famiglie con a capo un imprenditore o un lavoratore autonomo 86 mld. Proporzionalmente a questa suddivisione dei consumi, si può stimare che le imposte siano così distribuite: lavoratori dipendenti 81,6 mld, pensionati 52,8 mld, imprenditori e autonomi 25,6 miliardi.
Il prelievo complessivo (Irpef, contributi e imposte indirette) era pari, in totale, a 504 mld, così suddiviso: lavoratori dipendenti 345 mld; pensionati 97,3 mld; lavoratori indipendenti 61,6 mld; vale a dire che lavoratori e pensionati pagavano circa il 90% delle imposte. Ma, secondo l'Istat, i redditi da lavoro dipendente lordi erano invece soltanto il 60% dei redditi primari, mentre il margine operativo netto, cioè l'altro reddito primario da cui originano tutti i redditi da capitale (gli interessi, le rendite, i dividendi e gli utili) era il 40% dei redditi primari. Con una tassazione proporzionale il gettito dovrebbe rispecchiare queste proporzioni; per il dettato costituzionale, che invece prevede la progressività, i redditi da capitale (concentrati nel 12,3% delle famiglie) dovrebbero pagare oltre il 50% delle imposte.

[1] Banca d’Italia, “La ricchezza delle famiglie italiane”, 2012
http://www.bancaditalia.it/statistiche/stat_mon_cred_fin/banc_fin/ricfamit/2012/suppl_65_12.pdf
[2] Lezione Magistrale del Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi - Ancona, 5 novembre 2010   
http://www.lastampa.it/_web/download/pdf/draghi_51110_ancona.pdf (se il link non è attivo, cliccare qui sotto)
http://www.bancaditalia.it/interventi/integov/2010/draghi_5nov10/draghi_51110_ancona.pdf
[3] Commissione Anagrafe tributaria- Indagine conoscitiva sull'anagrafe tributaria nel contrasto all'evasione fiscale
http://www.camera.it/647?shadow_organo_parlamentare=1540
http://documenti.camera.it/apps/commonServices/getDocumento.ashx?sezione=bollettini&tipoDoc=pdf&idlegislatura=16&anno=2012&mese=12&giorno=20&file=leg.16.bol0759.data20121220.com31

 

Post e articoli collegati:

L’ammuina dei poveri e l’egoismo dei ricchi
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2011/08/17/lammuina_dei_poveri_e_legoismo.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2671843.html
Analisi quali-quantitative/5/Distribuzione della ricchezza
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2010/11/18/analisi_qualiquantitative_5_di.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2563890.html
Dossier Imposta Patrimoniale
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2011/08/10/analisi_qualiquantitative_14_i.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2670796.html
 

Tutto quello che non ci dicono sui soldi pubblici. Prelevati 11.860 euro da ogni italiano nel 2010
http://www.corriere.it/economia/13_gennaio_12/Bilancio-dello-Stato-analisi-Taino_95a779a6-5cfd-11e2-bd70-6c313080309b.shtml
Con il Cavaliere il più alto aumento di tasse
http://www.repubblica.it/economia/2013/01/13/news/con_il_cavaliere_il_pi_alto_aumento_di_tasse-50425513/ 

Uomo, under 44 e rentier: ecco il profilo dell’evasore medio
Francesca D’Angelo 
10/03/2014
http://www.businesspeople.it/newsletter/read/e9ca1dbde8a5f306e6fa6b6915f6ed1e/87317

Piccola appendice. 

Infine, rammento:
LE CIFRE DELLE MANOVRE: Le manovre correttive, dopo la crisi greca, sono state: • 2010, DL 78/2010 di 24,9 mld; • 2011 (a parte la legge di stabilità 2011), due del governo Berlusconi-Tremonti (DL 98/2011 e DL 138/2011, 80+60 mld), e una del governo Monti (DL 201/2011, c.d. decreto salva-Italia), che cifra 32 mld “lordi” (10 sono stati “restituiti” in sussidi e incentivi); • 2012, DL 95/2012 di circa 20 mld. Quindi in totale esse assommano, rispettivamente: - Governo Berlusconi: 25+80+60 = tot. 165 mld; - Governo Monti: 22+20 = tot. 42 mld. Se si considerano gli effetti cumulati da inizio legislatura (fonte: “Il Sole 24 ore”), sono: - Governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld; - Governo Monti 63,2 mld. Totale 329,5 mld. Cioè per i sacrifici imposti agli Italiani e gli effetti di risanamento recessivi Berlusconi batte Monti 4 a 1. Per l’equità e l’immagine è anche peggio.
Cfr. Il lavoro‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html
 
PENSIONI. Dal 1992, sono state varate 8 riforme pensionistiche (Amato, 1992; Dini, 1995; Prodi, 1997; Berlusconi/Maroni, 2004; Prodi/Damiano, 2007; Berlusconi/Sacconi, 2010; Berlusconi/Sacconi, 2011; Monti-Fornero, 2011). Le ultime 4 riforme: Damiano (2007), Sacconi (2010 e 2011) e Fornero (2011) stanno producendo e produrranno nei prossimi decenni risparmi per centinaia di mld. Il totale della spesa pensionistica è al lordo di 40 mld di Irpef (che è una partita di giro) e del TFR. La spesa pensionistica italiana, a differenza degli altri Paesi, include l'assistenza. MISURE. I 330 mld di manovre correttive da inizio legislatura (fonte "Sole-24 ore") sono stati addossati in gran parte sul ceto medio-basso e sui poveri (taglio spesa sociale), ora dovrebbe toccare ai ricchi (10% delle famiglie che possiede il 45,9% della ricchezza totale) sia a mezzo di un'imposta patrimoniale ordinaria a bassa aliquota con franchigia di almeno 800 mila €, sia con un prestito forzoso per ridurre celermente l'enorme debito pubblico e gli ingenti interessi passivi.  
 
 

Sfoglia gennaio        marzo
temi della settimana

imposta patrimoniale bce debito pubblico sviluppo intellettuale crisi economica germania pensioni riforma delle pensioni fornero bersani ue renzi berlusconi banca d'italia fake news sessualità economia curiosita' sessuali pd commissione europea governo monti



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0