.
Annunci online

Rio2016, Tamberi, Pellegrini, Del Core e il caso Schwazer


Pubblico con un certo ritardo questo mio post, ma lo faccio volentieri per segnalare il caso di Alex Schwazer,[*] il campione di marcia altoatesino, medaglia d’oro della 50 Km alle Olimpiadi di Pechino 2008, squalificato per doping una prima volta nel 2012, condanna acclarata dall'ammissione dello stesso atleta, che per quello ha subito e già scontato una squalifica di 3 anni e 9 mesi; risqualificato nel 2016 per un unico episodio molto controverso di supposto doping che sarebbe avvenuto nel gennaio dello stesso anno, sul quale raccomando di guardare la video-inchiesta e l’articolo di Repubblica. Come conferma l’articolo collegato, ci saranno sicuramente degli sviluppi in sede giudiziaria.



RIO2016: TAMBERI, PELLEGRINI, DEL CORE VINCONO LE OLIMPIADI DELLE PAROLE A CASO

19 agosto 2016



Premesso che sono all’estero e non ho la tv, sono abbastanza d’accordo, in particolare per Gianmarco Tamberi (soprattutto sulla seconda sua dichiarazione su Schwazer), ma con due aggiunte fondamentali:

la prima, che gli atleti maggiormente in vista sono dei ragazzi, spesso un po’ mammoni e permeati di cultura cattolica nazionale incline alla colpevolizzazione, e quindi ipersensibili e insofferenti alle critiche;

la seconda, che i giornalisti italiani, in particolare quelli del calcio (che poi evidentemente hanno fatto scuola, v. Lettera a Fabrizio Bocca di la Repubblica http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2814153.html oppure, se in avariahttp://vincesko.blogspot.com/2015/07/lettera-fabrizio-bocca-di-la-repubblica.html), sono spesso incompetenti, spietati e disfattisti del giorno dopo, quando si perde, difetto che mi sembra molto italiano; clamoroso l’esempio recentissimo del titolo spietato dei giornali dopo la sconfitta in finale olimpica del duo di beach volley: “KO dell’Italia”. E, invece, nessuno è perfetto.

Peraltro, neppure l’Autore dell’articolo...

Citazione1: “il bronzo se l’aggiudica il capitano della nazionale di pallavolo femminile Antonella del Core”. Perché non ‘capitana’? http://www.treccani.it/vocabolario/capitana/.

Citazione2: “le subordinate le devi murare dal gran che sono”. ?!

Citazione3: “che per inciso, non fu molto patriottica”. O manca la virgola prima di ‘per inciso’ o è di troppo quella dopo ‘inciso’ http://www.manuscritto.it/punteggiatura.htmlhttp://www.treccani.it/enciclopedia/casi-dubbi-nella-prontuario-punteggiatura_(Enciclopedia-dell’Italiano)/.

Citazione4: “che la portò diciassettenne, alla ribalta”. O manca la virgola prima di ‘diciassettenne’ o è di troppo quella dopo ‘diciassettenne’.

Citazione5: “acquistare visibilità più che per i suoi allori, per gli strali moralistici contro Alex Schwazer”. Manca la virgola dopo ‘visibilità’.

Citazione6: “Greg che forse lo vedeva dal vivo per la prima volta, sfodera un sorriso di circostanza”. Manca la virgola dopo ‘Greg’.


Post Scriptum

Per seconda dichiarazione di Gianmarco Tamberi intendevo quella rilasciata a Rio de Janeiro sull’accusa a Schwazer di doping del 2016 (la supposta positività di Alex Schwazer al controllo antidoping dell'1.1.2016). Questo servizio di Repubblica (che merita, a mio avviso, una lode) sembra dimostrare che si è trattato di una macchinazione ai danni di Alex Schwazer. Secondo me ci sono tutti gli elementi - irregolarità formali e sostanziali, illogicità dell'atto - per pensarlo.



Articoli collegati:


Schwazer, Nas sequestrano test volontari. ''Nessun valore fuori dalla norma''

I Carabinieri hanno prelevato all'ospedale San Giovanni gli esami effettuati durante il periodo in cui il marciatore si è allenato a Roma

di EUGENIO CAPODACQUA

26 agosto 2016


Aggiornamento

Atletica, doping; caso Schwazer: condannati i medici Fidal

Il tribunale di Bolzano ha condannato a due anni ciascuno Pierluigi Fiorella e Giuseppe Fischetto, nove mesi per Rita Bottiglieri. Per tutti e tre l'accusa è di essere a conoscenza dell'uso di sostanze da parte dell'ex marciatore e di non aver denunciato i fatti. Una sentenza storica

-  25 gennaio 2018


Aggiornamento

Caso Schwazer, in arrivo nuova perizia: le provette potrebbero essere state manomesse

Saranno depositati il 12 settembre elementi che potrebbero avvalorare la tesi della manipolazione dei test. L'ex campione di marcia si è sposato oggi a Vipiteno

07 settembre 2019


Atletica, Schwazer riprende ad allenarsi: "Vuole tornare, il sogno è Tokyo"

Clamoroso annuncio di Sandro Donati e Gerhard Brandstaetter, rispettivamente allenatore e legale del campione olimpico della 50 km di marcia di Pechino 2008, squalificato fino al 2024 per recidiva al doping: "Gravi indizi sulla manipolazione della positività. Alex è innocente e si allena per comunicare a tutti che è naturalmente forte"

09 novembre 2019


Doping, caso Schwazer: test su 56 atleti per verificare regolarità analisi marciatore

Su richiesta dell'autorità giudiziaria, entro metà dicembre 56 atleti italiani delle specialità endurance (marciatori e corridori sulle lunghe distanze) si sottoporranno ad un prelievo di urine per sciogliere i dubbi su una possibile manipolazione del campione che portò l'altoatesino a una squalifica per otto anni

19 novembre 2019


Doping: tribunale Losanna respinge ricorso Schwazer

Legale, andiamo avanti per arrivare a sospensione squalifica

10 dicembre 2019



**********




Le due notizie del giorno 28 luglio 2012

A parte, ovviamente, quella delle 5 medaglie, di cui 2 d’oro, conquistate dall’Italia alle Olimpiadi di Londra, due, secondo me, sono le notizie di ieri di rilievo. La prima è la dichiarazione del ministro dell’Economia tedesco, il liberale Philipp Roesler, che si è schierato con la Bundesbank nell’opposizione all’acquisto dei titoli di Stato dell’Italia e della Spagna (e degli altri Paesi in difficoltà) da parte della BCE. [1]

La seconda è la dichiarazione del presidente dell’INPS, Antonio Mastrapasqua, che nel commentare il notevole calo delle domande delle pensioni rispetto all’anno scorso, ha dichiarato che "le riforme hanno funzionato". [2] [3]

Ciò che unisce queste due notizie è l’improntitudine, l’assenza di vergogna e la determinazione dei ricchi, attraverso i loro utili idioti, [4] a far pagare ai meno abbienti (ed ai poveri) il costo della crisi economica. [5] 

Per quanto riguarda la dichiarazione del ministro tedesco, essa è l’ennesima dimostrazione dell’egoismo furbo e ottuso della Germania, in particolare dei conservatori più o meno ricchi. [6]

Quella del presidente dell’INPS è la dimostrazione che questo ufficiale di stato maggiore, diciamo così, che guadagna 1.200.000 € l’anno, ha una irresistibile inclinazione ad essere reticente, talora persino col Parlamento, anche quando dà informazioni ovvie ma parziali. [7]

 

[1] Presto un incontro Draghi-Weidmann per il via libera agli acquisti di bond

La reazione è arrivata però da un membro del governo. "La Bundesbank non è sola", ha dichiarato il ministro dell'Economia tedesco, il liberale Philipp Roesler, durante un'intervista al quotidiano Osnabruecker Zeitung. Se ieri la Merkel ha sostenuto Mario Draghi, oggi Roesler lancia la sua controffensiva. "La Bce deve restare indipendente, il suo compito è assicurare la stabilità dell'euro, non finanziare l'indebitamento degli Stati", ha detto in linea con Bundesbank.

(28 luglio 2012)

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/28/news/presto_un_incontro_draghi-weidmann_per_il_via_libera_agli_acquisti_di_bond-39888127/

[2] Crolla il numero delle nuove pensioni. Si alza l'età media di chi riceve l'assegno

Il calo è il risultato soprattutto del crollo (-73,8%) dei nuovi assegni per i lavoratori autonomi che hanno raggiunto i requisiti nel 2011 ma hanno dovuto attendere 18 mesi per il collocamento a riposo. L'età media per l'accesso alla pensione nel privato è stata di 61,3 anni, un anno in più rispetto ai 60,4 anni registrati nel 2011. Mastrapasqua: "Le riforme hanno funzionato"

(28 luglio 2012)

MILANO - Crollo delle nuove pensioni nei primi sei mesi del 2012: gli assegni liquidati dall'Inps - secondo quanto risulta all'Ansa - sono stati 84.537 con un calo del 46,99% rispetto allo stesso periodo 2011 (erano 159.485). Il dato è l'effetto della finestra mobile e dello scalino scattati nel 2011 mentre la riforma Fornero avrà impatto dal 2013. I dati Inps sul calo delle nuove pensioni dimostrano che le riforme "hanno funzionato" e che il sistema previdenziale "è stato messo in sicurezza": lo afferma il presidente Inps, Antonio Mastrapasqua in un colloquio con l'Ansa - precisando che "questi sono dati dell'economia reale del Paese. E' un segnale per l'Europa e per i mercati".
http://www.repubblica.it/economia/2012/07/28/news/crolla_il_numero_delle_nuove_pensioni_nei_primi_sei_mesi_del_2012_-47_-39889298/

[3] Della serie o ci sei o ci fai: lo si era già previsto 2 anni fa poiché ogni legge varata (inclusa la L. 122/2010) è corredata da una relazione tecnica che quantifica, oltre alle spese, i conseguenti risparmi, che per le pensioni, inclusa l’ultima della Fornero, ammontano a regime a varie decine di mld l’anno (centinaia complessivamente nel trentennio 2020-2050). [*]

[*] “Abbiamo voluto fare alcuni conti basandoci sulle stime della Ragioneria generale dello Stato. Se soltanto con l’ultima riforma si risparmieranno ogni anno, dal 2020, 22 miliardi di euro, ciò significa che nel periodo 2020-2050 si produrrà una colossale redistribuzione di risorse da Stato sociale a debito di quasi 650 miliardi di euro. Se a questa cifra dovessimo sommare gli interventi fatti dai diversi governi dal 2004 al 2011 sul sistema pensionistico andremmo al raddoppio” (C. Damiano).

http://www.manuelaghizzoni.it/?p=31627

[4] L’ammuina dei poveri e l’egoismo dei ricchi

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2671843.html

[5] Il lavoro sporco del governo Berlusconi-Tremonti

Riepilogo:

- governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld;

- governo Monti 63,2 mld.

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html

Manovre correttive.

Se si esaminano in dettaglio le due prime manovre correttive del governo Berlusconi-Tremonti (ma lo stesso discorso vale anche per la legge di stabilità, il nuovo nome della legge finanziaria, e per le altre), si constata che a pagare sono quasi soltanto il ceto medio e basso e persino i poveri, mentre i ricchi la fanno quasi completamente franca. In particolare quella varata nel 2010 (L. 122/2010) di 24,9 mld per il biennio 2011-2012 (quella che, all’art. 12, ha portato la cosiddetta “finestra mobile”a 12 mesi per i lavoratori dipendenti e a 18 mesi per i lavoratori autonomi), che, tranne i produttori di farmaci ed i farmacisti in quanto fornitori del SSN, ha lasciato letteralmente indenni – cioè non stanno pagando neppure un centesimo – i ricchi ed i ricchissimi, a partire dai 3 uomini più ricchi d’Italia (2010): nell’ordine, Ferrero, Del Vecchio e Berlusconi; mentre ha colpito i precari, licenziati in decine di migliaia (il 50% di tutti quelli pubblici); i pensionandi inattivi a reddito zero, gli insegnanti e gli altri dipendenti pubblici; la spesa sociale delle Regioni e dei Comuni (disabili, disoccupati, anziani, minorenni a rischio, ragazze-madri, matti, ex drogati, ex carcerati, LSU, ecc.), tagliata di ben il 75% (un ulteriore 15% è stato tagliato dalla manovra successiva).

Per dire l’ipocrisia terribile di Tremonti, sedicente socialista e Robin Hood alla rovescia: nella manovra correttiva 2010, a mo’ di equità, fu inserita la tassazione delle stock option, ma si pensò bene di aggiungere “limitatamente alla parte eccedente il triplo della retribuzione”, il che ha semplicemente significato che erano TUTTI esenti, persino Passera e Profumo (poi, in un accesso di tardiva resipiscenza, tale limitazione è stata cassata dalla manovra 2011-2014).

[6] Lo spread e gli ‘amici del giaguaro’

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2748385.html

[7] Il presidente dell’INPS, Antonio Mastrapasqua

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2723365.html

Sfoglia luglio        settembre
temi della settimana

bce commissione europea pensioni sviluppo intellettuale berlusconi ue sessualità crisi economica curiosita' sessuali governo monti germania bersani renzi pd imposta patrimoniale banca d'italia riforma delle pensioni fornero debito pubblico fake news economia



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0