.
Annunci online

Il trastullo dei parlamentari di maggioranza

 
Service Tax, Pd-Pdl all'attacco della tassa sulla casa. Gli emendamenti alla legge di stabilità
Flavio Bini, Andrea Punzo, L'Huffington Post  |  Pubblicato: 11/11/2013 16:23 CET  |  Aggiornato: 11/11/2013 
http://www.huffingtonpost.it/2013/11/11/service-tax-pd-pdl_n_4254530.html
 
 
Questa in corso, lo ripeto da 3 anni, è una guerra economica epocale, che durerà almeno 15 anni e che esigerebbe pertanto soluzioni 'rivoluzionarie', da economia di guerra, non i pannicelli caldi.

Capisco che i parlamentari del PDL del miliardario SB siano più preoccupati di lisciare il pelo ai loro residui elettori egoisti e con scarso senso civico; un po’ meno che lo facciano quelli sedicenti di sinistra del PD, che almeno in teoria dovrebbero rappresentare le istanze dei ceti meno abbienti, più colpiti dalla terribile crisi economica.

I due calabrache sull'IMU, Letta e Saccomanni, ora sono senza un € per la crescita e, poiché l'Europa si rifiuta di intervenire per il niet della Germania, non vogliono chiedere i soldi agli unici che, dopo gli enormi sacrifici scaricati in gran parte sulle classi media e bassa, con alta propensione al consumo, depressivi della domanda interna, ora li hanno: i ricchi; anzi, gli fanno pure risparmiare la prima e forse anche la seconda rata dell'IMU, e la storia, come si vede, continua.

Occorrerebbe, invece, da una parte, costringere la Germania (che finora ha deflazionato deprimendo la domanda interna ed accrescendo la sua competitività internazionale, tutto a scapito dei suoi competitori Eurozona, tra cui l'Italia, che non possono più utilizzare le svalutazioni competitive e in più sono stati costretti dall'UE, per volere della Germania, a varare pesantissime manovre correttive) a fare una politica economica espansiva.
Dall’altra, all’interno, varare un mix di misure severe per un ammontare dell’ordine di 200 mld, da chiedere in gran parte alla metà del decile più ricco delle famiglie, che in questa crisi si è ulteriormente arricchito, per agganciare la ripresa ed evitare che l'Italia declini ancor di più o affondi. 

Ma, purtroppo, non si vede traccia né dell'una cosa né dell'altra. Il governo latita ed i parlamentari della maggioranza si trastullano con la TARI e la TASI.

Post collegati:

Trasformazione epocale da governare al meglio
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2753469.html
Promemoria delle misure anti-crisi
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2761788.html
Piano taglia-debito per la crescita
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2792930.html

 

Il PDL e la massima di Goebbels

 
Giorgio Napolitano sulle dimissioni del Pdl: "No a pressioni per sciogliere le Camere"
L'Huffington Post  |  Pubblicato: 26/09/2013 11:08 CEST  |  Aggiornato: 26/09/2013 13:20 CEST
http://www.huffingtonpost.it/2013/09/26/giorgio-napolitano-pdl-fatto-politico-inquietante_n_3993865.html?utm_hp_ref=italy 
 
"… di milioni di elettori, e cioè di quella grande parte del paese che ha votato per Silvio Berlusconi"

Ecco, qui sopra, un esempio di applicazione della massima di Goebbels (o dei diffamatori compulsivi):

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Anche ieri, a "Lineanotte" su Rai3, un rappresentante del PDL, l'on.Giancarlo Galan, Presidente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, ha ripetuto la solita balla dei 10 milioni di voti, senza che né il conduttore Mannoni, né il Sen. Massimo Mucchetti del PD lo correggessero.
Ora ci riprova per l’ennesima volta l'ex radicale ed ora portavoce del PDL, Daniele Capezzone.

I voti del PDL alle scorse elezioni sono stati circa 7.332.000, quasi dimezzati rispetto al 2008.

Dati delle ultime elezioni:
Voti del Cdx: 2008 17.064.506;  2013  9.922.850  -41,9%
Voti del PDL: 2008 13.629.464; 2013  7.332.972 -46,2%.

PS:
Hitler obbligava i tedeschi a tenere la radio accesa ad ascoltare la sua propaganda; Berlusconi non ha bisogno di arrivare a tanto per tenere milioni di “alloccus berlusconianensis” davanti alle sue tv.

“La manipolazione delle coscienze”
http://www.centrosangiorgio.com/subliminale/articoli/pagine_articoli/la_manipolazione_delle_coscienze.htm
 
 
Appendice
  
Descrizione: foto
luca schiavoni
17 Fan
14:30 su 26/09/2013
Capezzone in effetti è sempre inquietante. E' il momento che qualcuno glielo dica.
 
Vincesko
28 Fan
16:47 su 26/09/2013
Pannella lo defenestrò da segretario del PR perché era uno sfaticato.
Come zelante ribaltatore della verità era però un campione.
Ecco perché, come servo ballista di SB, è l'uomo giusto al posto giusto.
 
Vincesko
28 Fan
16:14 su 26/09/2013
"… di milioni di elettori, e cioè di quella grande parte del paese che ha votato per Silvio Berlusconi"

Ecco, qui sopra, un esempio di applicazione della massima di Goebbels (o dei diffamatori compulsivi): 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Anche ieri, a "Lineanotte" su Rai3, un rappresentante del PDL, l'on.Giancarlo Galan, Presidente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, ha ripetuto la solita balla dei 10 milioni di voti,senza che né il conduttore Mannoni, né il Sen. Massimo Mucchetti del PD lo correggessero.
Ora ci riprova per l’ennesima volta l'ex radicale e portavoce del PDL, Daniele Capezzone.

I voti del PDL alle scorse elezioni sono stati circa 7.332.000, quasi dimezzat irispetto al 2008.

Dati delle ultime elezioni:
Voti del Cdx: 2008 17.064.506; 2013 9.922.850 -41,9%
Voti del PDL: 2008 13.629.464; 2013 7.332.972 -46,2%.

PS:
Hitler obbligava i tedeschi a tenere la radio accesa ad ascoltare la sua propaganda; Berlusconi non ha bisogno di arrivare a tanto per tenere milioni di “alloccus berlusconianensis” davanti alle sue tv.

“La manipolazione delle coscienze”
http://www.centrosangiorgio.com/subliminale/articoli/pagine_articoli/la_manipolazione_delle_coscienze.htm
 
Luigi Pirandello
2 Fan
16:49 su 26/09/2013
Nel PDL leggono come gli torna, ascoltano se ne hanno voglia, in pocheparole falsano tutte le verità, ma che che più mi rode è come hai detto tu latotale incapacita del PD di rispondere a queste falsità , per questo ho moltapaura del voto segreto che verrà per la decadenza , perché lì c'è gente a cuiil Berlusca sta bene.
 
Descrizione: foto
Alberto Giuliani
13 Fan
17:19 su 26/09/2013
Condivido in pieno, di fronte agli attacchi da cani idrofobi degli sgherri del pdl in tutte le interviste si assiste a delle repliche da parte degli esponenti del PD che non vanno più in là del" senso di responsabilità del PD" e non contrastano minimamente le spudorate bugie
Descrizione: foto
bandanarepubblik
34 Fan
18:00 su 26/09/2013
In quanto a bugie la banda del bassotto ne può disporre in quantità industriale; il problema come sempre, sono quelli che poi se le bevono, fermo restando che molti votano il bassotto consapevoli che sia un delinquente propio per quello....
 
Vincesko
28 Fan
17:54 su 26/09/2013
Debbo precisare che io sono un elettore del PD.
Il problema dev'essere più complesso di quel che appare. Io francamente non ho ancora capito questa sottovalutazione autolesionistica, persino in soggetti nuovi alla politica come il bravissimo Massimo Mucchetti. 
Si veda anche il comportamento prono di quasi tutti i politici di Csx (fa eccezione, mi pare, la tostissima Moretti), non tanto alle continue balle, che spesso rintuzzano, quanto alle continue interruzioni o sovrapposizioni di voce fatte ad arte dagli spregiudicati esponenti del Cdx. Penso ci sia un accurato addestramento ad hoc, poiché essi sanno che un mezzo per fare carriera all'interno del PDL è proprio la "prepotenza" in tv, come successe all'inizio all'ex radicale Elio Vito, premiato con la carica di presidente di Gruppo tenuta per più legislature, dopo la sua eccezionale performance di disturbo contro il concorrente di Berlusconi, Francesco Rutelli.
 
 
KDURMONT
6 Fan
19:14 su 26/09/2013
Naturalmente la signora Daniela Garnero in Sallusti è sempre quella male informata (?) ovvero ha subito aquisito il vizio del suo compagno pe rraccontare frottole ? I'Europa non ha aperto nessun procedimento contro i giudici (come vorrebbe fortemente lei e il suo mentore B) Come al solito sibutta giù una non notizia e chi non è ben informato ci crede, metodo BOFFO (vero ?) Il duo OLINDO E ROSA non perde il vizio di infangare è il solo modo di fare giornalismo (?) NO quello è solo diffamazione compulsiva sindrome della quale sono affetti.
 
Descrizione: foto
Bernardino Visconti
96 Fan
22:46 su 26/09/2013
Bello il duo Olindo&Rosa.....
 
Vincesko
28 Fan
14:57 su 27/09/2013
"ha subito aquisito il vizio del suo compagno per raccontare frottole?"

No, ce l'ha da sempre (leggi la mia risposta a Onshuk).
 
onshuk
30 Fan
19:29 su 26/09/2013
Sono interessanti le tre risposte dei 3 noti pensatori del PDL, il letterato Bondidopo aver dato del parziale, con un sottinteso di disonestà, a Napolitanoesalta l'alto valore morale, ecc., della decisione del suo partito, laSantanchè invece cambia discorso ed attacca i giudici velando, nascondendo, ilproblema centrale, Capezzone invece dopo una sviolinata che apparirebbe falsaanche ad un cinese che non conosce l'italiano, si butta sul classico ritornellodel "diritto alla rappresentanza politica" anche lui ignorando iltema centrale dell'intervento, ovvero il ricatto della minaccia di dimissioni.
In queste tre risposte si può riassumere tutta l'attuale strategia del PDL perevitare le conseguenze della condanna definitiva del loro padrone, ignorare enascondere i fatti reali la condanna per truffa ed evasione e la conseguenteapplicazione della legge Severino e costruire una realtà alternativa in cui ilpregiudicato appare essere una vittima politica di un complotto ed ammantare iltutto di "nobili sentimenti" sia politici che personali, moltoindicativo e divertente il ritornello del "siamo tutti vicino,sentimentalmente, al caro Berlusconi" in tutte le sue varianti.
 
Vincesko
28 Fan
14:55 su 27/09/2013
Strategia attuale? Da sempre. 
Se c'è una costante della propaganda berlusconiana - consustanziale alla sua struttura psicologica di mammone "bambino" narcisista e con problemi seri col principio di realtà, che è conseguenza dell’educazione ricevuta da una mamma autoritaria (la mitica mamma Rosa, la vera responsabile) e da un padre severo, che ne ha fatto un campione nell’uso della triade menzogna-negazione freudiana-proiezione psicologica, è la costruzione di una realtà parallela.
Infatti, la stragrande maggioranza di questi individui - fateci caso - vota e milita a destra, e non per un fatto di geni, ma perché la scelta politica è conseguenza della struttura psicologica, e quelli di destra - quasi tutti - lo sono, di destra, perché hanno ricevuto una educazione troppo severa, autoritaria, talvolta addirittura castrante, che poi provoca in loro problemi col principio di realtà, per cui sono costretti a crearsi una realtà parallela che impedisce loro di valutare i fatti, i dati e i... 'post' che perturbano la loro visione a senso unico ed il loro giudizio preconcetto. E, spesso, mentono e "proiettano" i loro difetti e li criticano ferocemente negli altri.

 

Gli ‘alloccus berlusconianensis’ e l’individuo alfa Silvius Berlusconis

 
"il PDL non ha seguaci"
 
Sì che li ha (ma la tua affermazione era ironica, vero?), e sono denominati "alloccus berlusconianensis".
E' una specie ornitologica dannosissima ancora molto diffusa in Italia. In febbraio scorso, ne sono stati censiti circa 7.332.000 esemplari, dopo una moria che ne ha quasi dimezzato il numero rispetto al censimento precedente del 2008.
 
Nonostante suoi evidenti segni di pazzia manifestatisi da lungo tempo, essi seguono ancora fedelmente - indotti dalla difesa strenua dei propri averi (mobili, immobili e finanziari) o da una sorta di imprinting gregario primordiale - un loro capo (individuo alfa [1]), tal Silvius Berlusconis, un mammone dall'ego smisurato, dalla ferocia ammantata di sorrisi, dalla bulimia incontentabile, dall'aspetto artefatto, dalle capacità intellettuali e tecniche ormai ridotte al lumicino, ma ancora con un'abilità istrionica, persuasiva e manipolatoria da abilissimo venditore porta a porta spietato o da pifferaio magico maligno.
 
Similmente ai capelli per il leggendario Sansone, essi costituiscono la sua vera forza: di quest'individuo debole, egotista, [2] capace di tutto, ma incapace di assumersi la responsabilità dei suoi misfatti e di accettare virilmente la giusta punizione.
Essi non ragionano come animali normali, ma come matti dediti alla loro ed all’altrui distruzione.
“A quelli che vuole rovinare, Giove toglie prima la ragione”.

[1] http://it.wikipedia.org/wiki/Alfa_(etologia)
[2] http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/e/egotismo.aspx?query=egotismo
L’egotismo è un mix di egoismo, egocentrismo e narcisismo, che oltre una certa soglia diventa una malattia, e chi ne è affetto può essere inadatto a rivestire ruoli delicati.
http://it.wikipedia.org/wiki/Disturbo_narcisistico_di_personalit%C3%A0  


PS:
http://www.treccani.it/vocabolario/seguace/
http://www.etimo.it/?term=seguace
http://it.wikipedia.org/wiki/Quos_vult_Iupiter_perdere_dementat_prius
 
http://www.huffingtonpost.it/federico-mello/il-fight-club-a-5-stelle_b_3859088.html?utm_hp_ref=italy
 

Appendice
 
Descrizione: foto
Enzo Pisano
11 Fan
14:43 su 04/09/2013
La disputa tra i seguaci grillini e i seguaci del PD (il PDL non ha seguaci) è sterile, improduttiva. 
Ciascuna parte presta poco (o niente) attenzione alle ragioni che hanno portato tante persone a votare M5S.
Cosa vogliono queste persone? Solo cercando di interpretare questi sentimenti sarà possibile incanalare questa forza per dare un significato al voto.
Il PD non sembra aver capito con chiarezza che i tempi sono cambiati (vedi l'affossamento del fondatore dell'Ulivo, l'uscita ultima di Violante etc.)
Il M5S non sembra aver capito che una larga parte della scelta verso questo movimento è stata dettata dalla voglia di portare pulizia, onestà e moralità nella vita pubblica. 
Ma da subito. 
Credo che coloro che hanno votato M5S per questa idea non hanno nessuna voglia o interesse ad attendere un'improbabile (peraltro non auspicabile in democrazia) maggioranza assoluta.
 
Vincesko
22 Fan
15:53 su 04/09/2013
"il PDL non ha seguaci"

Sì che li ha (ma la tua affermazione era ironica, vero?), e sono denominati "alloccus berlusconianensis".
E' una specie ornitologica dannosissima ancora molto diffusa in Italia. In febbraio scorso, ne sono stati censiti circa 7.332.000 esemplari, dopo una moria che ne ha quasi dimezzato il numero rispetto al censimento precedente del 2008. 

Nonostante suoi evidenti segni di pazzia manifestatisi da lungo tempo, essi seguono ancora fedelmente - indotti dalla difesa strenua dei propri averi (mobili, immobili e finanziari) o da una sorta di imprinting gregario primordiale - un loro capo (individuo alfa), tal Silvius Berlusconis, un mammone dall'ego smisurato, dalla ferocia ammantata di sorrisi, dalla bulimia incontentabile, dall'aspetto artefatto, dalle capacità intellettuali e tecniche ormai ridotte al lumicino, ma ancora con un'abilità istrionica, persuasiva e manipolatoria da abilissimo venditore porta a porta spietato o da pifferaio magico maligno. 

Similmente ai capelli per il leggendario Sansone, essi costituiscono la sua vera forza: di quest'individuo debole, egotista, capace di tutto, ma incapace di assumersi la responsabilità dei suoi misfatti e di accettare virilmente la giusta punizione. 
Essi non ragionano come animali normali, ma come matti dediti alla loro ed all’altrui distruzione. 
“A quelli che vuole rovinare, Giove toglie prima la ragione”.

PS:
http://www.treccani.it/vocabolario/seguace/
http://www.etimo.it/?term=seguace
http://it.wikipedia.org/wiki/Quos_vult_Iupiter_perdere_dementat_prius
 
Descrizione: foto
Enzo Pisano
11 Fan
16:48 su 04/09/2013
 
Perbacco, pensavo di fare un commento finalizzato a calmare gli animi e orientato ad una maggiore riflessione ma vedo che è stato inutile.

Come hai acutamente intuito, il "non ha seguaci" intendeva, con chiara acidità, che il PDL non ha seguaci di un'idea, un pensiero. Se poi la corrente fa riferimento "ai cavoli miei" possiamo convenire che il PDL ha 7.332.000 seguaci

Caro Vincesko credi che dovremmo iniziare a pensare a programmi che riguardano il salvataggio della specie?
 
Vincesko
22 Fan
18:51 su 04/09/2013
Guarda che 1. io sono un riformista di sinistra e 2. ciò che ho scritto sopra è frutto di lunga riflessione (da 4 anni e mezzo, in Internet ho scritto migliaia di articoli e commenti con analisi e proposte, v. sul mio blog Vincesko.ilcannocchiale.it ad es. “Promemoria delle misure anti-crisi” http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2761788.html , con ivi allegati altri documenti.

Per il salvataggio della specie, non so, sono piuttosto ignorante. 
Per il resto, permettimi di dire che, detto seriamente, la situazione attuale in Italia richiederebbe una rivoluzione, dal basso. Mi accontenterei che venisse introdotta (come chiede anche qualche sparuto borghese illuminato) una misura 'rivoluzionaria' come l'imposta patrimoniale ed un prestito forzoso di almeno 150 mld su una platea selezionata (da distribuire su alcune misure anti-crisi), unica misura che può far ripartire l'economia, prima che il Paese vada a fondo. 

Ma il miliardario SB blocca tutto, ed allora, visto che lui è fuori di testa e Grillo è eterodiretto dal paranoico Casaleggio, occorre convincere i suoi seguaci a mollarlo. Vasto programma...
Descrizione: foto

Enzo Pisano
11 Fan
20:11 su 04/09/2013
Caro Vincesko, vedo che siamo in sintonia perfetta. In aggiunta (ho visto il sito) mi par di capire che ti intendi molto di economia.
Ed è proprio quello il tasto dolente di chi avrebbe voglia di candidarsi a governare senza averne la conoscenza.
Ed hai perfettamente ragione: vasto programma!
Figurati che tra il serio e il faceto (in relazione alle mie inesistenti competenze) mi ero inserito in una discussione del Meetup Parlamento 5S in merito alla guida dello spreed. A seguito del mio intervento

http://www.meetup.com/Parlamento-5-Stelle/boards/thread/37236582/10/

mi attendevo, come al solito, un nutrito numero di risposte con relativi improperi ed invece nulla ...
che stessero cambiando?
 
***
 
Vincesko
22 Fan
9 ore fa (14:47)
Affermazioni evidenti a chi è dotato di capacità critica, persino quasi ovvie. Ne ha omessa, però, una.
Come ho scritto in passato (http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2779102.html ), nessun partito in Italia e forse nel mondo è - e può permettersi di essere - davvero democratico.
Il partito politico, per sua natura, come tutte le organizzazioni, da un lato, ha in sé i germi per divenire un organismo autoreferenziale ed autoconservativo; dall’altro, per funzionare ed avere successo, richiede una leadership forte che utilizza meccanismi formalmente democratici ma circoscritti.
Va da sé, per restare all'ambito italiano, che andrebbe attuato al più presto una regolamentazione dei partiti, secondo la lettera e lo spirito dell’art. 49 della Cost.

Art. 49.
Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.
http://www.governo.it/governo/costituzione/1_titolo4.html
 
chimico01
19 Fan
8 ore fa (16:01)
Giustissimo, altro motivo per cui nessun altro partito dice di voler dare il potere direttamente ai cittadini. Chi lo dice ha solo due motivi a) non lo capisce b) è in mala fede.
 
Descrizione: foto
GioCapa
0 Fan
5 ore fa (18:59)
Metti il dito nella piagona! I Partiti sono di fatto fuorilegge. Nota bene che l'art. 49 istituisce un DIRITTO in capo al CITTADINO il quale PUO' (liberamente) costituire Partiti per concorrere con METODO DEMOCRATICO etc., non certo il diritto del Partito di essere veicolo esclusivo del mandato popolare nonchè elaboratore unico degli indirizzi politici! In pratica: se non voglio (il "liberamente" di prima) associarmi in Partito ho ancora il Diritto costituzionale di "dterminare la politica nazionale" o questo mio diritto è condizionato dall'essere iscritto ad un Partito? In altre parole, l'art. 49 istituirebbe una classe di Cittadini che godono del diritto di cui si parla - quelli Iscritti al partito - e altri che questo diritto non hanno? E una volta pacificato il dilemma, i partiti possono essere semplici "Associazioni Private", quali sono, che se la cantano e suonano a loro piacimento? E' necessario LEGALIZZARE i partiti sottoponendoli a Legge precisa riguardo la loro dialettica interna e la salvaguardia dei diritti delle sue minoranze! Se una semplice SRL è sottoposta a ciò vogliamo che non lo siano i partiti?
 
Vincesko
22 Fan
5 ore fa (19:27)
Ovviamente, sono d'accordo con te, tranne per la "piagona": gli accrescitivi, eccetto pochissimi casi che possono ingenerare ambiguità, sono tutti maschili, perciò la 'piaga' diventa il 'piagone.
http://www.treccani.it/vocabolario/accrescitivo/
 
 
Discussione svoltasi in calce a:

Descrizione: Federico Mello
Federico Mello
Il Fight Club a 5 stelle
Pubblicato: 03/09/2013 13:49
http://www.huffingtonpost.it/federico-mello/il-fight-club-a-5-stelle_b_3859088.html?utm_hp_ref=italy
 
 
Post collegato:
La subcultura del quasi ventennio berlusconiano
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2791228.html 

Gli utili idioti dei ricchi del Corriere della Sera

 
12 dicembre 2012   Davvero Pdl e Pd pari sono al Corriere?  Stefano Menichini
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/139054/davvero_pdl_e_pd_pari_sono_al_corriere 

Non capisco perché il direttore Menichini si meravigli, è quello che fecero col 2° governo Prodi, dal giorno dopo la vittoria. Con la terribile crisi in corso, che sarà dura e lunga, la preoccupazione prioritaria dei ricchi, tipo Montezemolo, è difendere la roba e scaricare il costo dei sacrifici sulla massa. Finora - per i ben 330 mld di manovre correttive – [1] ci sono riusciti; col centrosinistra al governo, finirebbe (in parte più o meno grande: dipende dal peso dei cosiddetti liberali, nel Centro e nel PD) la pacchia. La polarizzazione della ricchezza e la globalizzazione riducono a due, in Occidente, le categorie a confronto per i prossimi decenni (un ritorno ai secoli passati): i ricchi e i poveri.
 
Il professore strabico Panebianco sarà (?) un grande politologo (a me, che sono ignorante, quando lo sento non sembra, perché la sua voce faziosa suona falsa al mio orecchio sincero; come non sembra che lo sia il soporifero Stefano Folli, pagato per scrivere talvolta vere e proprie sciocchezze; lo scrissi anche in un commento sul “Sole 24 ore”, ma me lo censurarono…), ma sicuramente è un, ancora più grande, utile idiota dei ricchi. Assieme al suo direttore, de Bortoli, al quale lo scrissi anche, nella lettera che ho già linkato qui (cfr. http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137290/il_segretario_non_ci_risponde) e che reitero:

 
inviato il 21/9/2012 alle 16:29
Ripeto, non ne so molto, ma mi permetto di osservare che NON siete affatto d’accordo. Il sistema francese, preferito dal PD, da me e da Pietro Bolenares, prevede proprio i collegi uninominali.
SCHEDA SUL SISTEMA ELETTORALE FRANCESE
http://w3.uniroma1.it/ceccanti/schedafrancia.doc
Ps: Il Corriere della Sera ospita sempre gli articoli del “montiano” Pietro Ichino. Organo dei poteri forti, bombardò il 2° governo Prodi dal giorno dopo la vittoria. Ho letto decine di articoli severi. Ha sempre messo zizzania nel PD (ora, dopo il clamoroso fallimento del governo Berlusconi, molto meno). Rammento, al riguardo, l’intervista del direttore De Bortoli alla trasmissione di Fazio “Che tempo che fa”, in cui accusò il PD di… estremismo, perché voleva allearsi con Vendola e non con Casini. De Bortoli è pagato profumatamente per questo: fare l’utile idiota dei ricchi (glielo ho anche scritto). [*]
[*] Lettera al direttore Ferruccio DeBortoli
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2697282.html
Egr.Direttore De Bortoli,
Lei, anche stasera a “Ballarò”, ed il “Corriere” e persino giornali supposti di sinistra non fate altro che parlare di necessità di riformare le pensioni, mentre, come Lei sa bene, finora i ricchi l’hanno fatta quasi franca, e i giornalisti, capitanati da direttori ed editorialisti di giornale di destra, Belpietro, Sechi, Bechis, Porro, ecc., cui si sono aggregati anche alcuni di sinistra, come Mineo e Menichini, hanno montato una vera e propria canea contro il contributo di solidarietà, che li colpiva direttamente.
E’superfluo notare che troppo spesso, in un Paese stortignaccolo come il nostro, si appronta un tavolo con le solite 3 gambe che riguardano i ceti meno abbienti, “dimenticando” o riducendo le dimensioni della quarta, che riguarda i più abbienti.
E’ perciò colpevole, Dott. De Bortoli, contribuire ad alimentare la solita disinformazione ed ammuina da “utili idioti” dei ricchi. […]
Pps:
Dimenticavo, Ferruccio De Bortoli mi rispose, molto sinteticamente, e non so perché: “Grazie a lei”.
 
 
Dedicato, in particolare, ai cosiddetti liberali e "montiani" che frequentano questo sito:

L’ammuina dei poveri e l’egoismo dei ricchi
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2671843.html
Utili idioti.
Nel breve carteggio tra Einstein e Freud (v. “Perché la guerra?” Lettera di Albert Einstein a Sigmund Freud e risposta di quest’ultimo http://partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=2595199 ),[il link non è più attivo, v. nota in calce *] Einstein chiede a Freud perché tantissime persone (la maggioranza) arrivano a sostenere politiche di guerra, propugnate da pochi, che vanno a loro danno.
Anch’io me lo chiedo a proposito della politica economica e combatto contro sia la DISINFORMAZIONE di pochi UTILI IDIOTI ben retribuiti (spesso direttori o editorialisti di giornale), sia la scelta autolesionistica di tantissimi UTILI IDIOTI che gratuitamente appoggiano le politiche portate avanti dai governi di destra.
Ammuina.
Se la stragrande maggioranza della popolazione, in piccolissima parte composta da utili idioti ben retribuiti, la più parte gratis, non avesse l’abitudine di dividersi e di fare ammuina, come potrebbe un’esigua (in Italia) o infima (nel mondo) minoranza decidere per tutti e riuscire a “schiavizzare” il resto dell’umanità per continuare ad arricchirsi? [...]
 
[1] Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html  
Riepilogo delle manovre correttive, valori cumulati da inizio legislatura:
- governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld;
- governo Monti 63,2 mld.
 
 
 

I disamorati del Sig. Silvio B.

10 novembre 2012   Pdl, il peggio deve venire   Paolo Natale

http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/138378/pdl_il_peggio_deve_venire

 

“Quasi il 70 per cento di quei cittadini che credevano nel partito di Berlusconi pare aver rimosso il proprio antico comportamento di voto”

 

Tutto prevedibile (e previsto). E’ l’effetto molto doloroso del disamoramento.

Riporto da un mio vecchio ‘post’:

“Il Sig. Silvio B., il mammone dal collo taurino ed il suo tallone d’Achille / 9 / Innamoramento”

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2592704.html

“[…] Il rapporto tra Berlusconi ed il suo elettorato somiglia molto all’innamoramento, che è una passione. Già i miti greci 2.500 anni fa, il potente Shakespeare 400 anni fa e Freud 100 anni fa paragonavano l’innamoramento ad uno stato di malattia della mente, ora ci sono le evidenze scientifiche (allego i link).

‘Freud diceva che lo stato dell'innamoramento è più simile ad uno stato di malattia che ad uno sano, questo rimane vero ancora oggi. Nell'innamoramento esiste una idealizzazione dell'amato e la proiezione su di lui di tutti i nostri oggetti buoni, di modo che non vediamo la persona come in realtà è, ma come vorremmo che fosse, questo spiega perché una volta finito l'innamoramento le proiezioni vengono ritirate e si hanno quei commenti tipo "Ma come ho fatto a innamorarmi di quello lì? Non ha nulla, non è bello, né intelligente, dovevo proprio essere fuori di me"  E spesso si passa ad una denigrazione dell’oggetto prima tanto amato’. Gianna Porri

http://www.whohub.com/it513/cosa-consiste-fenomeno-dell-innamoramento?tag=PSICOLOGIA

‘Sarà certamente riduttivo, ma la ricerca di un gruppo di neuroscienziati americani ha analizzato come forse non era mai stato fatto prima d'ora il meccanismo dell'innamoramento, della cotta, se volete chiamarla così, o della passione, dell'eros, ed è pervenuta alla conclusione che l' amore romantico è come una malattia mentale e che quando si è alle prese con la passione, diventiamo tutti vittime impotenti di un istinto biologico’.”

http://mysterium.blogosfere.it/2008/02/san-valentino-una-ricerca-americana-linnamoramento-e-come-una-malattia-mentale.html

 

 

Post collegati:

Il potere dello sguardo di Berlusconi  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2683753.html

Comunicazione politica e vendita diretta  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2760961.html

 



 

 


 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pdl silvio b. disamoramento

permalink | inviato da magnagrecia il 11/11/2012 alle 13:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
temi della settimana

germania economia fake news commissione europea bersani bce debito pubblico pd banca d'italia imposta patrimoniale renzi bufale curiosita' sessuali riforma delle pensioni fornero governo monti pensioni berlusconi ue sessualità crisi economica



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0