.
Annunci online

L’Italia è come la Russia di Gogol

 
Gianfranco Polillo
Sottosegretario Ministero Economia e Finanze del Governo Monti
In difesa di Annamaria Cancellieri e non solo
Pubblicato: 03/11/2013 13:19
http://www.huffingtonpost.it/gianfranco-polillo/in-difesa-di-annamaria-cancellieri_b_4207689.html
 
 
"Occorre dire che non é bello vivere in un Paese in cui é l'odio,dipinto da intransigenza morale, a guidare la partita".

Premetto che anche io mi sorprendo ogni volta dell'intransigenza morale di tanti Italiani di fronte alle raccomandazioni, in un Paese come il nostro - simile alla Russia di Gogol - strapieno di raccomandati e di corrotti effettivi o potenziali. 
Ma, a leggere di odio, mi viene spontaneo pensare che ci sia un legame causale tra la struttura ancora 'castuale' del nostro Stato e della nostra società, col corollario di privilegi e disuguaglianze (crescenti), e la reazione di intolleranza, vuoi per rifiuto morale, vuoi soprattutto per invidia.
Tra i responsabili del mantenimento ed incancrenimento di questa situazione sperequata, iniqua ed immorale, sempre più insopportabile, sono sicuramente da annoverare Mandarini di Stato come il dottor Polillo, che si fanno volentieri strumento di difesa dei privilegi e di aumento delle disuguaglianze e poi, per giunta, ipocritamente (ma egli - cela va sans dire - ci opporrà la sua buonafede...) mena scandalo per le reazioni indignate, tacciate di trasudare odio.
Come si usa dire, chi è causa del suo mal pianga se stesso.
Permalink  
http://www.huffingtonpost.it/social/Vincesko/in-difesa-di-annamaria-cancellieri_b_4207689_297030037.html
 
La casta dei Mandarini
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2780717.html
 
***
 
Descrizione: foto
Pagano Giuseppe
7 Fan
18:23 su 03/11/2013
Ha fatto bene a citare Gogol che metteva alla berlina l'ipocrisia di una classe dirigente che andava avanti solo e solamente a forza di raccomandazioni e altro. Ieri sera ho visto al teatro qui ad Antibes "Il giorno di un folle" di Gogol e facevo Le sue stesse valutazioni, l'Italia era ed è restato un Paese dove chi va avanti è sempre raccomandato. Però non avevamo mai raggiunto il massimo al quale è arrivato Berlusconi, mandare al consiglio regionale lombardo una come la Minetti, nominare Ministro una Miss Italia ecc.ecc. Finirà una volta per sempre questo tipo di rapporto tra cittadini e società? Io spero presto, almeno con l'uscita di scena di Berlusconi, qualcosa dovrebbe cambiare.
Permalink
 
 

Sfoglia ottobre        dicembre
temi della settimana

germania economia bersani commissione europea ue riforma delle pensioni fornero debito pubblico bce sessualità banca d'italia pd renzi berlusconi imposta patrimoniale curiosita' sessuali governo monti crisi economica pensioni fake news bufale



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0