.
Annunci online

Lo Stato, i giovani schizzinosi ed il terremoto

25 ottobre 2012  -  Ridateci lo Stato  -  di Federico Orlando  http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/138010/ridateci_lo_stato

  

Decisamente preferibile il Federico Orlando "rivoluzionario" a quello "conservatore".

1) Sono d’accordo a metà: più Stato in economia (nell'accezione socialdemocratica); meno separazione tra lo Stato (il ceto "mandarinesco" incline al "latinorum" turlupinatore e alla interessata identificazione dello Stato con i propri interessi) e i cittadini. C'è un abisso, per dire, in Italia e in Francia, - problema serio ed emblematico, evidenziato in un suo libro di storia anche da Indro Montanelli -, nella lingua che rispettivamente usano la classe dirigente ed il popolo: praticamente la stessa in Francia; quasi due lingue diverse - in buona parte anche oggigiorno - in Italia. Inclusi, guarda caso, i termini "monsieur"/"madame" e "signore"/"signora".

 

2) Giovani schizzinosi. Sulla base della mia esperienza di 16 anni, prima di piccolo imprenditore poi di lavoratore autonomo, durante i quali ho ricercato, selezionato, formato centinaia di giovani, posso dire che, come è intuibile, il mondo dei giovani - come quello degli adulti - non è un corpo monolitico, ma alberga al suo interno volenterosi e sfaticati. Ho visto empiricamente che incide molto l'ambiente familiare in cui sono cresciuti e i modelli di riferimento: ad esempio le madri lavoratrici per le ragazze. E' chiaro che coesistono entrambi gli aspetti: la schizzinosità di tanti giovani e non al lavoro e la furbizia di tantissimi imprenditori nell'utilizzo delle norme sul lavoro (l'ho scritto recentemente in calce ad un articolo di Tiziano Treu su "Europa" che la sua famosa o famigerata riforma, bellissima sulla carta, non è adatta in concreto in un Paese di furbi come il nostro).

 

3) Sulla sentenza sul terremoto, ripropongo:

da magnagrecia inviato il 24/10/2012 alle 20:35

Bell'articolo! Non ne capisco, ma, per dire, Enzo Boschi mi è sembrato sempre un cattivo comunicatore e, da quando zittì in malo modo in tv il premio Nobel Carlo Rubbia, anche un po' geloso e permaloso. E, visto che i terremoti non si possono prevedere, anche un po' presuntuoso.

http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137973/il_terremoto_di_una_sentenza_antisismica

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stato terremoto giovani schizzinosi

permalink | inviato da magnagrecia il 25/10/2012 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Il senso delle proporzioni

30 maggio 2012

Le polemiche alla larga da quei paesi

Stefano Menichini

http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/135019/le_polemiche_alla_larga_da_quei_paesi

 

D’accordo per la sfortuna e la solidarietà, ma suggerirei di evitare espressioni come Paese (o Regione o Provincia) in ginocchio [1], in generale e soprattutto oggigiorno.

Occorre - e conviene anche, in fondo, per il morale - avere il senso delle proporzioni.

Anche Lucia Annunziata, domenica scorsa, non ieri dopo la seconda forte scossa, a “In ½ ora”, ha parlato incongruamente di Paese prostrato.

Pensiamo al Giappone, ad esempio, che non solo è sopravvissuto, ma ha avuto un comportamento persino troppo sobrio, di fronte ad un terremoto, un maremoto ed un severo incidente nucleare, che hanno provocato danni inestimabili e oltre 20 mila morti. [2]


[1] mettere in ginocchio [In funz. di v.tr.]
Sinonimi trovati: imporre, prostrare, strangolare, strozzare, umiliare, vincere || Altri termini correlati: domare, piegare, schiacciare, soggiogare, sottomettere, metter sotto, annientare, battere, debellare, distruggere, sbaragliare, sgominare, sopraffare, stendere, opprimere, rovinare, legare le mani, mettere a terra, impegnare, indebitare, mandare in miseria, mandare in rovina, prendere per il collo, prendere per la gola, prosciugare, ridurre sul lastrico, dissanguare, pelare, spolpare, succhiare, annichilire, fare abbassare il capo, ridimensionare, sconfiggere, costringere, demolire
Contrari trovati: perdere || Altri termini contrari correlati: cedere, essere battuto, essere sconfitto, essere vinto, fallire, soccombere, buscarle, prenderle
http://luirig.altervista.org/sinonimi/dizionario-sin-contrari/index.php?rcn=021514


[2] Terremoto e maremoto del Tohoku del 2011 (da Wikipedia)

http://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_e_maremoto_del_T%C5%8Dhoku_del_2011

 

Sfoglia settembre        novembre
temi della settimana

crisi economica imposta patrimoniale curiosita' sessuali economia renzi riforma delle pensioni fornero italia pd germania berlusconi sessualità bersani sviluppo intellettuale fake news banca d'italia ue governo monti pensioni commissione europea bce



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0