.
Annunci online

CURIOSITA' SESSUALI REPRESSE E SVILUPPO INTELLETTUALE/8

 

Per quelli (pochi) che hanno la curiosità di approfondire l’argomento della sessualità, ed in particolare per chi sostiene che l'istruzione sessuale debba essere demandata alla scuola, ecco qui un interessante, breve saggio che tratta scientificamente l’argomento, spaziando da 0 – anzi dal periodo prenatale - a 25 anni circa. Buona lettura.
 
Sessualità, aspetti psico-evolutivi
Dr Andrea Tamburini 
 
Riporto alcuni stralci significativi, anche con riferimento all'importanza del ruolo dei genitori:
 
(…) lo sviluppo della sessualità, come tutto lo sviluppo umano, non appare come il susseguirsi di stadi fissi e preordinati dovuti a processi di maturazione endogena. Lo sviluppo sessuale sembra invece il risultato di un’interazione dinamica complessa fra un ristretto numero di fattori innati di natura genetica e fisiologica ed esperienze di apprendimento. Nell’arco dello sviluppo della sessualità, alcune esperienze di apprendimento risultano però chiaramente più importanti di altre. Fra i fattori che determinano le esperienze di apprendimento rientrano quelli familiari, religiosi, culturali, valoriali e attitudinali.
 
Parlando di una popolazione statisticamente ideale, dovremo tener conto che avremo un 16% dei soggetti per i quali la sessualità avrà un peso molto importante nell’insieme della loro personalità, un peso superiore alla media che, pur con le debite fluttuazioni, in una minima percentuale di questi soggetti sarà totalizzante. Analogamente, avremo un altro 16% dei soggetti per i quali la sessualità assumerà una rilevanza inferiore alla media, e una piccola percentuale di questo gruppo non darà che una minima importanza a questo aspetto della propria persona. Avremo quindi un 68% di soggetti “normali” che daranno “il giusto peso” alla loro vita sessuale.
 
Come è evidente dalle ecografie, almeno per i maschi, che presentano erezione, i riflessi sessuali si presentano già diversi mesi prima della nascita. Anche le bambine, fin dal primo giorno di vita, possono avere sia lubrificazione vaginale, sia erezione clitoridea.
 
Questi riflessi su base innata si manifestano durante le cure fisiche come il bagno, l’allattamento, le carezze e simili. Inoltre, dopo il primo mese di vita, i bambini iniziano inequivocabilmente a manifestare interesse per le funzioni corporali e le stimolazioni fisiche, e a manifestare espressioni di piacere in risposta alle stimolazioni fisicamente gradevoli.
A questo punto i genitori inizieranno a reagire alle manifestazioni di piacere e ai segni di eccitamento
sessuale (che nei maschi, per ovvie ragioni, sono più visibili). Le prime reazioni al comportamento sessuale dell’infante avranno un’importante ripercussione sul suo sviluppo futuro. Il genitore che rimane calmo e sereno, magari divertito da queste manifestazioni, comunicherà ai suoi figli una sensazione piacevole che è la prima base per l’accettazione di se stessi, per un’autostima positiva e per una visione serena dell’intimità sessuale.
(…).
L’atteggiamento del genitore, ripetiamo, contribuirà in modo importante nel processo di attribuzione del significato a queste attività da parte del bambino. L’intervento ideale degli adulti dovrebbe insegnare in modo sereno quali sono i momenti e i luoghi in cui si può indulgere in queste attività, senza comunicare angoscia, rabbia, disgusto o disprezzo. Già a 12 mesi i bambini sono perfettamente in grado di cogliere tali sfumature emotive, e li aiutano soprattutto a definire la qualità del legame di attaccamento che si sta sviluppando con la madre. (…).
 
Ecco qui il link dell’interessante, breve saggio:
http://www.federpsi.it/file/contributipdf/3.pdf
 
 
 
Puntate precedenti:
post/1 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2558195.html
post/2 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2589675.html
post/3 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2591160.html
post/4 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2592702.html
post/5 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2593987.html
post/6 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2595765.html

 




permalink | inviato da magnagrecia il 15/2/2011 alle 0:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia       
temi della settimana

crisi economica draghi riforma delle pensioni fornero imposta patrimoniale fake news pd curiosita' sessuali renzi ue sviluppo intellettuale bersani germania debito pubblico berlusconi sessualità pensioni governo monti economia bce banca d'italia



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0