.
Annunci online

Il tappo gerontocratico al naturale, fisiologico, salutare ricambio generazionale

Bersani: non chiederò a D'Alema di candidarsi
16 ottobre 2012 13:15
http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=170417

 

Io sono un po' più vecchio di D'Alema (e non sono renziano), ma ritengo che il problema del conflitto intergenerazionale sia un problema cruciale, che va – deve andare - oltre D'Alema, il quale ha – detto per inciso - i suoi meriti e i suoi demeriti.
Romano Prodi, 2 anni fa, disse una cosa ovvia ("devono essere i giovani a cacciare a calci gli attuali leader"), che nell'attuale situazione sembrò (sembra) rivoluzionaria, ed infatti suscitò scandalo.
L’Italia è un Paese bloccato, a-meritocratico, gerontocratico, governato da sessantenni, settantenni, ottantenni, non solo in politica. Per colpa dei giovani.
In effetti, quella che non a caso è stata definita la “quiet generation” sembra mettere in discussione tutto quello che la mitologia, e poi la tragedia (greca,inglese, ecc.), la letteratura, la psicanalisi e la stessa osservazione del mondo animale ci hanno raccontato per millenni: il conflitto intergenerazionale, rappresentato dal rapporto conflittuale archetipico padre-figlio.
Sembra quasi che con la scomparsa della famiglia patriarcale e poi lo scemare dell'autorità paterna, ben rappresentata dall'espressione “femminilizzazione della società”, sia anche venuto meno il motivo stesso del conflitto. Purtroppo.
Ritengo, perciò, fisiologico e salutare – ripetendo il motto di Mao – che i giovani, facendo il loro mestiere di giovani, non solo “bombardino il quartier generale”, come pungolo e sprone perché non si culli sugli allori, ma si pongano anche l'obiettivo di scalzare il re-padre-leader dal trono.
E' inutile, sterile recriminare per questo e piangersi addosso, bisogna impegnarsi individualmente e collettivamente per cambiare le cose. Nulla è gratis.
E sono i giovani soprattutto a doverlo fare; lo so che è difficile perché da piccoli, in famiglia, – è lì il luogo del “delitto" - hanno fatto loro il lavaggio del cervello o li hanno cresciuti nella bambagia, tarpando loro le ali e... qualcos'altro; ma sono loro che devono cacciare a calci nel sedere i sessantenni ed i settantenni e gli ottantenni che detengono ancora tutto il potere, non se ne andranno mai spontaneamente e fanno da tappo al naturale, fisiologico, salutare, necessario ricambio generazionale!


Articoli collegati:

D'Alema: «Mi candido solo se me lo chiede il partito»                                                                    http://www.unita.it/italia/d-alema-non-mi-ricandido-br-dal-sud-700-firme-per-lui-1.455580

Veltroni: «No a rottamazione. Non mi ricandiderò»                                                                        http://www.unita.it/italia/veltroni-non-mi-ricandido-br-dal-sud-700-firme-per-d-alema-1.455391

 

 

 










Meglio il ‘porcellum’, corretto da primarie di collegio

12 ottobre 2012                                                                                                                                   Realpolitik sì, ma anche un po’ di verità                                                                                          Stefano Menichini                                                                                                                               http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137730/realpolitik_s%C3%AC_ma_anche_un_po_di_verita

 

Non ne capisco molto, ma arrivati a questo punto non è meglio il "porcellum", [1] corretto da elezioni primarie di collegio per la scelta dei candidati del PD?

Col premio di maggioranza, ci liberiamo sia di Monti che di Casini.

Poi, né Vendola (che fece apposta una scissione per allontanarsi dall'intelligentone Ferrero [2] ed è governatore in carica al 2° mandato, quindi amministratore esperto e pragmatico), né Di Pietro (già efficiente ministro, altrettanto pragmatico) costituirebbero assieme al PD una "coalizione di governo da brividi", come scrive il direttore Menichini nell’editoriale, anzi sarebbero garanzia di una politica efficiente, vincolata comunque agli impegni assunti dall'Italia in sede UE, ma rigorosamente socialdemocratica (in senso europeo), cioè equa verso i più deboli (che ormai sono parecchi milioni e cresceranno di numero).

[1] http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Calderoli

[2] L’MpS di Vendola nacque da una scissione con RC, per intraprendere un “percorso nuovo”, poi confluito e continuato in SEL                                                                                                        http://it.wikipedia.org/wiki/Sinistra_Ecologia_Libert%C3%A0


Articoli collegati:
21 settembre 2012   Il segretario non ci risponde   Sebastiano Vassallo
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137290/il_segretario_non_ci_risponde
La nuova riforma beffa il centrosinistra
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137743/la_nuova_riforma_beffa_il_centrosinistra 
  
 






Il principale problema ‘sottostante’ per il governo dell’Italia e per il PD

11 ottobre 2012                                                                                                                                    Renzi sfida noi cattodem                                                                                                                    Pierluigi Castagnetti                                                                                                                          http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137704/renzi_sfida_noi_cattodem 

 

“la fatica di conciliare le due appartenenze, al popolo di Dio e al popolo di Cesare, non può che continuare a tormentare tutti i giorni”.

La lingua batte dove il dente duole, che equivale sempre ad una ammissione di colpa. Questo, evidenziato dall’intelligente Pierluigi Castagnetti, è forse il problema “sottostante” principale, sia per il governo dell’Italia, sia per l’amalgama del PD (perciò mi ci sono dedicato da un po’ con ‘post’ e commenti [1]). Infatti, è già un problema, per il PD, l’incapacità dei cattolici di conciliare Dio e Cesare; ancora di più – e francamente insopportabile – è l’incapacità di conciliare il Vaticano (fatto di preti anch’essi fallaci, escluso ovviamente il… papa quando parla ex cathedra[2]) e Cesare.

Il problema causato da tutti i "montiani" del PD è dovuto proprio all'inclinazione dei cattolici alla slealtà (che si somma a quella generale nazionale), corollario della predetta incapacità (per questo non credo sia vero quel che afferma Pierluigi Castagnetti che hanno sempre “saputo darsi e realizzare un’idea di stato democratico e una prospettiva di sovranità sovranazionale”).

Mi chiedo francamente, poi, dov’è tutta questa “cultura solidarista del '900” (cfr. commento di @karlo), nella posizione dei “montiani” del PD (v. ad esempio l’articolo di Giorgio Tonini). [1]

Questa stessa confusione tra Dio e Cesare porta ad affermare (v. uno dei commenti sopra) il principio cucciano (da Enrico Cuccia) che i voti si pesano, non si contano. Quanto poi questo si concili con la democrazia e persino col buonsenso (le sciocchezze, come si vede, le possono dire e fare sia i credenti che i non credenti) è (quasi) superfluo rimarcarlo.

[1] “La macroscopica mistificazione pro-Monti e la slealtà dei democratici ‘montiani’”
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756061.html
“La sconcertante scoperta della scarsa empatia dei cattolici del PD”                                          […]“Perché lo fanno, quelli della destra del PD (nonché "Europa")? Me lo sono chiesto anch'io e intanto li sto "bastonando" adeguatamente: 1) Perché i cattolici italiani, storicamente, essendo filo-Vaticano, sono inclini psicologicamente al tradimento (e sono rimasti i soli con questa inclinazione, dopo la scomparsa dei... comunisti e dell'impero del male). 2) Perché sono inclini a fare - spesso inconsapevolmente e nonostante la fede asserita nella terza virtù teologale, la carità, o chissà forse proprio per questo - gli utili idioti dei ricchi egoisti, avidi, spietati e affamatori”.       http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756664.html

[2] Infallibilità papale (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera).                                                              http://it.wikipedia.org/wiki/Infallibilit%C3%A0_papale

 

Articoli collegati:

In effetti le spese di rappresentanza, secondo la Corte dei Conti, [*] sono pari a 600 mila €. Chi ne sa di più?

sabato 18 agosto 2012                                                                                                                        Renzi butta 20 milioni di soldi pubblici tra cene, viaggi e bar. Ecco le 250 fatture                       http://www.nocensura.com/2012/08/renzi-butta-20-milioni-di-soldi.html

[*] Presidente della provincia di Firenze (Wikipedia)                                                                    Tra il 2004 eil 2009 è presidente della Provincia di Firenze: alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra. In linea con il suo messaggio di lotta alla cosiddetta casta politica e agli sprechi, sostiene di avere, durante il suo mandato, diminuito le tasse provinciali, diminuito il numero del personale e dimezzato i dirigenti dell'ente fiorentino.[6] Tuttavia nel 2012 la Corte dei Conti ha aperto un'indagine sulle spese di rappresentanza effettuate dalla Provincia durante il mandato di Renzi, che ammontano a circa 600 mila euro.[7]   http://it.wikipedia.org/wiki/Matteo_Renzi


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd vaticano renzi dio cesare cattodem

permalink | inviato da magnagrecia il 11/10/2012 alle 19:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

La sconcertante scoperta della scarsa empatia dei cattolici del PD

 5 ottobre 2012   Ma la Renzonomics è compatibile con Vendola?   Antonio Nicita                          http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137608/ma_la_renzonomics_e_compatibile_con_vendola
link sostituito da:
http://www.europa.dol.it/dettaglio/137608/ma_la_renzonomics_e_compatibile_con_vendola

 

Articolo condivisibile, con una integrazione-spiegazione. Io sono convinto che la scelta politica sia anch'essa una conseguenza della struttura psicologica, talché, un po' per scherzo ed un po' sul serio, ho scritto questo 'post': "Differenza tra ‘destri’ e ‘sinistri’" http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2585732.html  oppure  http://vincesko.blogspot.it/2015/03/differenza-tra-destri-e-sinistri.html
Sempre continuando tra il serio ed il faceto, aggiungo che della nostra struttura psicologica fa parte la capacità empatica: nel caso dei due contendenti alle primarie, essa, secondo me, è massima in Bersani (ne scrissi 2 anni fa in questo ‘post’ 
“La capacità comunicativa ed empatica di Pierluigi Bersani”
http://partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=2564322 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2764036.html  oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/la-capacita-comunicativa-ed-empatica-di.html), non altrettanta in Renzi.
Fino a 20 giorni fa, confesso, io ero invece incline a credere che questa caratteristica di maggiore capacità empatica, tendenzialmente, potesse essere comune all’insieme degli individui appartenenti al campo del centrosinistra e del PD (socialdemocratici e cattolici democratici).
Poi, per caso, un articolo spietato e per molti versi illogico apparso su questo giornale (“Ha colto il punto”, del senatore “montiano” del PD, Giorgio Tonini,  http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137143/ha_colto_il_punto link sostituito da 
http://www.europa.dol.it/dettaglio/137143/ha_colto_il_punto), mi ha aperto gli occhi, ma in un primo momento l’avevo comunque inscritto nell’ambito tattico della lotta politica combattuta da un gruppo ristretto, composto in maggioranza da professori universitari, che surrettiziamente cerca tutti i mezzi per vedere affermate le sue tesi minoritarie e perdenti nel PD. Anche se, per la verità, avevo già avuto modo negli ultimi 2 anni, anche attraverso uno scambio epistolare diretto, [*] di conoscere la spietatezza di un altro “montiano”, Pietro Ichino, che recentemente ha un po’ infettato”- mi sono accorto leggendone gli ultimi scritti - Enrico Morando, altro “montiano” (cfr. http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/136822/cos%C3%AC_non_va_usciamo_dal_fortino link sostituito da: http://europa.dol.it/dettaglio/136822/cos%C3%AC_non_va_usciamo_dal_fortino). 
Ma, poi, ho dovuto constatare con mia vera costernazione il numero incredibilmente alto per questo sito, cresciuti via via fino a 146, di “mi piace” all’articolo del senatore Tonini, nonostante i miei commenti di messa in guardia, evidenzianti la spietatezza e l’illogicità. 
Per cui ho dovuto prendere atto – non del tutto arbitrariamente, mi sembra – del numero incredibilmente elevato di sedicenti cattolici (per giunta alleati di socialdemocratici progressisti) con scarsa capacità empatica. A @m.claudia, una frequentatrice di questo sito, che si chiedeva perché quelli della destra del PD “cercano di denigrare il PD e non vogliono che la sinistra governi?”, ho risposto:
"Perché lo fanno, quelli della destra del PD (nonché "Europa")? Me lo sono chiesto anch'io e intanto li sto "bastonando" adeguatamente: 1) Perché i cattolici italiani, storicamente, essendo filo-Vaticano, sono inclini psicologicamente al tradimento (e sono rimasti i soli con questa inclinazione, dopo la scomparsa dei... comunisti e dell'impero del male). 2) Perché sono inclini a fare - spesso inconsapevolmente e nonostante la fede asserita nella terza virtù teologale, la carità, o chissà forse proprio per questo - gli utili idioti dei ricchi egoisti, avidi, spietati e affamatori".
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137465/governo_politico_quirinale_tecnico
link sostituito da:
http://europa.118.aws.dol.it/gw/producer/dettaglio.aspx?id_doc=137465

[*] Gli “ottusi” (= intelligentoni) delle Brigate Rosse  http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2741169.html  oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/04/gli-ottusi-intelligentoni-delle-brigate.html


Post collegati:

Se il PD non avesse avuto forza attrattiva invincibile 
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2752582.html  oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/se-il-pd-non-avesse-avuto-forza.html

La macroscopica mistificazione pro-Monti e la slealtà dei democratici ‘montiani’ 
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756061.html  oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/la-macroscopica-mistificazione-pro.html




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd bersani cattolici renzi empatia

permalink | inviato da magnagrecia il 7/10/2012 alle 1:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

ANALISI QUALI-QUANTITATIVE/20/SISTEMA GIUDIZIARIO


1. Inefficienza del sistema giudiziario

L’esperienza di tutti suffragata dai dati attesta una notevole inefficacia-inefficienza del sistema giudiziario italiano, sia penale che civile, dovuto a varie cause, tra cui: a) un corpo di leggi farraginoso e che non punisce ma favorisce le tattiche dilatorie; b) un alto numero di avvocati (198.000, v. pag. 237 del Rapporto CEPEJ), doppio o triplo o più rispetto a Paesi UE simili al nostro (la Francia, ad esempio, ne ha 48.500); c) una relativa insufficienza della spesa pubblica per la giustizia; d) una distribuzione non ottimale degli Uffici giudiziari; e) un uso inefficiente delle risorse per varie ragioni, tra cui l’inadeguata preparazione organizzativa e gestionale dei Capi degli Uffici.

 

2. Giustizia civile e investimenti stranieri

Gli investitori stranieri, interrogati circa le condizioni per loro necessarie per investire in Italia, hanno indicato: 1) avere un interlocutore pubblico unico; 2) un sistema giudiziario civile efficiente.

 

3. Pochi, però, sanno che:

I giudici italiani hanno una produttività individuale media «tra le più alte d'Europa». E nel settore penale sono addirittura «al primo posto con 1.168.044 procedimenti definiti in un anno contro gli 864.231 della Germania, i 388.317 della Spagna e i 655.737 della Francia» scrive l'Associazione nazionale magistrati citando i dati del rapporto Cepej che si riferiscono al 2006. Nel settore civile, i giudici italiani sono al terzo posto in Europa: 4516 cause civili definite ogni anno per 100.000 abitanti, contro le 2571 dei francesi, le 2501 degli spagnoli e le 1929 dei tedeschi. E il trend degli ultimi anni è «ancora positivo, in quanto mediamente si definisce un numero di cause e procedimenti superiore a quelli sopravvenuti».

 

Rapporto dell'Anm: «I magistrati fanno giustizia dei falsi numeri e delle menzogne»

I giudici italiani hanno una produttività individuale media «tra le più alte d'Europa»  http://www.uilpadirigentiministeriali.com/Documentazione/Voci%20della%20stampa/documenti/2009/dicembre%202009/3-12-2009/Giustizia,%20Anm%20non%20siamo%20fannulloni%20superpagati,%20primi%20per.doc

Rapporto CEPEJ 2010  http://www.coe.int/t/dghl/cooperation/cepej/evaluation/2010/JAReport2010_GB.pdf

http://www.coe.int/cepej

 

Giustizia, Italia ultima tra i Paesi ricchi

Italia fanalino di coda tra i Paesi più ricchi per “ordine e sicurezza”, “open government” (amministrazione aperta e trasparente); e accesso alla giustizia civile. Tra gli ultimi anche per “l’impunità degli esponenti governativi” e per “assenza di corruzione”. Brilliamo solo (ma per quanto?) per “indipendenza del potere giudiziario” e “protezione dei diritti fondamentali”. Paragonata ad altri 11 Paesi europei, l’Italia risulta sempre dodicesima tranne che per la capacità di applicare la giustizia nei confronti di chi commette reati (effective criminal justice, ottavo posto). Preoccupano la mancanza di responsabilità governativa, i ritardi nelle decisioni amministrative e giudiziarie, le discriminazioni operate dalla polizia nei confronti degli stranieri, la mancanza di sicurezza legale.

E’ il giudizio del “The World Justice Project”, che lunedì a Washington ha pubblicato il “Rule of Law Index 2011", una classifica mondiale basata sull’applicazione del diritto e della giustizia in 66 Paesi. […].

http://amato.blogautore.repubblica.it/2011/06/14/giustizia-italia-ultima-tra-i-paesi-ricchi/

 
Anche i magistrati avranno un Auditel                                                                         di Lionello Mancini   3 ottobre 2009  http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Norme%20e%20Tributi/2009/10/magistrati-auditel.shtml 
 
Lo stato della giustizia in Italia. Relazione del ministro Paola Severino alle Camere – 17 gennaio 2012
http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_6_9.wp;jsessionid=FCF7A1E1EABA3C6A1BD6B555ED47E355.ajpAL02?previsiousPage=homepage&contentId=NOL722986
 
26 gennaio 2012 - Corte di Cassazione – Inaugurazione anno giudiziario 2012
http://www.cortedicassazione.it/Notizie/Eventi/EventiPrimaPag.asp#
 
16 febbraio 2012 - Corte dei conti - Aula Sezioni Riunite - Inaugurazione anno giudiziario 2012
http://www.corteconti.it/in_vetrina/dettaglio.html?resourceType=/_documenti/in_vetrina/elem_0086.html



Articolo collegato:

(Articolo di un magistrato) 
La giustizia italiana: inizia la telenovela
17 marzo 2008 • axel bisignano
http://noisefromamerika.org/articolo/giustizia-italiana-inizia-telenovela

Fuoco incrociato, Grilli fucilato

 
3 ottobre 2012   Fuoco incrociato, Grilli fucilato   Francesco Lo Sardo 
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137532/fuoco_incrociato_grilli_fucilato
 
A me non piace maramaldeggiare, odio chi lo fa, ma sono stato il primo a prendere di mira Grilli, prima sia de Il Fatto Quotidiano [1] che de Il Sole 24 ore [2]. Lo tengo d’occhio dal 2010, quando il ministero dell’Economia, retto da Giulio Tremonti, partorì l’obbrobrio del DL 78 del 31/5/2010, convertito dalla L. 122/2010, [3] la prima manovra correttiva – la più iniqua - dopo la crisi della Grecia.
Ipotizzo che l’imprenditore Diego Della Valle si riferisse a lui quando a “Ballarò” ha parlato di ministri “politici” del governo Monti, precisando che non si riferiva a Passera.
Ricavo dal mio ‘post’ del 27-08-2012 "Il governo Monti al capolinea"
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2751835.html questo stralcio e la nota n. 2 in calce:
“Dato a Cesare quel che è di Cesare, il CdM inconcludente di venerdì 24 agosto è la dimostrazione plastica del fatto che l’attuale governo Monti – sostenuto dalla troppo eterogenea maggioranza Csx-Cdx - è arrivato al capolinea. Per decisione di Monti e di Grilli, [2] contrari a reperire le indispensabili risorse per la crescita attraverso il varo – accanto alla “spending revuew” ed all’alienazione di parte del patrimonio pubblico – dell’imposta patrimoniale sui patrimoni superiori ad una certa soglia (oltre ad un prestito forzoso per la diminuzione celere del debito). [3] [4] Unica misura oggi possibile – ed equa – poiché i quasi 330 mld cumulati delle manovre correttive varate finora hanno colpito soprattutto il ceto medio-basso (solo le pensioni stanno procurando un risparmio di oltre 22 mld l’anno [5]; io, detto per inciso, ho "contribuito" con 20 mila € in un solo anno) e persino i poveri (taglio del 90% della spesa sociale dei Comuni e delle Regioni)”.
[2] Vittorio Grilli è stato, fino al novembre 2011 (cioè quando è diventato prima viceministro e poi ministro all’Economia del governo Monti), direttore generale dello stesso ministero, perciò strettissimo collaboratore dell’ex ministro Tremonti, l’autore delle manovre correttive pesanti e molto inique succedutesi dal maggio 2010 (dopo la crisi greca) fino alla caduta del governo Berlusconi.
[1] La  relazione  pericolosa  Grilli-Ponzellini  nella  corsa  alla  guida  di  Bankitalia 
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/29/relazione-pericolosa-grilli-ponzellini-nella-corsa-alla-guida-di-bankitalia/367787/
[2] La necessità di fare chiarezza 
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-10-02/necessita-fare-chiarezza-063612.shtml
[3] http://www.dps.tesoro.it/documentazione/uval/DL_78_2010.pdf

Aggiornamento:
«Perché sono solo false insinuazioni»                                                                   di Vittorio Grilli   03 ottobre 2012                                                                       http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2012-10-03/perche-sono-solo-false-083024.shtml
Finmeccanica, la lettera di Grilli al Sole 24 Ore: mai chiesti favori
19 febbraio 2013
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-02-19/finmeccanica-lettera-grilli-sole-195343.shtml

Post e articoli collegati:

Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html 
La macroscopica mistificazione pro-Monti e la slealtà dei democratici ‘montiani’
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756061.html
Ma l'Italia affonda per «er Batman» o per Monti «il Salvatore»?
di Leonardo Mazzei   02 ottobre 2012
[…] Bene, in un precedente articolo ci siamo divertiti a dimostrare l'inattendibilità dei cosiddetti «tecnici», anche sul terreno che gli dovrebbe essere più congeniale. Costoro hanno rivisto in 5 mesi (cinque) il debito atteso al 2015 di una quisquilia pari a 142,8 miliardi di euro.
La cosa ha interessato qualche organo di stampa, o almeno qualche singolo giornalista? Ovviamente no, dando ragione, almeno su questo, a Beppe Grillo.[…]
http://www.sinistrainrete.info/index.php?option=com_content&view=article&id=2313:leonardo-mazzei-ma-litalia-affonda-per-ler-batmanr-o-per-monti-lil-salvatorer&catid=82:politica-italiana&Itemid=58

L’austerità sta uccidendo l’Italia
di Sergio Cesaratto   02 ottobre 2012
Pubblichiamo l’introduzione di Sergio Cesaratto al seminario tenutosi ieri 1° ottobre presso la Biblioteca del Senato per la presentazione dell’e-book “Oltre l’austerità”. L’audio dell’intero evento è disponibile grazie a Radio Radicale a questo link
http://www.sinistrainrete.info/index.php?option=com_content&view=article&id=2314:sergio-cesaratto-lausterita-sta-uccidendo-litalia&catid=84:politica-economica&Itemid=64 

Imu-Chiesa, il governo: "Entro dicembre modifiche chieste dal Consiglio di Stato"                   
Il gettito previsto è di 300-500 milioni. Polillo: rilievi giusti. Cgia: con Monti 5,5 miliardi di
tasse in più    di Valentina Conte   7 ottobre 2012                                                                    
[…] Di "oltraggio agli italiani vessati e svenati dalle tasse" parla Felice Belisario, senatore  Idv, che definisce i rilievi del Consiglio di Stato "una bocciatura al supertecnico Grilli, un  errore molto grave frutto di pressappochismo". […] 
http://www.repubblica.it/economia/2012/10/07/news/imu_chiesa-44023266/
Corretto il tiro sull’IMU della Chiesa                                                                               
Pubblicato in Gazzetta il DL 174/2012, contenente i tagli dei costi per gli enti locali, che proroga il termine della dichiarazione IMU                                                                          
Arianna ZENI  / Giovedì 11 ottobre 2012       
http://www.eutekne.info/Sezioni/Art_396839.aspx

La legge di stabilità 2013, appena varata dal ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, risparmia sulla scuola (però il PD ha detto che è contrario e il governo è disposto a parlarne), ma intanto lo stesso Vittorio Grilli, all’epoca, come ho già detto, direttore generale del predetto ministero e principale collaboratore dell’ex ministro Giulio Tremonti, fu co-autore del DL 78/2010, una delle cui misure (il contributo sui redditi dei dipendenti pubblici maggiori di 90 mila €) – come fu ampiamente previsto all’epoca - è stata ora cassata dalla Corte Costituzionale, con un danno per lo Stato di 50 mln, pari al 27,8% del risparmio atteso dalla scuola (pari complessivamente a 180 mln).
I tagli ai maxi-stipendi (sopra i 90mila euro) dei dirigenti pubblici sono incostituzionali. Illegittima anche la scure sulle retribuzioni dei magistrati                                              
di Davide Colombo   11 ottobre 2012                                                                                          
«Nel caso in esame, dunque, l'irragionevolezza - spiega la Consulta - non risiede nell'entità del prelievo denunciato, ma nella ingiustificata limitazione della platea dei soggetti passivi. La sostanziale identità di ratio dei differenti interventi di solidarietà, poi, prelude essa stessa ad un giudizio di irragionevolezza ed arbitrarietà del diverso trattamento riservato ai pubblici dipendenti” http://24o.it/JmMiJ 

Visco: «Governo scarica su prossimo esecutivo»                                                                
Intervista a l'Unità dell'ex ministro: "Monti è stato utile e ha fatto un buon lavoro ma mi preoccupa il 'tremontismo' del ministro Grilli che non risolve i nodi ma li rinvia lasciandoli in eredità al prossimo esecutivo".                                                                                              
di Bianca Di Giovanni      17 ottobre 2012                            
http://www.unita.it/economia/denuncia-di-visco-scaricano-tutto-sul-prossimo-governo-1.456123



La macroscopica mistificazione pro-Monti e la slealtà dei democratici 'montiani'

 
2 ottobre 2012
Il premier si dimette (da passepartout)
Stefano Menichini
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137511/il_premier_si_dimette_da_passepartout
 link sostituito da:
http://europa.dol.it/dettaglio/137511/il_premier_si_dimette_da_passepartout


1) “I democratici avranno pure un sacco di problemi e si sono arrecati tanti danni da sé ma, nonostante centinaia di annunci di scissioni imminenti e inevitabili, sono ancora lì: un partito tanto maturo da reggere perfino una competizione interna dall’esito non scontato”.

Bastava fare 2+2. [1]

2) “quando si parla della continuità dell’agenda Monti, c’è una qualità diversa del dibattito interno ai partiti. Nel Pd è una schietta discussione di linea politica, con i “montiani” a battersi per scelte coerenti con le responsabilità assunte dal Pd nell’ultimo anno, anzi fin dalla sua fondazione”.

Non è corretto darsi ragione, cambiando ad arte la premessa: il segretario galantuomo Bersani ha sempre detto che intendeva essere leale col governo Monti, ma che alcune cose – pur avendole approvate - le avrebbe fatte in maniera diversa (ovviamente nel senso dell’equità) e che provvederà una volta al governo. D’altra parte, il giudizio iperpositivo su Monti è basato in buona parte su una macroscopica mistificazione: il risanamento dei conti era stato già fatto – in maniera molto iniqua - per 4/5 dal governo Berlusconi-Tremonti; il governo Monti ha soltanto completato l’opera – in maniera molto più equa –nella misura di 1/5. [2] 

3) Filippo Ceccarelli ha scritto sullo scorso "Venerdì" di "Repubblica" che i politici non sono né migliori, né peggiori, ma lo specchio degli Italiani. La decisione dei 15 parlamentari del PD (su quasi 300), che, anziché sostenere la candidatura a premier del segretario gentiluomo Bersani o di Renzi o di uno del loro piccolo gruppo, per veder affermate le loro tesi appoggiano quella dell'esterno Monti, come la vogliamo chiamare? tradimento? slealtà? In qualunque Paese civile credo sarebbe definita così, in Italia è accettata come normale. Non solo, ma su "Europa" lettori appartenenti alla destra minoritaria del PD, senza vergognarsi, apprezzano in gran numero (ben 145, che sono tantissimi per questo sito) l'articolo sconclusionato e spietato del senatore "montiano" Tonini, [3] o chiedono l'”espulsione” per quelli che li criticano per questo. Che Paese stortignaccolo, è l'Italia.
E' vero, l'Europa - per fortuna - ci sta costringendo su un cammino virtuoso, ed anche la terribile crisi economica almeno ha questo di buono, che ci sta dando una mano per mantenervici ed abbassare la soglia di tolleranza degli sprechi; tuttavia ancora molta strada ci aspetta dal punto di vista dell'etica dei comportamenti, ma almeno cominciamo a smetterla con gli eufemismi e chiamiamo le azioni scorrette col loro nome. O in politica devono continuare a vigere un’etica ed un vocabolario diversi?
 

NB: I link ai post identificati da un numero progressivo, chissà perché, non sono più attivi: digitare il titolo in Google, aggiungendo eventualmente "- diario -- Vincesko". Ho fatto sanare l'anomalia dal gestore, ora sono ridiventati attivi.


[1] Se il PD non avesse avuto forza attrattiva invincibile
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/09/02/se_il_pd_non_avesse_avuto_forz.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2752582.html  oppure  
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/se-il-pd-non-avesse-avuto-forza.html
 
[2] Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/07/17/il_lavoro_sporco_del_governo_b.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747515.html  oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-lavoro-sporco-del-governo-berlusconi.html
Traggo da “Il lavoro ‘sporco’ del governo Berlusconi-Tremonti”:
Riepilogo [delle manovre finanziarie correttive da inizio legislatura, valoricumulati]:
- governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld;
- governo Monti 63,2 mld;
Totale  329,5 mld.
Guardando le nude cifre, e mi dispiace molto dirlo, l’Italia l’ha “salvata” piùBerlusconi (in maniera molto iniqua) che Monti.
[3] http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/137143/ha_colto_il_punto
link sostituito da:
http://europa.118.aws.dol.it/gw/producer/dettaglio.aspx?id_doc=137143
 

Post collegati:


Il governo Monti al capolinea                            
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/08/27/il_governo_monti_al_capolinea.html 
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2751835.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-governo-monti-al-capolinea.html

Bersani vs Renzi, il competente e onesto segretario gentiluomo e lo sfidante coraggioso e tosto 
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/09/09/bersani_vs_renzi_il_competente.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2753331.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/bersani-vs-renzi-il-competente-e-onesto.html

Il Prof. Monti e lo statuto dei lavoratori, manovra diversiva, in parte persino inconsapevole
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/09/15/il_prof_monti_e_lo_statuto_dei.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2753968.html 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-prof-monti-e-lo-statuto-dei.html

La sconcertante scoperta della scarsa empatia dei cattolici 'montiani'
http://vincesko.ilcannocchiale.it/2012/10/07/la_sconcertante_scoperta_della.html
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2756664.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/la-sconcertante-scoperta-della-scarsa.html

Il Prof. Mario Monti, il millantatore
http://vincesko.ilcannocchiale.it/?TAG=millantatore
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2764086.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-prof-mario-monti-il-millantatore.html

Articoli collegati:

Ma l'Italia affonda per «er Batman» o per Monti «il Salvatore»?
di Leonardo Mazzei   02 ottobre 2012
[…] Bene, in un precedente articolo ci siamo divertiti a dimostrare l'inattendibilità dei cosiddetti «tecnici», anche sul terreno che gli dovrebbe essere più congeniale. Costoro hanno rivisto in 5 mesi (cinque) il debito atteso al 2015 di una quisquilia pari a 142,8 miliardi di euro.
La cosa ha interessato qualche organo di stampa, o almeno qualche singolo giornalista? Ovviamente no, dando ragione, almeno su questo, a Beppe Grillo.[…]
http://www.sinistrainrete.info/index.php?option=com_content&view=article&id=2313:leonardo-mazzei-ma-litalia-affonda-per-ler-batmanr-o-per-monti-lil-salvatorer&catid=82:politica-italiana&Itemid=58

L’austerità sta uccidendo l’Italia
di Sergio Cesaratto   02 ottobre 2012
Pubblichiamo l’introduzione di Sergio Cesaratto al seminario tenutosi ieri 1° ottobre presso la Biblioteca del Senato per la presentazione dell’e-book “Oltre l’austerità”. L’audio dell’intero evento è disponibile grazie a Radio Radicale a questo link
http://www.sinistrainrete.info/index.php?option=com_content&view=article&id=2314:sergio-cesaratto-lausterita-sta-uccidendo-litalia&catid=84:politica-economica&Itemid=64
 


Sfoglia settembre   <<  1 | 2  >>   novembre
temi della settimana

germania commissione europea crisi economica berlusconi banca d'italia bersani economia pd ue curiosita' sessuali bufale debito pubblico riforma delle pensioni fornero governo monti sessualità renzi pensioni fake news bce imposta patrimoniale



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0