.
Annunci online

Lo scandalo delle ‘case fantasma’


Descrizione: Nicola Tasco

Nicola Tasco
Avvocato
Lo scandalo delle "case fantasma": ma dov'era chi doveva controllare?
Pubblicato:07/10/2013 11:53
http://www.huffingtonpost.it/nicola-tasco/lo-scandalo-delle-case-fantasma-ma-dovera-chi-doveva-controllare_b_4056212.html?utm_hp_ref=italy
 
Faccio 3 osservazioni.

1) Il 21.7.2011, da questo ‘post’ del blog “Percentualmente” di Repubblica  http://amato.blogautore.repubblica.it/2011/07/19/il-paese-delle-disuguaglianze , rilevai una notevole differenza del dato della ricchezza degli immobili residenziali tra l’Agenzia del Territorio (che il giorno 18.7 precedente aveva presentato i dati del suo studio) e la Banca d’Italia, la nostra più importante ed affidabile tecnostruttura (cfr. “La ricchezza delle famiglie italiane nel 2009” 
http://www.bancaditalia.it/statistiche/stat_mon_cred_fin/banc_fin/ricfamit/2010/suppl_67_10.pdf ): 6.335 mld contro 4.800 mld, con un divario di ben 1.535 mld.

Allora mi chiesi: è soltanto un errore oppure sono dati non omogenei o quali prezzi hanno usato l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia del Territorio per arrivare ad un valore complessivo del patrimonio residenziale superiore e di ben 1.535 mld a quello della Banca d’Italia?

Risolsi il rebus telefonando alla Banca d’Italia (06/47921) e parlando con uno dei due autori dello studio sulla “Ricchezza delle famiglie 2009”, il dott. Andrea Alivernini, il quale mi disse che la differenza era ascrivibile, non ai prezzi medi utilizzati (in entrambi i casi, quelli di mercato), ma allo stock complessivo di immobili presi in esame: la Banca d’Italia utilizzava i dati del censimento ISTAT 2001, aggiornati periodicamente in base ai dati del CRESME sulle nuove costruzioni, inferiori rispetto a quelli dell’Agenzia del Territorio (OMI).
Aggiungo che la chiacchierata col dott. Alivernini durò almeno 15-20 minuti, proprio perché gli feci presente che era nell’interesse della stessa Banca d’Italia, la nostra tecnostruttura più affidabile, che non girassero dati tanto diversi tra loro e l’Agenzia del Territorio. 
Egli mi rispose che, anche se sapevano che sussistevano divari significativi sul numero degli immobili, le rispettive fonti erano e sarebbero rimaste diverse, e che questo è un fatto molto diffuso in Italia. 

Per finire, pensai che, a breve, avremmo avuto il nuovo censimento e che quindi era auspicabile che si potesse anche fare il punto sul numero totale degli immobili residenziali esistenti in Italia.

2) L’edilizia abusiva è anche figlia dell’assetto normativo, che incentiva la speculazione immobiliare 
Occorre agire su tre direttrici:
a. la prima, emanando una rigorosa legge sul regime dei suoli, basata su tre pilastri: la prevalenza dell'interesse pubblico; la titolarità esclusiva pubblica delle scelte attinenti al governo del territorio; la pianificazione,in coerenza con i benchmark europei;
b. la seconda, realizzando un piano corposo di edilizia residenziale pubblica(sovvenzionata, convenzionata e autocostruita), molto, molto carente negli ultimi 25 anni in Italia, rispetto all’UE27;
c. la terza, attuando un piano di rottamazione edilizia.

3) “Con questi 2,5 miliardi di euro lo Stato avrebbe potuto coprire l'abolizione dell'Imu sulle prime case "dichiarate". E ci saremmo anche risparmiati un dibattito che ha rasentato il ricolo e sfiorato la crisi di governo”.

Io, francamente, trovo invece ridicolo dare per scontato che si debba abolire l’IMU sulla prima casa, facendo: a) un regalo ai proprietari di casa, anche ricchi, e non destinarli a scopi più congruenti con la situazione di crisi terribile; b) un’ingiustizia, poiché molti altri, semmai senza casa, hanno“contribuito” al risanamento dei conti pubblici per 50 o 100 volte o più il gravame medio annuo dell’IMU prima casa, pari a 225€; e c) un errore tecnico-economico, poiché la priorità ora è la crescita dei consumi interni/crescita economica/crescita dell’occupazione ed i 4 mld dell’IMU sulla prima casa vanno impiegati per co-finanziare una riduzione delle imposte sui redditi bassi (con alta propensione al consumo) e indispensabili misure di welfare, come il Rmg, un piano di costruzione di alloggi pubblici, i sussidi all’affitto.

 
Post collegato:
Sei misure da adottare contro la crisi e per la crescita
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2767761.html
 

Il dilemma del prigioniero Berlusconi


Descrizione: Valerio Magliulo

Valerio Magliulo
Studente di finanza, da Parigi
Il dilemma del prigioniero Berlusconi
Pubblicato: 04/10/2013 10:19
http://www.huffingtonpost.it/social/Vincesko/il-dilemma-del-prigioniero-berlusconi_b_4041834_289921317.html
link sostituito da:
http://www.huffingtonpost.it/valerio-magliulo/il-dilemma-del-prigioniero-berlusconi_b_4041834.html

 
Interessante, ma il Sig. Silvio B. non ha affatto una mente raffinata, egli non è una persona intelligente: è un furbo, un amorale, un bulimico, un mammone narcisista e schizoide, “condannato” dalla sua educazione con forte impronta materna ad imitare il modello della madre autoritaria e dalla dedizione per lui esclusiva ed assoluta. Dal rapporto con la quale egli ha tratto il suo principale e formidabile propellente, ma anche la sua intrinseca debolezza. Perché egli, in fondo, è un debole, poiché non può ammettere e sopportare né offese al suo amor proprio ipertrofico e malato, né lesioni alla sua autorità, né tanto meno sconfitte al suo orgoglio di “unico ed insostituibile”.

Prendiamo, insieme, due casi paradigmatici della sua personalità: Fini e Renzi. Il conflitto, prima latente e poi esploso in tutta la sua virulenza, con Fini – uno spietato “tagliatore” di teste – mise in luce tutti gli aspetti “deboli” della sua personalità. Egli si sentì insidiato, periclitante, sull'orlo di una rovinosa, forse definitiva caduta dal trono. E, da una parte, mise in campo tutte le armi materiali di cui dispone, dall'altra, col suo coté infantile, profondo, istintivo, automatico, attivò i soliti meccanismi difensivi della menzogna, della negazione freudiana, della proiezione psicologica, del “travestimento” schizoide. 
E, similmente ad un alieno privo di corpo, ma che senza non può sopravvivere, si “reincarnò” nel corpo più idoneo ad allontanare da sé le minacce più terribili che, insieme, incombevano su di lui: la vecchiaia e la “rottamazione”. E quale corpo più idoneo di un famoso, conclamato, giovane “rottamatore” come il sindaco di Firenze? 
Ecco allora l'invito a Renzi, apparentemente incongruo in una fase politica per lui potenzialmente letale, ma che si spiega benissimo, invece, alla luce dei predetti, abituali, protettivi meccanismi psicologici.

Perché si tratta di meccanismi abituali. Tre anni fa, quando emersero accuse sul suo conto di connessioni con la criminalità mafiosa, ci fu la sua famosa dichiarazione sui film sulla mafia. Ne ho lette tante di spiegazioni, tranne una: questa, la più “semplice” e logica. Egli dichiarò:
“Quelli che ci fanno conoscere nel mondo per la mafia, gli autori delle nove serie della Piovra o chi scrive libri su Cosa nostra: se li trovo giuro che li strozzo.”
Io (in un forum di politica) commentai così:
“Vuoto di memoria? Non è amnesia. Egli sa benissimo che anche Mediaset ha prodotto telefilm sulla mafia. 
E’ invece un’altra modalità d’uso del meccanismo analogo alla cosiddetta “negazione freudiana”. (Esempio di ‘negazione freudiana’: quando egli afferma: “Io ‘non’ sono sceso in politica per difendere le mie aziende”: il ‘non’ costituisce negazione freudiana, poiché egli ‘sa’ bene nel suo intimo che è sceso in politica proprio per quello e non lo vuole ammettere a se stesso (le sue aziende infatti erano oberate da 3.500 miliardi di lire di debiti ed erano mantenute in piedi solo dal sostegno delle banche, in particolare quelle sotto l’influenza del PSI, cioè di Craxi: BNL e, delle 3 BIN, credo almeno la COMIT). Ma un meccanismo in questo caso - apparentemente - più complesso.
Desiderando che non sia mai stato girato un film sulla mafia, egli ci dice –freudianamente – che desidererebbe vivere in una realtà in cui non si fanno film sulla mafia perché LA MAFIA NON ESISTE: NON CI SONO FILM SULLA MAFIA, NON C’E' LA MAFIA. E se la prende con i registi perché lo riportano alla dura realtà e li vorrebbe strozzare, termine tipicamente mafioso, perché in realtà sono proprio i mafiosi che egli vorrebbe strozzare, quei mafiosi che ora lo tengono sotto ricatto. 
Corollario (= conseguenza logica): se la psicologia ha un senso – e questo senso ce l’ha certamente - l’affermazione di S.B. equivale ad una sorta di confessione”.

Meccanismi difensivi, quindi, che egli attiva istintivamente ogni qualvolta è stretto all'angolo ed ha bisogno di una via d'uscita.

Ora è vecchio e qualcosa del meccanismo “sottostante” può essersi inceppato a causa di una perdita di vitalità, per cui, dopo la decisione “irrazionale” e molto rischiosa di far cadere il governo per lenire il vulnus al suo amor proprio ipertrofico arrecato dal procedimento di decadenza da senatore, come si vede, è prevalso un atteggiamento “conservativo” (anche e soprattutto della “roba”, la sua stella polare), che lo ha già indotto ad un cambiamento di rotta repentino e radicale. Vedremo se lo manterrà o tornerà succubo delle sue antiche pulsioni.

http://it.wikipedia.org/wiki/Dilemma_del_prigioniero
 

Post e articolo collegati:
 
Il Sig. Silvio B., il mammone dal collo taurino ed il suo tallone d’Achille/16/Il ritorno
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2764581.html
 
Al Capone è all'angolo ma ancora può colpire
di EUGENIO SCALFARI
06 ottobre 2013
http://www.repubblica.it/politica/2013/10/06/news/al_capone_all_angolo_ma_ancora_pu_colpire-67988973/
  

Dialogo sul PD e le pensioni d’oro con l’'amico' F.C. Two

 
F.C. Two ha condiviso la foto di PupoIo.
Descrizione: mentre gli Italiani stanno soffrendo la crisi...
 
mentre gli Italiani stanno soffrendo la crisi...
 
A fini informativi, riporto la discussione completa sviluppatasi in calce al medesimo post mendace linkato originariamente da F. C. Two:
 
Vincesko  L'apparenza inganna
________________________________________
CONTROINFORMAZIONE
Propongo anche qui questo mio commento già pubblicato in passato in calce al medesimo post mendace, esempio di DISINFORMAZIONE degna del trio Berlusconi-Tremonti-Sacconi, che gira in Facebook e sul WEB da mesi e che ha già raccolto decine di migliaia di “mi piace” e commenti indignati.

Pensioni d’oro, il Pd non ha colpe
Un voto in Senato ha fatto sembrare che il mondo andasse alla rovescia, con il Pdl favorevole a un taglio delle super-pensioni e il Pd che ha votato contro. Ma la questione era ingarbugliata e questo è uno di quei casi in cui l’apparenza inganna. Ecco la spiegazione
Carlo Clericetti
Eguaglianza & Libert
http://www.eguaglianzaeliberta.it/articolo.asp?id=1516
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQCb29O5G4Kn3JCv&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.eguaglianzaeliberta.it%2Fimg%2Ftestata.gif
Eguaglianza & Libert?
www.eguaglianzaeliberta.it
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two tanto sappiamo ormai con certezza che sono complici....nessun problema di distinzioni !!!! casta mafiosa ricca e cinica affonda il paese !!!! PUNTO !!!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko  F*, non è corretto diffondere balle.
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two ma quali balle ??? il fatto è che SONO BEN UNITI E DECISI A STARE INSIEME PER PROTEGGERE SOLO I LORO PRIVILEGI!!!! LE BALLE LE RACCONTI TU !!!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko F*, vedo che purtroppo sei un ballista ostinato, obnubilato dall’ideologia, di grazia quali balle avrei scritto io? Lascia da parte il pregiudizio, se ci riesci, e leggi attentamente l'articolo di Carlo Clericetti (non mio), che è un giornalista serio e preparato di "Repubblica". Come dovrebbe esser noto, la Corte Cost. ha recentemente dichiarato incostituzionale il prelievo sulle pensioni d'oro. Riporto dal mio archivio una mia nota sul tema:

Dopo aver bocciato l’analogo intervento di cui all’art. 9, comma 2 del decreto-legge n. 78 del 2010 (sentenza n. 223 del 2012) e la stessa norma oggi impugnata, con la sentenza n. 241 del 2012, la Corte Costituzionale ha decretato anche l’illegittimità costituzionale del contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro:
Bocciato il prelievo fiscale sulle pensioni d’oro: irragionevole
Corte costituzionale - Sentenza 5 maggio 2013 n. 116
http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/sentenzeDelGiorno/2013/06/bocciato-il-prelievo-fiscale-sulle-pensioni-doro-irragionevole.html
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQDje4QVplDagc6D&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.diritto24.ilsole24ore.com%2Fcontent%2Flaw24%2FguidaAlDiritto%2F_jcr_content%2Fmain_right%2Fparsys%2Fboxevidenza_1%2Fimage.img.gif%2F1373017304931.gif
Bocciato il prelievo fiscale sulle pensioni d’oro: irragionevole
www.diritto24.ilsole24ore.com
Il contributo di solidarietà imposto alle pensioni d’oro è illegittimo in quanto integrando un prelievo di natura tributaria vìola il principio di ...
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two sì, come vedi si trovano sempre alibi a tutto per coprire il fatto...INCIUCIO E' QUESTO, ANCHE !!!! per il resto, ti lascio credere alle favole, alias balle che "giornalisti" preparati confezionano per illusi e creduloni !!! La Costituzione dovrebbe garantire ben altro, come il lavoro, la democrazia, i diritti...ben calpestati,non credi ??? e quindi perchè stupirsi di queste decisioni della Corte ????? e questo come mai non viene sottolineato dai media servi ????
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko Al netto delle critiche legittime che anche io in parte condivido perché gli argomenti contro il PD non mancano [*], non divagare, attieniti ai fatti sul tema e "cancella" il post, perché è una balla. Ti conviene arrenderti, se no fai la figura del contaballe ostinato e paranoico.

[*] Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2788496.html
Descrizione: https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQBkeUOGTjHCHi2p&w=154&h=154&url=http%3A%2F%2Fwww.ilcannocchiale.it%2Fblogs%2Ftemplates%2Feuropa%2FIMMAGINI%2Fban2.jpg
Caro Ministro Zanonato, Caro Segretario Epifani - diario - Vincesko
vincesko.ilcannocchiale.it
 Riporto le lettere che ho inviato ieri al ministro Zanonato ed al Segretario del PD Epifani. segreteria.ministro@mise.gov.it    Caro Ministro Zanonato,   Dopo aver letto le Sue dichiarazioni ai giornali sull’IMU, e…
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/s32x32/370182_100003138315320_2038629386_q.jpg
F. C. Two niente ambiguità....non si copre l'inciucio sotto il tappeto delle apparenze !!!
 
Descrizione: https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash4/c14.0.47.47/s32x32/252231_1002029915278_1941483569_t.jpg
Vincesko Arrenditi, contaballe manipolato/manipolatore e paranoico!
 
***
 
Per dare un’idea dell’attendibilità e dell’obiettività di Carlo Clericetti:
 
PD, per schivare la buca vola nel burrone
La proposta sull’incompatibilità non può che essere valutata per le conseguenze che produrrebbe: l’ennesimo salvataggio di Berlusconi. Un solo compromesso potrebbe essere accettabile: il rinvio del voto in giunta delle elezioni a dopo la pronuncia della Cassazione
Carlo Clericetti
http://www.eguaglianzaeliberta.it/articolo.asp?id=1653
 

Articolo collegato:

http://goodmorningumbria.wordpress.com/2012/05/06/ecco-i-nomi-dei-94-senatori-che-hanno-votato-contro-i-tagli-alle-pensioni-doro/
Anna Rita Fioroni Dice: 
14 maggio 2012 alle 08:11 | 
Allego l’articolo che ho pubblicato sul mio sito che fornisce delucidazioni sulla questione delle “pensioni d’oro”.
Anna Rita Fioroni
http://www.annaritafioroni.it/?p=3505

  

Dialogo su M5S-Grillo e la fiducia al PD

 
Riporto la lunga discussione che si è svolta nel mese di marzo scorso in Huffington Post sul tema delle alleanze per la formazione del governo.

M5s, "Nessun referendum su appoggio a Bersani" e Grillo dice: "Se M5S vota la fiducia mi ritiro dalla politica" (FOTO)
Pietro Salvatori, L'Huffington Post  |  Pubblicato: 10/03/2013 19:26 CET  |  Aggiornato: 10/03/2013 21:03 CET
http://www.huffingtonpost.it/2013/03/10/m5s-senatore-romani-nessun-referendum_n_2849027.html
 
 
Descrizione: foto
Kuroshiro
124 Fan
21:42 su 10/03/2013
Il PD ha escluso di formare un governo politico con il PDL per motivi politici. E cosa questa e' stracomprensibile.
Il M5S fa lo stesso ragionamento nei confronti nel PD, e si accusa il M5S di farci sprecare soldi per nuove eventuali elezioni.
Non vedo la logica.
 
gianarm
34 Fan
22:06 su 10/03/2013
Sinceramente non mi aspettavo da te un'uscita così inconsistente.
Non vedi alcuna logica solo perché rimani all'interno della equiparazione PD=PDL. Un'equiparazione fuori dalla realtà - per usare un eufemismo. 
Ti faccio notare che la pregiudiziale anti-PdL del PD non è solo politica, ma istituzionale: come si può governare con un partito il cui padrone ha corrotto giudici, intrattenuto rapporti con i mafiosi, evaso sistematicamente le imposte, manipolato l'esito delle elezioni, ed ora è anche accusato di aver alterato il voto corrompendo dei parlamentari?
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
16:08 su 11/03/2013
Io non ho contestato il motivo per cui il PD non vuole fare un governo con il PDL. E' un motivo politico, lo capisco bene. Se il M5S ritiene, per un motivo politico, di non fare un'alleanza di governo con il PD non si puo' affermare che quelli del M5S fanno sprecare soldi per nuove elezioni. Come il PD O il motivo politico vale per tutti o non vale per nessuno, altrimenti ci ritroviamo a fare un discorso del tipo "Tu hai ragione perche' sei bello, mentre io ho torto perche' sono brutto".
 
gianarm
34 Fan
10:38 su 12/03/2013
Credo proprio di aver capito la tua posizione: non contesti la scelta del PD ma l'uso (secondo te) da parte mia di due pesi e due misure nel giudizio. Forse sei tu a non capire la mia e temo che, sotto questo profilo, la discussione sia inutile. Comunque ci provo: ritengo che il PD sia pienamente legittimato a non considerare l'ipotesi di un accordo con il PdL FINCHE’ C’E’ SB; sottolineo questa pregiudiziale di cui tu non tieni conto perché non è esattamente politica come continui a ripetere, bensì istituzionale: viste le condanne – corruzioni di giudici, contiguità alla mafia del suo principale collaboratore - e le accuse verso SB – sovvertimento dell’esito delle elezioni attraverso la corruzione di uno o più parlamentari, com’è possibile trattare con un eversore dell’ordine democratico?
Nell’inaccettabile rifiuto del M5S di riconoscere come legittimo interlocutore il PD c’è invece il rifiuto a prescindere da pregiudiziali che facciano distinzione tra partito e leader (d’altronde cosa addebitare a Bersani?): i politici sono tutti uguali, tutti ladri, hanno portato il paese allo sfacelo, con loro non si tratta. Con il PD non si tratta.
Attraverso il rifiuto della legittimazione dell’avversario e dunque della dialettica democratica anche qui siamo al tentativo di eversione dell’ordine democratico non so quanto condiviso dai neoeletti e dagli elettori del M5S.
Per questo motivo mi sono detto sorpreso dalle tue considerazioni che invece solitamente considero puntuali anche se spesso diverse dalle mie. E continuo ad esserlo anche dopo la tua precisazione.
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
13:03 su 12/03/2013
Io ho capito perfettamente la sua posizione, il mio e'solo una contestazione di metodo. Io sarei per un governo istituzionale appoggiato da PD e M5S. Ma se il M5S utilizza lo stesso parametro ( motivi politici) utilizzato dal PD per rifiutare un'alleanza con il PDL, non possiamo crocifiggere i primi e osannare i secondi.
 
gianarm
34 Fan
13:22 su 12/03/2013
L'errore sta appunto nell'utilizzare lo stesso parametro in
due casi diversi, anzi radicalmente diversi. 

Apprezzo la tua (sua?) buona volontà (governo istituzionale
appoggiato da PD e M5S: sono perfettamente d'accordo), ma l'ostacolo sta nella
pregiudiziale del M5S che non è giustificata dalla pregiudiziale
del PD che non è contro il PdL ma contro Berlusconi. Capita la differenza? Mi sono spiegato meglio?
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
13:30 su 12/03/2013
Io la differenza l'ho capita perfettamente. Ma se il PD e' una forza responsabile che vuole assolutamente che ci sia un governo, non rifiuterebbe a priori un dialogo con il PDL. Visto che loro, per motivi politici, non vogliono neanche parlare con il PDL, si sono buttati sul M5S. Se quest'ultimo dice di no per motivi politici, e' assurdo secondo me dire che per colpa del M5S si butterebbero altri soldi per nuove elezioni quando il PD non ha voluto nemmeno parlare con il PDL circa la formazione di un nuovo governo. Avrei dato ragione qualora il PD, dopo il rifiuto del PDL di formare un nuovo governo, avrebbe cercato un canale con il M5S invano. A quel punto avrei detto che non e' colpa del PD se si ritorna a votare.
 
gianarm
34 Fan
13:41 su 12/03/2013
Te lo ripeto: il PD ha una pregiudiziale contro Berlusconi,
non contro tutto il PdL, per rispetto agli elettori del PdL. Avrai anche capito
la differenza ma continui comunque a ragionare partendo dal presupposto che il
PD rifiuti a priori il “dialogo con il PDL”: allo stato NON è vero, rifiuta il dialogo con Berlusconi e quindi con il PdL finché B ne è il dominus. Prenditi il
tempo per rifletterci un po’, per cortesia, altrimenti giriamo in tondo a vuoto
per niente.
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
13:44 su 12/03/2013
Non prendiamoci in giro: senza Silvio Berlusconi il PDL non esisterebbe. Casini  Fini, e Monti hanno provato a fare un centro che in qualche modo potesse contrastare sul piano politico-elettorale il cavaliere: la fine che hanno fatto e' sotto gli occhi di tutti.
 
gianarm
34 Fan
14:02 su 12/03/2013
Piano con le parole: io non ti prendo affatto in giro!...
Hai spostato il piano del ragionamento: sì, le pregiudiziali sono oggettivamente diverse però…
Se vuoi discutere “costruttivamente” intanto ammetti la diversità e solo dopo aggiungi un’obiezione diversa. 
Vediamola, tu probabilmente intendi: magari è diversa a parole, ma comunque non lo è nei fatti: in ogni caso il PdL non può (o non è disposto) a mollare B per trattare con il PD e dunque... Ipotesi molto verosimile la tua. Ma in tal caso la mancata trattativa non dipende dall’irragionevolezza del PD bensì dall’incapacità congenita del PdL di sottrarsi alla tutela del suo padrone malgrado le condanne e le nuova gravissime accuse. E dunque è il PD ad essere vittima della mancanza di senso di responsabilità da parte del PdL e non il contrario come tu sembri supporre con la motivazione (a mio avviso) del tutto estrosa: il PD sa già che il PdL non mollerà e dunque si adegui. Scherziamo?
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
14:09 su 12/03/2013
Io parlo sul serio. Se veramente il PD vuole cercare, con tutte le sue forze possibili, la formazione di un governo, parlerebbe anche con il PDL e non solo con il M5S. Mi risulta che il PDL non abbia mai escluso a priori un governissimo con il PD. Se poi sia il PDL che il M5S non ne vogliono sapere di fare un governo con il PD, allora a quest'ultimo non gli si puo' dire niente. Invece allo stato dei fatti, il PD cerca il confronto solo con il M5S, a prescindere dal fatto che dal punto di vista politico faccia bene o faccia male.
 
gianarm
34 Fan
14:14 su 12/03/2013
OK. Prendo atto.
 

Descrizione: foto
potaffo
34 Fan
22:08 su 10/03/2013
Perchè i punti che il PD pensa sia urgenti e utili al paese, vanno più nella direzione di M5S che PDL.
Ma secondo te, la fai una legge sul conflitto di interessi col pdl? Rompete le scatole per quello che ha fatto D'alema quando...15 anni fa? Adesso si può fare, te la stanno proponendo e per tatticismo politico (secondo me sballato) rifiuti e preferisci tornare ad elezioni.
Alle prossime elezioni si vota solo il senato, cosa credete?
Descrizione: foto


Kuroshiro
124 Fan
11:18 su 11/03/2013
Per quanto riguarda la legge sul conflitto d'interessi....http://www.youtube.com/watch?v=swntE1iWB5Y  Se ci saranno prossime elezioni, si votera' anche alla camera.
 
Superutente di HuffPost
sanist
408 Fan
22:09 su 10/03/2013
Non sono d'accordo su questa tua interpretazione; per prima cosa PD e PDL hanno appoggiato per un anno un Governo tecnico che, lo siè visto, a forza di mediare tra posizioni troppo diverse, ha finito per fare poco e male; tra il PD ed il PDL ci sono insanabili divergenze su temi ineludibili,laddove, invece, queste potrebbero tradursi in convergenze con il M5S. Se resti sul generale puoi anche avere ragione, ma se entri nel merito delle questioni, vedrai che questa logica tende a stemperarsi del tutto
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
22:13 su 10/03/2013
Ovviamente chinque di noi puo' dire che vi sono alcuni punti di convergenza fra il PD e il M5S. Ma se i parlamentari del M5S ritengono di non dare la fiducia al governo Bersani per motivi politici, non possono essere accusati di sfasciare il paese visto che sempre per motivi politici il PD non ne vuole sapere di fare un governo con il PDL. Non possiamo cantercela e suonarcela da soli.
 
Superutente di HuffPost
sanist
408 Fan
22:20 su 10/03/2013
Certamente nessuno può negare di avere legittimamente una posizione divergente che, però, è più difficile da spiegare (e da capire) di quanto non lo sia la chiusura fatta dal PD al PDL.
 
Vincesko
13 Fan
01:06 su 11/03/2013
@Kuroshiro
Hai una logica che ti fai un baffo persino di Aristotele...
1) Non per motivi politici, ma perché hanno sottoscritto una sorta di statuto interno che glielo vieta. A prescindere e valido verso tutti.
2) Questo vincolo -. assoluto - è compatibile soltanto con un controllo parlamentare almeno maggioritario; non lo è con un controllo del 25% (e fino al 49,9%).
3) Gli accordi politici hanno senso ed efficacia se fatti tra forze politiche che hanno programmi prevalentemente compatibili.
4) La politica è l'arte del possibile e per sua natura esclude vincoli assoluti.
5) Prefiggersi obiettivi irrealistici o addirittura impossibili (controllo del 100% del Parlamento per poter assumere responsabilità di governo) significa, da un lato, votarsi al fallimento; dall'altro, specularmente, disvelare incompetenza, velleitarismo e problemi seri col principio di realtà, indizio grave di infantilismo.
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
StefanoPerongini
38 Fan
22:13 su 10/03/2013
@Kuroshiro
Eccepisco il pd di Bersani non ha fatto un accordo con il pdl , alcuni lo avrebbero fatto (mi pare anche Nardella vice sindaco a Firenze gli sia sfuggita una dichiarazione in questo senso) Veltroni-fioroni-D'Alema .

Mi perdoni se sono di parte è dico per l'ennesima volta orgoglioso del nostro segretario. Ha fatto l'unica cosa possibile per cambiare il paese .

Per quanto riguarda il m5s sinceramente non capisco il calcolo politico , la fiducia è solo un passaggio tecnico per fare le riforme , sicuro che ci sia una altra occasione eccetto per il finanziamento pubblico?

Descrizione: foto
Kuroshiro
124 Fan
22:17 su 10/03/2013
La fiducia e' un atto politico. Io non biasimo la scelta di Bersani di non fare un governo con il PDL per motivi politici. Ma se per motivi politici quelli del M5S non intendono appoggiare un governo Bersani, non si puo accusarli di spreco di soldi per nuove eventuali lezioni. Non possiamo usare 2 pesi e 2 misure.

Descrizione: foto
Superutente di HuffPost
Stefano Perongini
38 Fan
14:04 su 11/03/2013
Personalmente valuto sulla base delle scelte fatte che il criterio valido della responsabilità politica, per quanto riguarda grillo lo valuteranno innanzitutto i suo elettori al prossimo giro.
Detto questo non sarebbe del tutto sbagliato utilizzare due pesi e due misure ,infatti uno è il nuovo e l'altro è il vecchio. Se i comportamento e riflessi condizionati sono gli stessi , decido il mio comportamento sulla base del ritorno in percentuali elettorali vuol dire che sono più o meno la stessa cosa, e se sono la stessa cosa perché uno può usare argomenti populisti e l'altro no? Si torna a votare senza aver fatto nulla potendo almeno raggiungere se non tutti i venti punti avendone raggiunti ad es cinque? Questa è una scelta di grillo e casaleggio quindi è colpa loro se si spendono altri 400milioni di euro senza alcun risultato .
La cosa più buffa di tutta questa situazione sono i giochi i verbali dei nuovi, non possiamo votare la fiducia perché facciamo accordi solo su singoli punti, date il mandato a noi. Perché in questo caso la fiducia come la ottengono su singolo punto (come dice il non -statuto) o su programma di governo (che non è mera somma di punti ) cosa vietata dal non-statuto? 

I giochino verbali fanno tanto prima repubblica , mai una risposta diretta sempre un giarre interno.

Detto questo ne ero convinto prima o lo confermo che l'accordo con il m5s era l'unica strada percorribilie e attraverso cui si potevano
Descrizione: foto


Superutente di HuffPost
Stefano Perongini
38 Fan
14:08 su 11/03/2013
È saltata la parte finale : fare cose importanti .
Descrizione: foto

Superutente di HuffPost
Gabriele Betti
Ho una grande fiducia, e un coltello nella schiena
143 Fan
22:35 su 10/03/2013
Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di guerra, ma chi chied di essere esentato dalle missioni di guerra non è pazzo.
Una logica ferrea che non conduce da nessuna parte.
Descrizione: foto

menomale49
25 Fan
22:46 su 10/03/2013
La logica sta nel fatto che il PD, in quanto primo partito e con maggioranza assoluta alla Camera VUOLE governare, mentre il M5S NON VUOLE.
Descrizione: foto

Kuroshiro
124 Fan
22:53 su 10/03/2013
Quindi quelli del PD sono buoni e profumano, mentre quelli del M5S sono cattivi e puzzano.
E' tutto chiaro..

Descrizione: foto
menomale49
25 Fan
09:31 su 11/03/2013
Caro Kuroshiro, io non ho detto questo.
Ma non si può neanche ragionevolmente negare che il PD cerca in tutti i modi di trovare  punti di convergenza con il M5S ( e ce ne sono, ce ne sono, lo sanno tutti, ANCHE i grillini) per aiutare il nostro Paese, mentre il M5S ( o dovrei dire la diarchia Casaleggio/grillo) rifiuta qualsiasi approccio.
 
Descrizione: fotoArtaban2000
21 Fan
22:57 su 10/03/2013
Gentile Kuroshiro,
astrattamente lei ha ragione. Ma non tiene conto del sistema politico-elettorale del nostro paese. Che è imperniato (almeno finora) sul bipolarismo. La legge elettorale è fatta per dare una maggioranza schiacciante al partito di maggioranza relativa. Purtroppo - come noto - il pazzesco compromesso imposto da lega e pdl (e accettato - sia pure obtorto collo - bisogna riconoscerlo - dal pd) prevede calcoli diversi tra camera e senato. Resta comunque il fatto che, in sistema di questo tipo, chiamarsi fuori ed escludere ogni alleanza non solo con un polo, ma anche con l'altro, significa assumersi la responsabilità dell'ingovernabilità.
Con questo non voglio assolutamente scaricare sul M5S 20 anni di malgoverno e corruzione. Questa è responsabilità di centrosinistra e centrodestra (pdl/lega). Ma non mi sembra corretto porre sullo steso piano la scelta politica del pd di non volere allearsi con il centrodestra (l'altro polo) e quella del M5S (di fatto un inopinato "terzo polo" - fisicamente impossibile!) di non fare alcuna alleanza.
Infine, anche io sono incline a distinguere tra "alleanze" e fiducia al governo (che si può dare anche uscendo dall'aula al momento del voto...).
 
Vincesko
13 Fan
01:19 su 11/03/2013
Eccepisco, per amore di verità:
1) La differenziazione del calcolo tra Camera e Senato fu imposto dal presidente Ciampi al governo Berlusconi.
2) Negli ultimi 12 anni, il Csx ha governato soltanto 22 mesi.
3) L'analisi degli indicatori economico-finanziari dimostra che il malgoverno è stato soprattutto dei governi di Cdx.

Descrizione: foto
Artaban2000
21 Fan
02:24 su 11/03/2013
Caro Vincesko, grazie delle precisazioni. Aggiungo ai tuoi punti:1) Vero. In effetti il porcellum fu soprattutto un parto di Fini e della Lega, a cui contribuì anche, purtroppo, il buon Ciampi. 2) Vero. Però sappiamo che, anche senza parlare di inciuci, al governo e alle leggi contribuiscono tutti, minoranza compresa. L'opposizione si centrosinistra non è stata particolarmente illuminata in questi decenni. BG ha buoni argomenti quando critica desta e sinistra, anche se - sono d'accordo - bisogna sempre discriminare.3) Vero. Ma vedi sub 2.
 
Vincesko
13 Fan
13:58 su 11/03/2013
Caro Artaban,
Non c'è di che. Lo so, distinguere - sulla base dei dati e dei fatti, beninteso, non dell'ideologia - richiede fatica e va contro la cultura nazionale a-logica, a-pragmatica, cattolica, che fa tutti i gatti bigi perché tutto finisca a tarallucci e vino.
1) E' vero ciò che tu dici, talvolta è successo e succede, ma dipende dalle materie: se segui Radio Radicale o Radio Parlamento o leggi i resoconti parlamentari, su tutte le leggi importanti (tra cui le leggi finanziarie) la minoranza non ha contato e non conta nulla.
2) Negli ultimi 19 anni, l'analisi dei dati dimostra che il Csx ha sempre dovuto risanare i conti (PIL, deficit, avanzo primario, debito pubblico, ecc.) scassati dal Cdx.
 
***

 
Klimt
9 Fan
22:35 su 10/03/2013
Mi spiace per coloro che hanno votato e creduto in buonafede a questi pazzi scatenati....la democrazia e la politica è fatta di confronto se mancano questi fattori si chiama ed è un'altra cosa, da cittadino che ha votato PD mi sento insultato e preso in giro da questi 2 guru che pensano di avere la verità in tasca!!!
 
tartassatastanca
12 Fan
22:59 su 10/03/2013
il punto è che il blog è dei 2 guru, non c'è altra forma di organizzazione, come abbiamo visto, i neoparlamentari si sono riuniti per conoscersi, e finisce tutto in una bolla di sapone..
 
Vincesko
13 Fan
00:30 su 11/03/2013
Non mi pare sia un problema logistico (tutti i Gruppi parlamentari hanno dei locali assegnati e per legge, una volta eletti, non sono vincolati alla lista che li ha presentati ma solo al rispetto dei regolamenti parlamentari), ma di "legame" anomalo di totale dipendenza tra i 2 leader del M5S e i grillini eletti, con la parziale giustificazione che questi hanno sottoscritto una sorta di statuto interno che li obbliga a non contrarre alleanze. Senza però ora voler considerare che questo poteva avere un senso se non avessero preso il 25% dei voti, determinanti per la formazione di un governo (progressista), in una situazione di grave crisi economica e sociale del Paese.
 
tartassatastanca
12 Fan
23:55 su 11/03/2013
in effetti non mi sono spiegata bene. il concetto è che Grillo e casaleggio non solo si dimettono dalla politica, ma decidono di chiudere il blog(di chi è il blog?è il loro) la festa è finita. il M5S ha cessato di esistere, non so se mi spiego. se si dimette bersani, non è che chiudono le case del popolo di tutt'italia, è tutta un'altra cosa.
 
Vincesko
13 Fan
00:24 su 12/03/2013
Questo è chiaro, ma è altrettanto chiaro che i parlamentari "grillini", volendo, possono fregarsene del blog di Grillo, costituirsi in Gruppo parlamentare sia alla Camera (dove bastano 20 deputati) che al Senato (ne bastano 10) e continuare a svolgere con tutti i crismi la loro attività legislativa e di controllo.
 
***
 
johnnyboy73
1 Fan
22:38 su 10/03/2013
Che assurdità! Bersani che ha perso una competizione elettorale che anche Tabacci avrebbe vinto rimane alla guida del Pd mentre Grillo abbandona la politica.....roba da pazzi
 
Vincesko
13 Fan
15:31 su 11/03/2013
Toh, non sapevo che Bersani avesse perso...
 
johnnyboy73
1 Fan
16:13 su 11/03/2013
mi correggo ha non vinto eheheheheh.......
 
Vincesko
13 Fan
16:27 su 11/03/2013
In questa situazione, col pallino in mano ad un buffone ignorante ed eterodiretto, c'è poco da ridere. In ogni caso, - come si dice? - ride bene chi ride ultimo. :)
 
***
 
frasc
7 Fan
01:06 su 11/03/2013
La matassa è ben ingarbugliata e salvo miracoli difficilmente in Senato un Governo guidato da Bersani (che nell'altra Camera ha una maggioranza numericamente molto forte) - o da qualsiasi altro - otterrebbe una maggioranza. Chi ha il potere di sbrogliare la matassa, in questo caso, sarebbe il presidente della Repubblica il quale scioglie una o entrambe le camere quando non si possa formare una maggioranza. Purtroppo siamo nel semestre bianco (quando il presidente in carica non può sciogliere le Camere). L'unica soluzione è ripristinare rapidamente i pieni poteri dell'organo di garanzia (Presidenza della Repubblica). Napolitano ne prenda atto, non perda tempo e si dimetta subito dopo l'elezione dei Presidenti delle Camere. Il nuovo Presidente potrebbe sciogliere immediatamente il Senato e si riandrà al voto.Bersani potrà riconsiderare i propri errori (politica delle alleanze) e mettere in campo una nuova coalizione in grado di vincere al Senato. Credo che anche chi ha votato Grillo pensando fosse la soluzione del problema, si renderà conto che di aver preso un grosso abbaglio.
 
Vincesko
13 Fan
18:22 su 11/03/2013
Bravo, è anche la mia idea su che cosa occorra fare se M5S conferma il no.

Descrizione: foto
andreapierleoni
6 Fan
11:36 su 11/03/2013
@ Fabrizio Scaranello
punto 1, io non ho dato dell'idiota a te, ma ipoteticamente ad un eletto del movimento 5 stelle che invece di ragionare con la SUA testa ragiona con quelal di grillo.
punto 2, mi spiace tanto deluderti ma io NON ho votato PD.
 
Vincesko
13 Fan
17:37 su 11/03/2013
Hai fatto male. :)

Descrizione: foto
andreapierleoni
6 Fan
18:06 su 11/03/2013
E' piu' forte di me non ce la faccio a votare Bersani, per quanto post-elezioni mi sembra sia l'unico con la testa sulle spalle...
 
***
 
alba vicina
45 Fan
13:52 su 11/03/2013
Ieri ho scritto che forse Grillo e Casaleggio si sono accorti che i democratici dal basso la pensavano in maniera diametralmente opposta a loro circa il voto di fiducia ad un governo con il PD.Oggi il punto interrogativo lo tolgo Grillo e Casaleggio hanno la certezza che sono minoranza altrimenti farebbero il referendum dal basso e pertanto l'unica arma che gli resta per tentare di tenere il movimento unito è minacciare le "dimissioni".Ma il punto è: la minaccia farà sicuramente serrare le fila a deputati e senatori, ma agli 8 milioni di elettori?Questo è il dilemma,che può sciogliersi in un solo modo.Alfano ha fretta di andare al voto,ma nessuno gli ha detto che il Presidente della Repubblica non può sciogliere le Camere prima che Berlusconi verrà condannato o per l'ennesima volta?ma volete vedere che questa fretta fra qualche mese gli passerà?
 
Vincesko
13 Fan
15:23 su 11/03/2013
Segnalo che il plurale di 'fila' è 'file', non 'fila', che è plurale di 'filo', in senso figurato.

Accademia della Crusca: Il filo --> i fili / le fila. Il maschile va adoperato nel significato concreto: i fili del telefono ecc., il femminile invece sta per ‘trama di un ordito’ oppure nel senso metaforico di ‘intreccio’: le fila di una congiura ecc. ATTENZIONE! È sbagliato l’uso di fila come plurale di fila ‘serie, successione’, ad esempio nella locuzione, spesso impiegata,*serrare le fila in luogo del corretto serrare le file.
http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4261&ctg_id=93
 
alba vicina
45 Fan
15:53 su 11/03/2013
Ho letto molto spesso serrare le fila  come la stessa Accademia della Crusca riconosce, ad ogni modo se è sbagliato c'è uno  in più che sbagliava e ringrazia  cosi eviterà di sbagliare in futuro.
 
Vincesko
13 Fan
16:44 su 11/03/2013
Bravo/a, per la reazione. Lo so, è un'epidemia, soprattutto tra i giornalisti (persino Montanelli!), nonostante la mia... terapia assidua (ognuno ha le sue fisime: da sempre, coltivo il vezzo di contrastare il radicamento nella lingua italiana di termini errati, avrò scritto finora un centinaio di messaggi e segnalazioni...). Evidentemente ti è sfuggita la lunga discussione da me innescata sullo stesso tema, che si è svolta l’altro ieri e ieri qui (a partire dalle 17:25 su 09/03/2013)
http://www.huffingtonpost.it/2013/03/09/beppe-grillo-e-m5s-casaleggio-partito_n_2843605.html
 
alba vicina
45 Fan
16:52 su 11/03/2013
Continua a segnalare migliorarci non può farci che bene,la lunga discussione mi è veramente sfuggita e me ne rammarico.Comunque,ancora,sinceramente grazie.
 
gianarm
34 Fan
23:50 su 11/03/2013
Consolati, non lo sapevo neanch'io.
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd bersani grillo voto di fiducia m5s

permalink | inviato da magnagrecia il 1/10/2013 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre   <<  1 | 2  >>   novembre
temi della settimana

pd debito pubblico curiosita' sessuali crisi economica draghi pensioni fake news renzi riforma delle pensioni fornero sessualità banca d'italia berlusconi bce ue imposta patrimoniale sviluppo intellettuale bersani germania economia governo monti



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0