.
Annunci online

CURIOSITA' SESSUALI REPRESSE E SVILUPPO INTELLETTUALE/6

 

Riporto tre articoli di segno diverso.
 
Non vorrei sembrare troppo eterodosso, ma - alla luce del titolo di questa discussione e delle considerazioni esposte nei post precedenti - lo si potrebbe giudicare un fatto abbastanza positivo.
Lo sarebbe ancor di più, se fosse il frutto di un'informazione sessuale adeguata, impartita fin dalla prima infanzia.
 
La prima volta? A soli 14 anni. Quelle precoci ragazze italiane
http://www.ilgiornale.it/interni/la_prima_volta_a_soli_14_anni_quelle_precoci_ragazze_italiane/hardcore-sex-sesso/04-02-2010/articolo-id=419256-page=0-comments=1
 
 
Nonostante la vulgata, la teoria diffusa, che vuole i giovani di oggi informatissimi e addirittura spregiudicati in materia sessuale, da questa indagine risulta il contrario - ed a me pare emergere una certa costanza tra le generazioni - che dipende dalla grave carenza d'informazione sessuale.
 
7/6/2010 (11:4) - INDAGINE
I giovani poco informati sul sesso "Ma come si cura l'omosessualità?"
Le domande ricorrenti: "L'Aids esiste ancora?"
ROMA
Ansiosi, fragili e scarsamente informati, al punto da trascurare la loro salute sessuale e riproduttiva. Non è rassicurante la fotografia che emerge dal rapporto sui «Giovani maschi e l’amore», frutto di un’indagine svolta nei licei e negli istituti tecnici di sei Regioni (Lazio, Veneto, Campania, Toscana, Marche, Puglia) e che rientra nella campagna di informazione e prevenzione "Amico Andrologo" del ministero della Salute. Secondo lo studio, infatti, presentato questa mattina a Roma e realizzato dal Dipartimento di fisiopatologia medica della Università Sapienza di Roma, il 42,3% dei diciottenni italiani ha rapporti non protetti e il 57% del campione visitato è affetto da patologie ed infiammazioni genitali e/o riproduttive.

Mentre il 41,8 % ha, o ha avuto, disturbi che potrebbero minare il loro potenziale riproduttivo. Inoltre il 61,4% di chi ha una attività amorosa non usa alcun metodo contraccettivo e il 23,9% si affida alla pillola anticoncezionale delle ragazze. Dati non certo rassicuranti, soprattutto se abbinati a quelli sulla scarsa informazione in materia. Basti pensare che tra le domande più ricorrenti che i ragazzi rivolgono ai medici spicca la richiesta di sapere come si cura l’omosessualità e se l’Aids esiste ancora. In sintesi, secondo la ricerca i giovani maschi possiedono poche, e spesso sbagliate, nozioni sulla sessualità e sono piuttosto vittime di pregiudizi sui comportamenti amorosi, sul sesso e sulla propria salute "intima". E ignorano i disturbi, le infezioni e le patologie a carico del loro apparato genitale. Le loro fonti di ’informazioni sessualì sono gli amici (64,4%), seguiti dai media (televisione e internet 45,5%). Secondo lo studio, infine, il 43% di quelli che frequentano l’ultimo anno delle scuole superiori, dai diciotto ai ventidue anni di età, non ha avuto rapporti sessuali. Mentre l’ha già fatto il 57% con in media una partner e la "prima volta" è stata a 16 anni.

«Complessivamente i ragazzi sono fragili e alla continua ricerca di ’scorciatoiè per vivere facilmente la propria sessualità». Così Andrea Lenzi, Direttore del Dipartimento di fisiopatologia medica all’Università La Sapienza di Roma, commenta i risultati dell’indagine sui «Giovani uomini e l’amore», presentata questa mattina a Roma e che rientra nella campagna di informazione e prevenzione ’Amico Andrologò del ministero della Salute. «I giovani non sono informati ma pensano di esserlo, hanno pregiudizi forti legati soprattutto alla mancanza di conoscenze e ricevono poche informazioni e in modo passivo», aggiunge Lenzi, sottolineando che «sembra esserci un certo distacco-ansia nei confronti della sessualità, che viene vissuta come un "mordi e fuggi"».

Per l’esperto, dunque, «i disordini della sessualità non vengono sentiti come problemi» e la preoccupazione maggiore resta «la contraccezione più che la prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale. Molta più energia fisica e psichica è dedicata all’appartenenza nel gruppo, agli abusi e alla cura del peso corporeo che sta diventano una vera ossessione per molti giovani uomini». Lenzi ha poi sottolineato che il progetto pilota proseguirà dal prossimo autunno e per tutto il prossimo anno scolastico«, concludendo che »la prevenzione in andrologia dovrebbe diventare una attività di routine diretta e condotta dalle Regioni presso tutte le scuole della penisola«.
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/societa/201006articoli/55714girata.asp
 
Sesso: i ginecologi, 3 ragazzi su 10 scelgono coito interrotto
Roma, 16 giu. (Adnkronos Salute) 16:18
Esami alle porte e valigie pronte per l'estate. Ma per i ragazzi italiani arriva la bocciatura dei ginecologi italiani in educazione sessuale. Il metodo naturale del coito interrotto resta infatti il sistema contraccettivo preferito dagli under 25 italiani, il 22% dichiara di non utilizzare contraccettivi perché il partner preferisce non farlo e il 58% perché non li ha a portata di mano. A rimandare a settembre i ragazzi in educazione sessuale è la Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo), che ha presentato a Roma la campagna nazionale con i consigli sul sesso sicuro. "Il 37% dei ragazzi giunge alla prima volta completamente impreparato e senza protezioni - afferma Giorgio Vittori, presidente della Sigo - e le infezioni sono in continuo aumento: i condilomi da soli rappresentano il 26% delle malattie sessualmente trasmesse". Per promuovere l'educazione sessuale tra i giovani, dal 14 giugno al 21 agosto 10 città italiane ospiteranno il progetto educazionale 'Scegli tu', promosso dalla Sigo con il patrocinio del ministero della Gioventù. I ragazzi potranno giocare e conquistarsi il passaporto dell'amore sicuro. "Plaudo a questa iniziativa - dichiara il ministro Giorgia Meloni in una nota - è necessario rendere maggiormente consapevoli i giovani dei rischi di gravidanze indesiderate e di malattie sessualmente trasmesse affinché possano tutelare la propria salute senza rinunciare alla spensieratezza delle vacanze'' Il passaporto che riassume i principi base per una sessualità consapevole e la guida Travelsex, edita da Giunti, disponibile già in tutta Italia, sono gli strumenti messi in campo dalla Sigo per rilanciare le conoscenze sessuali di base tra gli under 25. Due iniziative editoriali per diffondere anche durante il periodo estivo le 'istruzione d'uso' per non rischiare la propria salute ed evitare gravidanze indesiderate.
http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Benessere/Sesso-i-ginecologi-3-ragazzi-su-10-scelgono-coito-interrotto_550693143.html 
 
 
 
Puntate precedenti:
post/1 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2558195.html
post/2 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2589675.html
post/3 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2591160.html
post/4 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2592702.html
post/5 http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2593987.html
 
Sfoglia gennaio        marzo
temi della settimana

sessualità crisi economica ue renzi monti debito pubblico banca d'italia imposta patrimoniale bersani pd berlusconi fake news bce sviluppo intellettuale educazione economia germania curiosita' sessuali draghi pensioni



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0