.
Annunci online

Lo spread e gli ‘amici del giaguaro’

Non c’è solo il vice presidente della Commissione UE, il finlandese Olli Rehn, a fare l’‘amico del giaguaro’, [1] o la direttrice del FMI, la disastrosa Cristine Lagarde [2] (l’FMI ha però corretto il tiro col suo ultimo report [3]). In prima linea ci sono i furbi tedeschi, [3] che sono quelli che stanno traendo il vantaggio maggiore dalla risalita degli spread per i Paesi dell’Europa meridionale. [3] Quando non straparla pro domo sua la “bottegaia”-capo Merkel, [4] provvedono, con dichiarazioni fuori luogo, i suoi vice, [5] mentre la Corte Costituzionale tedesca s’è presa fino a settembre per decidere sull’urgentissimo Fondo anti-spread. [3] [5]

E pensare che sono gli Italiani che passano per furbi, oltre che per traditori…

Finora, l’Italia non ha né chiesto né ricevuto un solo centesimo dagli altri Paesi, mentre (fonte: governatore Ignazio Visco, intervista al Corriere della Sera del 12 luglio scorso [2]) ha versato e verserà entro l’anno 45 miliardi per salvare gli altri Paesi (io l’avevo scritto a “Der Spiegel” qualche giorno prima (23-06) [1]).

I mercati – già agevolati dall’assenza di norme regolatorie severe adeguate alla guerra finanziaria in corso [4] - ovviamente si sentono quasi incoraggiati, ma non ne hanno affatto bisogno, e ne approfittano molto volentieri. [6]

Però c’è un giudice a Berlino, anzi in USA, e l’ottusità dei furbi tedeschi – maldestri apprendisti stregoni - riceve oggi la giusta sanzione. [7]


Ps:

Alle ore 00:27 del 24 luglio, ho inviato il presente post a Der Spiegel, come commento (in italiano) in calce all’articolo:

23.07.2012

Euro-Krise - US-Rating-Agentur verpasst Deutschland negativen Ausblick

Die Schuldenkrise in der Euro-Zonebelastet auch die Länder mit der Top-Bonität: Die US-Rating-Agentur Moody's hat den Ausblick für die Kreditwürdigkeit Deutschlands von "stabil" auf "negativ" zurückgestuft. Auch Luxemburg und die Niederlande sind betroffen.

http://www.spiegel.de/wirtschaft/unternehmen/ratingagentur-moody-s-senkt-ausblick-fuer-deutschland-auf-negativ-a-846002.html

 

[1] Il solito Olli Rehn, l’amico del giaguaro

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2744430.html

[2] Le determinanti dello spread

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2746466.html

[3] Il chiagne e fotte dei furbi “bottegai” tedeschi

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2747517.html

[4] Le promesse da marinaio della “bottegaia” Merkel

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2739381.html

[5] Riva: ''Speculazione, è anche colpa dell'Ue''

"La cosa inaccettabile è lo sconcerto con cui l'Europa politica accoglie i movimenti dei mercati. Come possono reagire infatti i mercati se da settimane vengono lanciati messaggi rassicuranti a chi specula?" L'analisi di Massimo Riva  23 luglio 2012

http://video.repubblica.it/copertina/riva-speculazione-e-anche-colpa-dell-ue/101376/99753

[6] Lo spread torna sopra i 515 punti base. Lunedì nero delle Borse, euro ai minimi

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/23/news/borse_luned-39528787/

[7] Moody's declassa anche la Germania. Obama chiede a Bruxelles di agire subito

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/23/news/monti_spread_russia-39576685/

 


Post collegati:

L’Europa riparte da qui

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2745490.html

I facitori dello spread

http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2748019.html


 

Aggiornamento: 

Draghi si è ri-svegliato: era ora.

La crisi

Draghi: "Pronti a tutti per salvare euro"
Fmi: "Italia e Spagna attuino le riforme"

Il presidente della Banca centrale europea plaude ai progressi degli ultimi sei mesi all'interno dell'Eurozona che "ha il potere per sconfiggere la speculazione sui mercati". Il Fondo monetario internazionale promuove i governi di Roma e Madrid

26 luglio 2012

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/26/news/draghi_passi_straordinari_nell_area_euro-39745328/

 

L'ANALISI

Guarda i muscoli del capitano

di CARLO CLERICETTI

26 luglio 2012

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/26/news/guarda_i_muscoli_del_capitano-39768996/

 

Juncker meritò un plauso quando appioppò una doppia piccola sberla sul cranio del Sig. Silvio B., ora è da standing ovation.

La “bottegaia” Merkel si trasforma in statista?


CRISI

Berlino e Roma: "Tutto per salvare l'euro"
Juncker: "Eurozona non è filiale tedesca"

Dichiarazione comune dei governi di Germania e Italia per sostenere la linea Draghi, in vista della riapertura dei mercati. Ma ministro dell'economia tedesco scettico su Atene. Settimana decisiva. Fitta l'agenda di incontri del numero uno della Bce e del presidente del consiglio. E dagli Usa arriva il ministro del Tesoro Geithner. Juncker: "Merkel fa politica interna su questioni che riguardano l'Europa"

29 luglio 2012

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/29/news/euro_settimana_decisiva_monti_vedr_hollande_e_rajoy-39946174/

 

I MERCATI: la chiusura

Parigi-Berlino, pronti a tutto per l'euro
Borse ok, ma Madrid fa ancora paura

Giornata sull'ottovolante. Si parte con l'ottimismo generato dalle dichiarazioni di giovedì di Mario Draghi. Poi la frenata provocata dalla freddezza della Bundesbank. Quindi la mossa del governo tedesco che si schiera a fianco del numero uno della Bce. Madrid smentisce di avere chiesto un salvataggio da 300 miliardi di euro, ma secondo il Fmi la Spagna avrà bisogno di aiuti. Il Pil Usa rallenta all'1,5% nel secondo trimestre. A breve incontro Draghi-Bundesbank

di GIULIANO BALESTRERI

27 luglio 2012

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/27/news/le_parole_del_governatore_convincono_i_listini_asiatici-39800508/

 

L'ANALISI

A Merkel la sponda di Roma
per spuntarla contro i falchi

La cancelliera ha messo nell'angolo la Bundesbank e i duri della Fdp che sostengono il suo governo. Per farlo ha cercato e trovato appoggi in tutta l'Europa che conta: la Bce di Mario Draghi, la Commissione Europea di José Manuel Barroso, la Francia di Francois Hollande e l'Italia di Mario Monti

dal nostro corrispondente ANDREA TARQUINI

29 luglio 2012

http://www.repubblica.it/economia/2012/07/29/news/monti_merkel_tarquini-39961197/

 

 

Sfoglia giugno        agosto
temi della settimana

pd debito pubblico curiosita' sessuali crisi economica draghi pensioni fake news renzi riforma delle pensioni fornero sessualità banca d'italia berlusconi bce ue imposta patrimoniale sviluppo intellettuale bersani germania economia governo monti



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0