.
Annunci online

Immigrazione nel mare di Lampedusa


Quanto deve essere grande il cimitero di Lampedusa?

Con Giusi Nicolini, Michele Cerconi, Dagmany Yiner, Stefano Liberti, Santino Sciré e Pietro Benassi    09/11/2012

http://www.radio.rai.it/podcast/A42528587.mp3

 

Difficile trovare una soluzione quando si scontrano due ragioni: la insopprimibile aspirazione degli emigranti ad una vita dignitosa e il diritto dei Paesi europei a regolamentare i flussi d'ingresso.

Occorre fare un’analisi il più possibile scevra da ideologie e facili entusiasmi (come quelli che vengono manifestati per solito da quelli di estrema sinistra, spesso pronti a difendere i più deboli purché e finché essi siano a migliaia di Km lontano dall’uscio di casa) o nette chiusure (che caratterizzano per solito quelli di destra, sempre timorosi del diverso, dello straniero).

Il ragionamento invece dovrebbe essere impostato razionalmente sull’esame lucido sia dello stato dell’arte, sia dei vantaggi/svantaggi. Provo a fissare qualche punto.

1) Secondo l’ISTAT, [1] la popolazione residente straniera in Italia supera i 4,5 milioni, cioè circa il 7,5% della popolazione (in linea con la media europea, pari al 7%);

2) gli immigrati sono il 10% degli occupati e contribuiscono al PIL per l’11%, per un valore intorno ai 150 mld;

3) la popolazione italiana è la più vecchia d’Europa, la cui popolazione è la più vecchia tra tutti i continenti;

4) l’Italia è un Paese economicamente in declino, facente parte di un sub-continente - l’Europa – in declino, per effetto di un riequilibrio planetario della produzione, della ricchezza e del benessere, a favore soprattutto dell’Asia;

5) le imprese degli immigrati crescono di più, resistono meglio alla crisi, falliscono di meno rispetto a quelle degli autoctoni;

6) già ora, ma ancor più in prospettiva futura, sia l’Italia che l’Europa hanno interesse ad accogliere gli immigrati, che di solito sono una selezione dei più forti, linfa vitale per accrescere o almeno mantenere il proprio livello di benessere;

7) si tratta di gestire al meglio questo processo difficile, ineludibile e ineliminabile, senza ideologismi ma pragmaticamente, poiché conviene a tutti, anche a noi indigeni.


[1] ISTAT: Popolazione residente straniera
http://noi-italia.istat.it/index.php?id=7&user_100ind_pi1[id_pagina]=21&cHash=25782182fbbb94243e3b6aeaa35cde30
ISTAT: Stranieri
http://noi-italia.istat.it/index.php?id=6&user_100ind_pi1[uid_categoria]=4&cHash=b17d6a95c01a5bc9c8f396d738321fc6


Aggiornamento
 
I LIMITI DELL’OPERAZIONE «MARE NOSTRUM»
Accogliere sì ma ragionare
di Ernesto Galli Della Loggia
18 giugno 2014
http://www.corriere.it/opinioni/14_giugno_18/accogliere-si-ma-ragionare-9908c782-f6a6-11e3-a606-b69b7fae23a1.shtml 

 

Sfoglia ottobre        dicembre
temi della settimana

renzi imposta patrimoniale banca d'italia bersani debito pubblico germania berlusconi bce sessualità pensioni curiosita' sessuali sviluppo intellettuale fake news crisi economica economia ue pd draghi educazione elsa fornero



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0