.
Annunci online

Il piano Kalergi e la genesi dell’Unione Europea oligarchica

 
BUFALE STORICHE
Cos’è il piano Kalergi, la bufala dei migranti che uccideranno gli europei
Un mix di razzismo e catastrofe che gira su Internet e si rifà alle teorie di un intellettuale asburgico. Che però sosteneva cose molto diverse
di Clara Amodeo
28 Settembre 2015
http://www.linkiesta.it/it/article/2015/09/28/cose-il-piano-kalergi-la-bufala-dei-migranti-che-uccideranno-gli-europ/27568/
 
 
Non sono un esperto, ma pare che Kalergi, nel corso degli anni, abbia avuto la stessa involuzione di Monnet.

Ricavo dal libro “Massoni” del massone democratico Gioele Magaldi:[1]

Jean Monnet [uno dei padri fondatori dell’Unione Europea], ex progressista della “Thomas Paine”, poi approdato alla “Edmund Burke”, alla “Pan-Europa” e alla “Compass Star-Rosa Ventorum” “ [superlogge reazionarie]. […]
Così quel Jean Monnet che era stato un sincero massone democratico e liberalprogressista nella prima fase della sua vita, nella maturità si avviava a costruire – insieme ad altri – un edificio istituzionale retoricamente presentato come baluardo per la pace e la cooperazione europea, mentre in realtà si trattava di una sorta di cavallo di Troia per la creazione di un gigantesco apparato neoaristocratico e tecnocratico di dominio sulle popolazioni del Vecchio Continente”.

Ho già avuto modo di scrivere che, per alcuni, il peccato originale è nell’ispirazione che ha informato tutta la costruzione europea, determinata, non dal Manifesto di Ventotene del massone progressista Altiero Spinelli e altri, ma dal progetto conservatore e neo-oligarchico dei massoni Kalergi, Monnet, Schumann e altri, con un’impostazione liberistica e deregolamentata del mercato, un Parlamento europeo privo di poteri e la prevalenza della burocrazia. Come in effetti si è concretizzato.

Traggo ancora da “Massoni”:
 
Alla fine del conflitto mondiale, le idee eurofederaliste di Kalergi – il quale nel frattempo era stato in collegamento con diversi «resistenti» antinazisti del Vecchio continente e aveva insegnato dal 1942 al 1945 alla New York University – furono riprese e sostenute tra gli altri da massoni del calibro di Winston Churchill (1874-1965), William Joseph Donovan (1883-1959), Allen Welsh Dulles (1893-1969), Jean Monnet, Konrad Adenauer, Robert Schuman (1886-1963), Maurice Schumann (1911-1998), Otto von Habsburg eccetera,
 
Fatto sta che – sempre di concerto con il suo amico e confratello massone Ottone d’Asburgo –55 Kalergi, operando in corrispondenza e cooperazione con diversi membri (specie confratelli muratori) dei vari parlamenti nazionali europei, riuscì a organizzare in Svizzera, nel settembre del 1947, il primo congresso dell’Unione parlamentare europea (associazione formalmente privata che però diede a sua volta vita a entità semipubbliche – tra cui il Consiglio d’Europa – prodromiche alla formazione del vero parlamento europeo nel suo percorso complesso dal 1951 al 1979, dall’assemblea comune della Comunità europea del carbone e dell’acciaio – Ceca – all’assemblea di Strasburgo eletta con suffragio universale diretto dei cittadini continentali).
 
Il progetto originario e generico enunciato in Pan-Europa e in altri saggi, con la sua narrazione ridondante e retorica a favore di Stati Uniti federali d’Europa, si era tramutato nella specifica visione di un criptoimpero sovranazionale gestito da politicanti cortigiani e da burocrati in nome e per conto di una nuova aristocrazia spirituale ed economico-finanziaria di matrice massonico-conservatrice e antidemocratica. Era questo, del resto, lo stesso orizzonte teorico e pratico prospettato dal massone Jean Monnet (che pure, durante la Seconda guerra mondiale, aveva flirtato politicamente con il confratello progressista Franklin Delano Roosevelt) nel suo discorso di Algeri del 1943. In quel discorso, che abbiamo citato in apertura di questo capitolo, tutta l’attenzione è spostata sull’unificazione economica, quella politica apparendovi come non più che un generico e futuribile orpello propagandistico. Così, quel Jean Monnet che era stato un sincero massone democratico e liberalprogressista nella prima fase della sua vita (peraltro nominato segretario generale aggiunto della Società delle nazioni nel 1919), nella maturità si avviava a costruire – insieme ad altri – un edificio istituzionale retoricamente presentato come baluardo per la pace e la cooperazione europea, mentre in realtà si trattava di una sorta di cavallo di Troia per la creazione di un gigantesco apparato neoaristocratico e tecnocratico di dominio sulle popolazioni del Vecchio continente. Sempre per iniziativa strategica di Monnet, il 9 maggio 1950 il massone cattolico e democristiano Robert Schuman – primo ministro della Francia dal 1947 al 1948 e dal 1948 al 1953 ministro degli Esteri – pronunciò la famosa dichiarazione che diede avvio ai successivi passaggi formali di integrazione economica tra le potenze europee. Con essa, la coppia Monnet-Schuman (per conto di importanti circuiti massonici statunitensi non meno che europei: in una parola euroatlantici) prospettava un decisivo superamento della storica conflittualità tra interessi tedeschi e francesi. In particolare, si aveva in animo di realizzare un’alta autorità per la messa in comune e la gestione della produzione dell’acciaio e del carbone, con il controllo condiviso delle riserve di queste importantissime materie prime.
 
[1] Massoni -Società a responsabilità illimitata. La scoperta delle ur-lodges
http://www.chiarelettere.it/libro/principio-attivo/massoni-9788861901599.php
 

 
N. 18 post sull’UE:
 
[1] Il solito Olli Rehn, l’amico del giaguaro
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2744430.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-solito-olli-rehn-lamico-del-giaguaro.html
 
[2] Barroso, il peggiore presidente della Commissione Europea
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2797427.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/barroso-il-peggiore-presidente-della.html
 
[3] L’arrogante Olli Rehn
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2799018.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/larrogante-olli-rehn.html
 
[4] Finanza, l’UE ha battuto un colpo
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2802521.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/finanza-lue-ha-battuto-un-colpo.html
 
[5] UE, dicotomie
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2804624.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/ue-dicotomie.html
 
[6] Fiscal compact, piove, anzi diluvia, sul bagnato. Alcune contromisure
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2805158.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/fiscal-compact-piove-anzi-diluvia-sul.html
 
[7] L’arrogante Commissione Europea
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2806453.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/larrogante-commissione-europea.html
 
[8] Più democrazia per più Europa
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2812094.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/piu-democrazia-per-piu-europa.html
 
[9] Lettera a José-Manuel Barroso
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2820971.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/lettera-jose-manuel-barroso.html
 
[10] Stravolgimenti europei
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2821282.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/stravolgimenti-europei.html
 
[11] Struttura UE, assenza di democrazia o di legalità?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2823865.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/struttura-ue-assenza-di-democrazia-o-di.html
 
[12] Per far cambiare rotta all’UE la speranza è necessaria ma non sufficiente
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2824767.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/per-far-cambiare-rotta-allue-la.html  
 
[13] UE, dirigenti illuminati o massoni reazionari?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2826862.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/08/ue-dirigenti-illuminati-o-massoni.html  
 
[14] L’arrogante predominio tedesco, il salvataggio della Grecia e l’abuso delle stupide regole UE
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2828301.html oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/08/larrogante-predominio-tedesco-il.html
 
[15] Il moloch UE-Germania-BCE e il “bambino” Varoufakis
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2828656.html oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/08/il-moloch-ue-germania-bce-e-il-bambino.html
 
[16] UE, classifica (personale) dei mediocri
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2835140.html oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/07/ue-classifica-personale-dei-mediocri.html
 
[17] UE malata, governata dalla destra reazionaria, con la complicità dei sedicenti socialisti
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2835286.html oppure
http://vincesko.blogspot.com/2015/07/ue-malata-governata-dalla-destra.html
 
[18] L’accordo UE-Grecia non è stato una débacle per Tsipras
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2835480.html oppure http://vincesko.blogspot.com/2015/07/laccordo-ue-grecia-non-e-stato-una.html

 
 
Articoli collegati:

Esiste davvero il “Piano Kalergi”? Ecco la risposta
Aggiunto da Valerio Benedetti il 27 gennaio 2016
http://www.ilprimatonazionale.it/cultura/piano-kalergi-38849/ 

Il Piano Kalergi. LA VERITÀ - Claudio Messora, Matteo Simonetti
28 settembre 2015
https://www.youtube.com/watch?v=aTK32M1YrY0
 
Un’unione monetaria in cui un solo Paese, la Germania, ottiene tutti i benefici è insostenibile.
 
How Germany Gains From The Euro While Others Pay
by Ronald Janssen on 27 September 2015
http://www.socialeurope.eu/2015/09/germany-gains-euro-others-pay/

 
 
**********
 
http://vincesko.blogspot.com/2015/11/il-piano-kalergi-e-la-genesi-dellunione.html
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. unione europea kalergi

permalink | inviato da magnagrecia il 16/11/2015 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
temi della settimana

crisi economica draghi riforma delle pensioni fornero imposta patrimoniale fake news pd curiosita' sessuali renzi ue sviluppo intellettuale bersani germania debito pubblico berlusconi sessualità pensioni governo monti economia bce banca d'italia



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1482288 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0