.
Annunci online

Lettera all’On. Carla Ruocco di M5S sulle sue fake news sulla riforma Fornero e sul Governo Monti




Pubblico la lettera che ho inviato il 25 gennaio scorso all’onorevole Carla Ruocco del M5S, dopo averla ascoltata alla trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora”. Ad oggi non ho ricevuto nessuna risposta.


Osservazioni sulle Sue fake news sulla riforma Fornero e il Governo Monti.

Da:  v

25/1/2018  23:51


Gentile On. Carla Ruocco,

L’ho ascoltata oggi pomeriggio alla trasmissione su Radio1 “Un giorno da pecora” e confesso che ne ho tratto quasi fino alla fine, al di là di qualche aspetto marginale, un’impressione positiva. Rovinata alla fine dai Suoi giudizi sulla riforma Fornero e sul governo Monti che avrebbe provocato un bagno di sangue.

Ne ho ricavato che: 1. È anche Lei vittima della DISINFORMAZIONE generale sulle pensioni e sulle manovre correttive varate nella scorsa legislatura, che ha fatto quasi 60 milioni di vittime; e 2. Lei non ha letto l’email che recentemente ho inviato per competenza all’On. Laura Castelli, portavoce M5S, e p.c. a tutti i parlamentari M5S, tra cui Lei, che Le avrebbe evitato di diffondere le solite fake news propalate da 6 anni.[1]

InvitandoLa a recuperare l’email citata per un maggiore dettaglio sulle pensioni, aggiungo le seguenti osservazioni.


Pensioni

Dal 1992, infatti, le riforme delle pensioni, considerando un'unica riforma le norme emanate da Sacconi nel 2010 e 2011 (oltre che nel 2009, col DL 78/2009), sono state 7 (Amato, 1992; Dini, 1995; Prodi, 1997; Berlusconi/Maroni, 2004; Prodi/Damiano, 2007; Berlusconi/Sacconi, 2010 e 2011; Monti-Fornero, 2011).

La riforma delle pensioni Fornero è solo l’ultima delle sette e non la più severa. Ad essa vengono attribuite erroneamente o furbescamente (ad esempio dall’On. Matteo Salvini[2]) misure severe della riforma SACCONI, in particolare l’incisivo meccanismo dell’adeguamento automatico all’aspettativa di vita, in realtà introdotto dal comma 12bis dell’art. 12 della L. 122/2010.

Come Salvini, state proponendo che abolirete la riforma delle pensioni Fornero per ridurre l’età di pensionamento a 41 anni. Ma tolta la Fornero, rimane la SACCONI, che nel 2019 porterà l'età di pensionamento anticipata per gli uomini a 43 anni e 3 mesi e per le donne a 42 anni e 3 mesi, e dell’incremento dai 40 del 2010, soltanto 1 anno per gli uomini è dovuto alla riforma Fornero.

Stessa cosa per le pensioni di vecchiaia: 67 anni per tutti nel 2019 e poi via via a 70 e oltre, e la riforma Fornero ha solo (i) accelerato l’allineamento graduale delle donne del settore privato a tutti gli altri entro il 2018, già previsto dalla riforma SACCONI entro il 2026 (2023,includendo l’adeguamento automatico); e (ii) reso biennale l’adeguamento automatico, a decorrere da quello successivo a quello (triennale) del 2019, cioè dal 2022 (DL 214/2011, art. 24, comma 13)


Manovre correttive

Basta riportare le cifre per poter dedurre che il Governo Monti, in un quasi equivalente lasso di tempo (1 anno e mezzo), ha varato solo il 19% dei 330 mld cumulati delle manovre correttive decise nella scorsa legislatura, contro l’81% del Governo Berlusconi, ed è stato molto più equo (vedi IMU, patrimonialina sui depositi, TTF).[3]

Riepilogo delle manovre correttive (importi cumulati da inizio legislatura):

- governo Berlusconi-Tremonti 266,3 mld (80,8%);

- governo Monti 63,2 mld (19,2%);

Totale 329,5 mld (100,0%).

Spero di esserLe stato utile e che voglia contribuire in futuro a contrastare la vulgata imperante sia sulle pensioni che sulle manovre finanziarie della scorsa legislatura.

Cordiali saluti

V.

__________________________________

Note:

[1] Lettera all’On. Laura Castelli, portavoce di M5S, sulle pensioni

[2] Lettera n. 2 all’On. Matteo Salvini sulle sue notizie false-fake news-bufale sulla riforma delle pensioni Fornero

[3] L'assassinio della verità, chi ha davvero messo le mani nelle tasche degli Italiani e causato la grande recessione



**********



Sfoglia dicembre        febbraio
temi della settimana

curiosita' sessuali imposta patrimoniale economia elsa fornero fake news sessualità pensioni banca d'italia bce bersani sviluppo intellettuale pd draghi renzi berlusconi educazione crisi economica debito pubblico germania ue



ultimi commenti
4/10/2018 1:30:06 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Draghi ha detto che nel 2045 la spesa pensionistica sara' al 20%/PIL e non al 16%/PIL come previsto ..."
4/10/2018 1:00:55 PM
Gior in Lettera al Prof. Alberto Brambilla su un suo articolo con fake news sulla riforma Fornero
"Cosa ne dici di questo articolo? Fanno il confronto al ribasso sfruttando lo squilibrio ..."
3/27/2018 1:23:13 PM
Gior in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Sei evocato su Iceberg Finanza ..."
3/24/2018 4:20:09 PM
da magnagrecia in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"Salve,A Di Maio ho inviato più volte le mie e-mail p.c. Poi, visto che continuava a straparlare ..."
3/23/2018 10:30:25 PM
Pietro in Dialogo con Paolo Zani di Tuttoprevidenza sulle sue fake news sulle pensioni
"buonasera sig. V.scopro solo ora i suoi articoli sulle Pensioni e la sua battaglia per la verità ..."


links


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0