Blog: http://Vincesko.ilcannocchiale.it

Il PDL frena il piano ‘salva’-Telecom

 
Opa e Golden share: il Pdl frena il piano "salva" Telecom. Il Pd all'attacco di Telefonica
L'Huffington Post  |  Di Andrea Bassi Pubblicato: 27/09/2013 14:59 CEST  |  Aggiornato: 27/09/2013 15:33 CEST
http://www.huffingtonpost.it/2013/09/27/opa-catricala-frena_n_4002265.html?utm_hp_ref=italy
 
 
L'on. Rughetti, nel suo blog, ha appena pubblicato un 'post' dal titolo "L'Italia, una nazione senza Stato", [1] mettendo l'accento sulle responsabilità della PA e dei politici.
Io ho commentato citando Catricalà e la responsabilità del Cdx per le cosiddette riforme Brunetta.
Questa notizia che parla di Catricalà e di Brunetta, oppositori del piano del governo per Telecom, è un esempio plastico dell'inesistenza di uno Stato adeguato alla bisogna.
Osservo:
1. la questione Telecom è scoppiata per una decisione anche di Mediobanca di disfarsi della sua quota in Telco cedendola a Telefonica, per lucrare un guadagno extra, poiché le viene pagata ad un prezzo doppio di quello di Borsa; Berlusconi, padre-padrone del PDL, è socio di Mediobanca;
2. Brunetta è soltanto un utile idiota ben retribuito al servizio del miliardario Berlusconi;
3. Catricalà, gran Mandarino pubblico e Consigliere di Stato, [2] è un altro utile idiota ben retribuito al servizio di Berlusconi; per dare un’idea, Eugenio Scalfari, 15 mesi fa, scrisse un articolo severo contro di lui accusandolo di infedeltà ai doveri verso lo Stato, per servire il 'padrone' Gianni Letta (e quindi Berlusconi); [3] ora Catricalà ci riprova;
4. come ha ben spiegato l’ottimo presidente della Commissione Industria del Senato, Massimo Mucchetti, [4] Telefonica è più indebitata di Telecom e non ha soldi da investire in Italia ed userebbe Telecom spolpandola (Tim Brasile, anche per obblighi antitrust) per sistemare i suoi grossi problemi finanziari;
5. la soglia attuale che fa scattare l’obbligo dell’Opa in Italia è del 30%; se venisse portata al 15%, essa sarebbe sempre più alta di quella prevista dalla legislazione spagnola, che fa scattare quest’obbligo semplicemente se un’azienda vuole assumere il controllo di un’altra;
6. quando l’Enel acquisì la spagnola Endesa, si sobbarcò ad un’Opa gravosa, dopo aver presentato tanto di credenziali al governo spagnolo; perché Telefonica non fa lo stesso? [4]
7. in Germania ed ancor più in Francia, non è mai successo e non potrebbe succedere un caso come quello di Telefonica-Telecom in Italia.
 
[1]  http://www.huffingtonpost.it/angelo-rughetti/litalia-una-nazione-senza-stato_b_4001525.html
[2] La casta dei Mandarini
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2780717.html 
[3] Draghi, Bersani, varie ed eventuali
di EUGENIO SCALFARI
10 giugno 2012
http://www.repubblica.it/politica/2012/06/10/news/draghi_bersani_varie_ed_eventuali-36901047/
Ecco la risposta di Mario Monti:
Io, i poteri forti e il diritto alla lealtà
Mario Monti
11 giugno 2012
http://www.repubblica.it/politica/2012/06/11/news/io_i_poteri_forti_e_il_diritto_alla_lealt-36964933/ 
E la replica di Scalfari:
Grazie, ma io resto preoccupato
di EUGENIO SCALFARI
11 giugno 2012
http://www.repubblica.it/politica/2012/06/11/news/grazie_ma_io_resto_preoccupato-36964997/
[4] MUCCHETTI (PD): IL CAPO DI TELEFONICA ILLUSTRI I SUOI PROGETTI
«Telecom, l'Italia non può perdere il controllo» 
23 settembre 2013
Perché non va bene Telefonica? 
«Telefonica ha 66,8 miliardi di debiti finanziari e un patrimonio netto tangibile negativo per 22,4. Telecom ha 40 miliardi di debiti e un patrimonio netto tangibile negativo per 17. Sommate hanno un po' di liquidità, 17 miliardi, ma è posta a garanzia del debito e costa più di quanto rende».
http://www.corriere.it/economia/13_settembre_23/telecom-mucchetti-scorporo-telefonica_84aee71e-2409-11e3-952d-4ca9735c4400.shtml
Telecom, fermare una operazione dannosa e sbagliata
Di Massimo Muchetti
25 settembre 2013
http://www.unita.it/economia/telecom-fermare-una-operazione-dannosa-e-sbagliata-1.523430
Telecom: Mucchetti a Catricala', la legge sull'Opa puo' essere modificata
04 ottobre 2013
[…] Questa, del resto, e' la regola anche in Spagna.[…]
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora%2FEconomia/Telecom-Mucchetti-Catricala-legge-sull-Opa-puo-modificata/04-10-2013/1-A_008488487.shtml



Appendice
 
Superutente di HuffPost
sanist
453 Fan
15:31 su 27/09/2013
Ma il PDL, non era difensore dell'italianità delle aziende? Come mai ora hanno cambiato idea? Forse perchè non ci sono Bad Company da fare?
 
Vincesko
28 Fan
23 ore fa (18:27)
No, perché a vendere (ad un prezzo doppio di quello di Borsa) è Mediobanca e Berlusconi è socio di Mediobanca.
 
Superutente di HuffPost
sanist
453 Fan
19 ore fa (22:21)
Si ma con una quota marginale; semplicemente non gliene frega niente.
 
Vincesko
28 Fan
16 ore fa (01:30)
Beata ingenuità. Secondo te, è privo di nesso (logico) il freno del PDL al decreto ’salva’ Telecom ed il rapporto stretto tra Berlusconi e Mediobanca?
La spiegazione che ne do io, frutto di deduzione logica, è articolata:
- c’è all’inizio un aspetto di cambio di strategia di Mediobanca;
- la conseguenza è l’uscita dai patti di sindacato, tra cui Telco (con una quota del 10%);
http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-06-21/mediobanca-uscira-patti-telco-090045.shtml ;
- la cessione della quota, unitamente alle quote di Generali e Intesa S. Paolo, porta dal 46 al 66% (con un’ulteriore opzione per arrivare al 70%) la partecipazione di Telefonica nella holding che controlla il 22,4% di Telecom Italia;
- a prescindere dalla supervalutazione della quota, si sa come è fatto Berlusconi: come scrisse l’ex ambasciatore USA al proprio governo, basta incensarlo un po’ per ottenerne un atteggiamento collaborativo. Tu pensi che nell’opposizione del PDL al ‘salvataggio’ di Telecom non ci sia una telefonatina carina di Nagel al socio Berlusconi, che presumibilmente o ha approvato il cambio di strategia di Mediobanca o non intende ora affossarlo?
http://www.huffingtonpost.it/2013/09/27/opa-catricala-frena_n_4002265.html


Post collegato:
Telecom
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2792868.html 

Pubblicato il 28/9/2013 alle 14.53 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web