Blog: http://Vincesko.ilcannocchiale.it

Lettera a Sandro Gozi

 

Riporto la lettera che ho inviato l’altro ieri a Sandro Gozi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari europei.

 

GOZI_S@CAMERA.IT

 

Caro On. Gozi,

Le confesso che ho trovato il Suo comportamento di ieri a “Ballarò” del tutto omogeneo a quello dei peggiori esponenti della destra.

In più, debbo purtroppo rilevare che state snaturando il PD, come partito di centrosinistra (1/3 di centro e 2/3 di sinistra), sia per le troppe balle che raccontate (tecnica comunicativa molto adatta ad un elettorato di destra, ma molto poco ad uno di sinistra), sia per la pavida acquiescenza alla Commissione UE (lèggi: l’arrogante ed egoista Germania, che per la dabbenaggine  - o intelligenza col nemico? - anche vostra – vedi la composizione quali-quantitativa della Commissione - comanderà per altri 5 anni il nostro destino), sia per le misure di governo, propagandate per espansive, ma in effetti recessive (il deficit diminuirà) e perciò del tutto inefficaci a portarci fuori dalla depressione economica.

Che è destinata a prolungarsi senza l'adozione di misure finanziarie straordinarie sul patrimonio dei ricchi (5% delle famiglie) o il varo degli EuroUnionBond (proposta Prodi-Quadrio Curzio) o un intervento congruo della BCE, che attualmente, per ubbidire alla Germania e salvaguardarne l’interesse, non sta rispettando il suo statuto, senza che né Lei né il premier né (quasi) nessun altro fiati.

Suggerisco, pertanto, di smetterla di mentire, di varare misure inefficaci e di calare le brache con la Germania: sono le modalità peggiori per guadagnarsi il voto di un laico di sinistra come me, far uscire l’Italia dal pantano e convincere degli arroganti “chiagne e fotte” come i Tedeschi.

Distinti saluti

V. (elettore PCI-PDS-DS-PD)

 

Pubblicato il 30/10/2014 alle 15.33 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web