Blog: http://Vincesko.ilcannocchiale.it

PD, non paradosso, ma mutazione degli interessi rappresentati

 
Marco Bracconi - 18 MAG 2015
Paradosso Pd
http://bracconi.blogautore.repubblica.it/
 
 

Articolo troppo difficile per me, che sono ignorante. Io so solo che:

1. Renzi ha una sola stella polare: la sua carriera, come concretizzazione della sua autoaffermazione, che trova l'energia formidabile nel suo essere un Edipo nato e pasciuto.

2. A questo obiettivo strategico egli è disposto a sacrificare tutto, dimostrando una spregiudicatezza, una flessibilità, una spietatezza fuori dal comune.

3. Non ha veri valori, se non come effetto indiretto di reminiscenze infantili e adolescenziali: vedi ad esempio il ripristino del nome di Festa dell'Unità, appetto di una sua scelta concreta di abbandonare al suo destino di chiusura il giornale che le dava il nome e lo giustificava.

4. Egli è un bugiardo inveterato, educato alla scuola spietata e finalizzata al contratto del venditore diretto.

5. Ha iniziato il suo percorso governativo mosso da intenti di sinistra: iscrizione del PD al PSE, dopo anni che se ne parlava e non lo si faceva; gli 80€/mese; un messaggio forte orientato all'abbandono della famigerata ed ossimorica austerità espansiva, per il quale occorrevano molte risorse finanziarie.

6. Ma si è scontrato col muro tedesco della egemone Merkel e l'inconsistenza dell'appoggio del mediocre e subito "convertito" Hollande, intimidito - pare - nei consessi latomistici di stampo elitario e reazionario, per cui con spregiudicatezza e prontezza tattica e irretito dalla prospettiva di far parte dei suddetti consessi ha rinunciato subito (ammesso e non concesso che l'avesse coltivata per un solo istante) all'opzione di reperire i soldi all'interno chiedendoli agli unici che, dopo 330 mld di manovre correttive molto inique varate nella scorsa legislatura dai governi Berlusconi (per 4/5) e Monti (per 1/5), li hanno, cioè i ricchi, ha fatto rapidamente una conversione a 180 gradi e sposato le proposte di Marchionne, della Confindustria e del prudente Padoan (latore degli input UE basati sul rigore) e sacrificato sia gli interessi delle classi medio-basse, sia le scelte di sinistra e chi (apparentemente) li rappresentava all'interno del PD.

7. In un quadro siffatto, è perfino ridicolo riesumare, come ha fatto incongruamente la voltagabbana Serracchiani, il nome dell'"ottuso" (= intelligentone) massimalista Bertinotti, per dire dell'inclinazione tafazziana dei "sinistri", il solito mantra di fare il gioco del nemico. Quando il nemico è ora in casa e - oggettivamente - si chiama Renzi. Io, da sempre riformista di sinistra, già alle elezioni europee, cambiando la mia scelta pluridecennale, non ho votato PD, semplicemente perché: a) Renzi (che io, fino alla defenestrazione sleale del debole Letta, pur non avendolo mai votato, avevo sempre difeso) è un contaballe compulsivo (difetto esiziale, secondo me, per un leader di sinistra) e b) il PD non mi rappresentava più, anzi rappresentava scelte opposte di stampo destrorso.

Il PD, perciò, non è un paradosso, ma la mutazione degli interessi rappresentati.

 
 
**********
 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/pd-non-paradosso-ma-mutazione-degli.html


Post collegati:

N. 19 post su Renzi:

(1) Berlusconi-Renzi, interpretazione psicologica di un incontro scandaloso
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2684132.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/04/berlusconi-renzi-interpretazione.html
(2) Bersani vs Renzi, il competente e onesto segretario gentiluomo e lo sfidante coraggioso e tosto
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2753331.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/bersani-vs-renzi-il-competente-e-onesto.html
(3) Il tappo gerontocratico al naturale, fisiologico, salutare ricambio generazionale
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2757820.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-tappo-gerontocratico-al-naturale.html
(4) I 700+1 conservatori dello statusquo
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758010.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/i-7001-conservatori-dello-status-quo.html
(5) Se vince Renzi…
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758117.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/se-vince-renzi.html
(6) Il probabile effetto-valanga della ‘rottamazione’ renziana
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758409.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/il-probabile-effetto-valanga-della.html
(7) Bersani vs Renzi: economia mista o liberismo?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758537.html
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/bersani-vs-renzi-economia-mista-o.html
(8) Tra Bersani e Renzi il gioco si fa duro
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2758539.html 
http://vincesko.blogspot.com/2015/05/tra-bersani-e-renzi-il-gioco-si-fa-duro.html
(9) La vera nobilitade del tosto, concreto, coraggioso e leale Renzi
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2802737.html
(10) Renzi l’asfaltatore con le piume sul cappello
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2804473.html
(11) Delusione
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2804686.html
(12) Renzi è di sinistra o di destra? Somiglia a Berlusconi?
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2808586.html
(13) PD, metamorfosi incipiente di un partito
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2821607.html
(14) Renzi non è Telemaco ma Edipo
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2816207.html
(15) La comunicazione di Matteo Renzi
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2819792.html
(16) Renzi, il “complotto” del lavoro e lo snaturamento del PD
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2821878.html
(17) Renzi nomina Guerra consigliere per le strategie
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2823595.html
(18) Imposte, il governo Renzi-Padoan ciurla nel manico
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2827108.html
(19) Renzi e la fiducia sulla legge elettorale
http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2831619.html  oppure 
http://vincesko.blogspot.com/2015/04/renzi-e-la-fiducia-sulla-legge.html

   

Pubblicato il 19/5/2015 alle 9.4 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web