Blog: http://Vincesko.ilcannocchiale.it

Replica alla risposta del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte




In data 6 settembre 2019, ho inviato al PdC Giuseppe Conte una lettera pec [1 o 2] (lo si può contattare soltanto via pec) con la quale gli ho suggerito che al primo posto del programma del nuovo Governo M5S-PD-LeU debba essere contemplato un Grande Piano Pluriennale di Case Popolari di Qualità. Ieri, ho pubblicato molto volentieri la sua risposta [1 o 2]Oggi, pubblico la mia replica.


Re: R: Lettera al PdC Giuseppe Conte sul Piano Pluriennale Case Popolari di Qualità

martedì 24 settembre 2019 - 22:44

Da:      v

A:        presidente@pec.governo.it


Buonasera,

La Prego di ringraziare il Sig. Presidente Giuseppe Conte per la sua gentile risposta. Ma mi permetto di aggiungere:

1. l’estrema penuria di case popolari, che con l’1,5% sul totale degli immobili residenziali e lo 0,02% del Pil della spesa per l’housing sociale relega l’Italia all’ultimo posto in UE, non è soltanto un problema di emergenza abitativa, ma una cronica e crescente deficienza strutturale del welfare, che condiziona e pregiudica l’efficacia delle politiche sociali nazionali (incluso il c.d. Reddito di cittadinanza, che in realtà è un Reddito minimo garantito e condizionato, la cui congruità - a ben vedere - dipende dalla proprietà della casa o un affitto sociale) e, in definitiva, il benessere e la sostenibilità economica di un’aliquota importante (25%) del popolo italiano, quello più fragile, costretto a pagare affitti elevati rispetto al reddito, ormai insostenibili, proprio per la carenza dell’offerta;

2. ne consegue che la casa popolare è oggettivamente l’infrastruttura prioritaria; e

3. per allinearsi alla Francia, che occupa il quarto posto con poco meno del 20%, occorrerebbe implementare un ambizioso PIANO PLURIENNALE DI CASE POPOLARI DI QUALITA’ e costruire 6.500.000 alloggi pubblici, utilizzando anche la leva finanziaria UE, con effetti altamente positivi sull’economia e l’occupazione;

4. il segretario del PD, Nicola Zingaretti, destinatario p.c. della mia lettera, ha parlato recentemente sia alla Festa dell’Unità di Milano, sia in un’intervista al Corriere della Sera di un “importante Piano Casa”;[1]

5. infine, il presidente Conte ha accennato ad un piano prioritario di asili nido: è positivo, ma io ritengo che (i) la casa popolare sia, per le ragioni anzidette, più importante dell’asilo nido; e (ii) occorra fare attenzione alle controindicazioni: se l’asilo nido viene considerato un luogo di parcheggio e non un momento fondamentale dello sviluppo psichico dei bambini può essere perfino dannoso.[2]

Con i migliori saluti,

V.


_________________________________


Note:

[1] Il Segretario del PD Nicola Zingaretti ha concluso il suo intervento alla Festa dell’Unità di Milano, trasmesso da Radio Radicale https://www.radioradicale.it/scheda/584242/festa-dellunita-incontro-con-nicola-zingaretti, lanciando il PIANO CASA.

L’INTERVISTA

Zingaretti: «Ora il Pd guardi al futuro. La scissione di Renzi? Io non l’ho capito»

Il segretario: «Errore dividere il Pd ma ora noi dobbiamo portare il partito nel futuro. E con il governo subito interventi per l’economia, il lavoro e l’ambiente»

[…] Ma vi alleerete con i 5 Stelle anche alle prossime elezioni politiche per sconfiggere la destra
«Io credo che uno degli errori del governo gialloverde sia stato quello di mantenere cristallizzate le differenze tra le due forze politiche della maggioranza. Questo ha generato mesi di ritardi, incomprensioni e litigi, provocando un danno immenso pagato dall’Italia e dagli italiani. Noi ora dobbiamo fare l’opposto. Cioè maturare un processo politico di confronto, di dialogo e di avvicinamento che porti a dei risultati molto concreti. Come è avvenuto adesso, nelle trattative per la formazione del governo grazie agli sforzi di entrambe le parti, si lavora per alzare gli stipendi degli italiani attraverso il taglio delle tasse, per varare un importante piano casa per le fasce sociali più deboli e aprire una nuova stagione di investimenti per le imprese. Credo che sia segno di grande maturità non rinunciare alle proprie idee ma al contempo non avere paura di confrontarsi e fare altri passi insieme».

18 settembre 2019 | 07:07


[2] Dialogo breve tra il Prof. Andrea Ichino e me sulla dannosità degli asili nido

L’asilo nido fa bene o non? Dipende



**********






Pubblicato il 26/9/2019 alle 15.2 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web